MotoGP
G
GP d'Austria
14 ago
G
GP di Stiria
21 ago
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di San Marino
10 set
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
Prossimo evento tra
36 giorni
25 set
Prossimo evento tra
43 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
Canceled
09 ott
Prossimo evento tra
57 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
64 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
Prossimo evento tra
92 giorni
20 nov
Canceled

Ducati: per pulire la scia della Desmosedici c'è un guscio sulla ruota posteriore

condivisioni
commenti
Ducati: per pulire la scia della Desmosedici c'è un guscio sulla ruota posteriore
Di:
31 mag 2019, 11:45

Il team di Borgo Panigale continua a sviluppare delle nuove soluzioni aerodinamiche per migliorare l'efficienza su una pista come quella del Mugello: la carenatura in carbonio è stata montata sulla GP19 del collaudatore Michele Pirro.

La Ducati continua a stupire. Sulla Desmosedici del collaudatore Michele Pirro presente al GP d'Italia al Mugello è comparsa una nuova soluzione aerodinamica che ha acceso subito l'attenzione del paddock toscano.

Lo staff di Gigi dall'Igna continua a sviluppare nuovi concetti che questa volta coinvolgono anche il posteriore della moto.

Ducati Team, copertura del disco posteriore sulla Desmosedici di Michele Pirro

Ducati Team, copertura del disco posteriore sulla Desmosedici di Michele Pirro

Photo by: Oriol Puigdemont

Sulla GP19 #51 sotto al forcellone è stata montata una carenatura in materiali compositi che carena la parte inferiore del cerchio posteriore: questa porzione lenticolare fa da guscio su entrembi i lati della moto.

Ma a cosa può servire? Stando alle indiscrezioni che filtrano dal circuito toscano la nuova soluzione servirebbe a ripulire la scia, assicurando una maggiore efficienza aerodinamica per cercare più alte velocità massime fondamentali sul lungo rettilineo del Mugello.

Il cerchio posteriore e la catena in movimento generano delle turbolenze nocive che possono essere evitate con il "guscio" nero. In Ducati il reparto aerodinamico continua a sviluppare la ricerca aerodinamica nella galleria del vento della Dallara a Varano de' Melegari: è interessante notare come un elemento lavori in sinergia con gli altri strumenti presenti sulla Desmosedici: sia la carenatura sul cerchio anteriore che lo spoiler sotto al forcellone sono in grado di influenzare il nuovo "guscio".

Chaz Davies, Ducati Team con la ruota posteriore carenata a Misano nella gara SBK 2017

Chaz Davies, Ducati Team con la ruota posteriore carenata a Misano nella gara SBK 2017

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Vale la pena ricordare che proprio la Ducati aveva provato in SBK una ruota posteriore lenticolare sul lato destro della Panigale R nel 2017. Era ccaduto con Chaz Davies nell'appuntamento di Misano durante la FP3 e la Superpole: anche quella soluzione permetteva di ridurre le turbolenze della ruota posteriore.

Chaz Davies, Ducati Team, con la ruota posteriore lenticolare a Misano 2017

Chaz Davies, Ducati Team, con la ruota posteriore lenticolare a Misano 2017

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

MotoGP, Mugello, Libere 1: Marquez davanti a Petrucci, indietro Dovi e Rossi

Articolo precedente

MotoGP, Mugello, Libere 1: Marquez davanti a Petrucci, indietro Dovi e Rossi

Prossimo Articolo

MotoGP, Mugello, Libere 2: festa rookie con Bagnaia e Quartararo, flop Dovi e Rossi

MotoGP, Mugello, Libere 2: festa rookie con Bagnaia e Quartararo, flop Dovi e Rossi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Sotto-evento FP2
Piloti Michele Pirro
Team Ducati Team Acquista adesso
Autore Franco Nugnes