Verstappen non viene penalizzato per aver bloccato Grosjean in qualifica

condivisioni
commenti
Verstappen non viene penalizzato per aver bloccato Grosjean in qualifica
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
28 lug 2018, 16:35

Il collegio dei commissari sportivi del GP di Ungheria ha deciso che l'olandese non ha subirà ulteriori provvedimenti per aver involontariamente ostacolato Grosjean fra la curva 13 e 14 data la pista bagnata e la totale mancanza di visibilità posteriore.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Romain Grosjean, Haas F1 Team

Max Verstappen sarà regolarmente al via del GP di Ungheria in settima posizione perché il collegio dei commissari sportivi non ha ritenuto che sia il caso di prendere dei provvedimenti nei confronti dell'olandese che è finito sotto investigazione per aver bloccato Romain Grosjean nel corso delle qualifiche.

I commissari sportivi una volta esaminati i video ed aver ascoltato Max Verstappen e Romain Grosjean, oltre ai rappresentanti delle rispettive squadre, hanno convenuto che non era necessario intervenire nei confronti del pilota olandese della Red Bull.

Riepilogndo i fatti è emerso che Max aveva abortito un giro lanciato dopo essere arrivato dietro a Pierre Gasly per cui i due stavano procedendo di conserva per lanciarsi nella tornata successiva. Grosjean, intanto, era impegnato a cercare il tempo quando si è avvicinato a Verstappen. Il francese si trovava sei secondi dietro alla Red Bull alla curva 11, mentre il distacco è sceso a quattro secondi alla curva 13.

Leggi anche:

Max poi si è avvicinato a Gasly procedendo verso la curva 13, prima che Pierre si stesse per lanciare per il suo giro secco, e allora Verstappen ha rallentato per creare uno spazio fra la Toro Rosso e a sua monoposto. Grosjean ha raggiunto Verstappen tra la curva 13 e la curva 14 ed è stato rallentato dalla Red Bull.

Il team di Milton Keynes ha informato il suo pilota dell'arrivo della Haas, anche se con un certo ritardo, mentre la visibilità dietro alle monoposto era molto limitata a causa della pista molto umida. In considerazione di questi fatti i commissari hanno sostenuto che non c'è stato alcun bloccaggio per cui tutto è finito a tarallucci e vino...

Va bene così, ma una manovra inconsapevole simile a Sebastian Vette è costata tre posizioni sulla griglia del GP d'Austria...

Prossimo Articolo
Fotogallery: le qualifiche bagnate del GP d'Ungheria di Formula 1

Articolo precedente

Fotogallery: le qualifiche bagnate del GP d'Ungheria di Formula 1

Prossimo Articolo

Ferrari: tocca a Vettel cancellare la doccia fredda con una buona partenza

Ferrari: tocca a Vettel cancellare la doccia fredda con una buona partenza
Carica commenti