Steiner: "Per noi ogni ora in pista è molto preziosa"

condivisioni
commenti
Steiner:
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
03 mar 2016, 19:57

Il team principal della Haas F1, Gunther Steiner, è consapevole di quanto sia difficile per un team nuovo prendere il passo nel Circus. Grosjean ha causato tre bandiere rosse, ma la squadra ha sempre reagito bene.

Guenther Steiner, Haas F1 Team Principal
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-16
Romain Grosjean, Haas F1 Team

In fondo alla classifica dei tempi della giornata di oggi ci sono Romain Grosjean e la Haas. Tra problemi e tre uscite di pista l’apprendistato della squadra statunitense non si sta dimostrando proprio una passeggiata.

Dopo i problemi al sistema di alimentazione nella giornata di martedì e la rottura del turbo avvenuta ieri, la squadra oggi è riuscita a completare settantotto giri, ma non senza fatica. Dopo l’uscita di pista alla curva 4 nel mattino, Grosjean è stato autore di un’altra escursione nella ghiaia della curva 1 che ha preceduto il terzo stop causato da una scordolata troppo violenta che ha mandato in crisi l'elettronica. E in tutti i casi il pilota francese non è sembrato molto convinto dell’accaduto.

“La giornata non ci ha aiutato molto – ha spiegato il responsabile della Haas, Gunther Steiner – abbiamo parecchio lavoro da fare nelle ore notturne. Ma in parte sapevamo che sarebbe stato così. Abbiamo bisogno di capire, sviluppare, andare avanti".

"Non abbiamo girato per due giorni, e questo non ci ha aiutato di sicuro. Per noi ogni chance per capire la vettura è importantissima. Ogni ora di pista preziosa. Le uscite di oggi ci hanno fatto capire delle cose importanti, e i test servono anche a questo”.

“Raggiungere l’affidabilità è vitale per spremere al meglio la monoposto – ha proseguito Steiner - vogliamo avere un’idea di quanta velocità abbiamo ma non è semplice in questa fase. Se vogliamo trovare un aspetto positivo nei problemi che abbiamo avuto c’è la crescita notevole dei meccanici e di tutto il gruppo dei tecnici".

"Smontare e rimontare la monoposto ha aumentato molto la dimestichezza della squadra con queste procedure. Oggi pomeriggio siamo intervenuti sulla vettura in tempi molto veloci. Tra le buone notizie c’è anche quella relativa alle impressioni dei piloti, che indicano una monoposto bilanciata e ben guidabile. Siamo contenti anche delle performance del motore, su questo fronte non abbiamo problemi”.

Prossimo articolo Formula 1
Il papà di Bianchi: "L'Halo non sarebbe servito a niente per Jules"

Articolo precedente

Il papà di Bianchi: "L'Halo non sarebbe servito a niente per Jules"

Prossimo Articolo

Pirelli: ecco il differenziale di tempo fra le cinque mescole

Pirelli: ecco il differenziale di tempo fra le cinque mescole
Carica commenti