Quartararo: “Giornata difficile, il passo non è ottimo”

Il leader del mondiale chiude al comando la seconda sessione di prove libere a Brno, ma non è particolarmente soddisfatto del passo gara, su cui dovrà lavorare in vista della gara.

Quartararo: “Giornata difficile, il passo non è ottimo”

Fabio Quartararo è il leader del mondiale e ha intenzione di restare al comando della classifica ancora per molto tempo. Lo dimostra al termine del venerdì di libere, che chiude al comando davanti al compagno di squadra. Il francese ha cercato il tempo solo nel secondo turno, mentre nella prima sessione ha lavorato sul passo gara, di cui però non sembra essere particolarmente soddisfatto.

“È stata una giornata un po’ difficile – dichiara Quartararo – sappiamo di essere rapidi sul giro secco, ma sul ritmo facciamo più difficoltà. Bisogna lavorare sodo per trovare una soluzione, perché oggi non sono molto contento. Il migliore è stato Morbidelli, ma ad ogni modo non sono lontano. Nel secondo turno ho fatto degli errori, non mi aspettavo di essere comunque così veloce. Quindi sono contento del tempo, ma bisogna lavorare sul passo”.

Uno dei problemi riscontrati dai piloti a Brno è la mancanza di grip. Per Quartararo non è stato diverso: “Per noi questo è un problema, quando c’è grip abbiamo una buona velocità in curva, ma oggi pattinava molto anche se andava meglio con le nuove gomme Michelin. Comunque voglio continuare a lavorare con il team per trovare una soluzione a questo problema. C’è anche da dire però che le condizioni miglioreranno, perché è veramente tanto tempo che non si corre su questa pista e dunque l’asfalto non era buono. Comunque lavoreremo anche su questo aspetto e pensiamo già a delle soluzioni”.

Su una pista che sulla carta sembra favorevole alle Ducati, Yamaha continua a fare la voce grossa, mentre le Rosse arrancano. Quartararo è abbastanza sorpreso, ma non esclude le Desmosedici dalla lotta: “Sono stupito, ma siamo solo al primo giorno. Sappiamo che la pista è completamente diversa da quella di Jerez, quindi bisogna adattarsi. Ma onestamente le Ducati sono molto veloci qui e penso che Dovizioso provi sempre molte cose sulla moto, quindi lo vedo in corsa. Anche Petrucci e Miller saranno della parte. Intanto ne approfitto anche per mandare i miei auguri di pronta guarigione a Bagnaia, che è caduto questa mattina”.

Il leader del mondiale è infatti convinto che le Ducati domenica saranno davanti, visti anche i loro punti forti, che invece sono il tallone di Achille di Yamaha: “Sappiamo che l’accelerazione non è il nostro forte, ma bisogna adattarsi. L’aspetto positivo lo conosciamo, la nostra moto gira bene anche se c’è poco grip. Poi sappiamo che il rettilineo e l’accelerazione della Curva 2 e 5 non rappresentano le nostre qualità”.

Guarda il Gran Premio Monster Energy di Repubblica Ceca live su DAZN. Attiva ora

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
1/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
2/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
3/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
4/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
5/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
6/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
7/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
8/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
9/9

Foto di: MotoGP

condivisioni
commenti
Morbidelli: “Oggi avevo il ritmo migliore, ma bisogna lavorare”

Articolo precedente

Morbidelli: “Oggi avevo il ritmo migliore, ma bisogna lavorare”

Prossimo Articolo

Vinales: “Ho ancora dolore alla spalla infortunata quest’inverno”

Vinales: “Ho ancora dolore alla spalla infortunata quest’inverno”
Carica commenti
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021