Massa: "Vedo un miglioramento nelle curve lente"

condivisioni
commenti
Massa:
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
03 mar 2016, 19:33

Il pilota brasiliano vede crescere la Williams FW38 proprio nell'ultimo tratto della pista di Barcellona che l'anno scorso rappresentava l'incubo per Felipe Massa che conta di essere in lizza per la terza piazza fra i Costruttori.

Felipe Massa, Williams FW38
Felipe Massa, Williams FW38
Felipe Massa, Williams FW38
Felipe Massa, Williams
Felipe Massa, Williams FW38
Valtteri Bottas, Williams Martini Racing FW38
Valtteri Bottas, Williams F1 Team

Lo scorso anno quando Massa e Bottas arrivavano nel terzo settore del circuito di Catalunya iniziavano a lottare disperatamente con il volante della loro Williams. Le curve lente sono state un problema cronico che la monoposto 2015 si è trascinata fino al termine della stagione, senza reali soluzioni.

Ovvio che per i progettisti della squadra inglese il problema è diventato il “must” da risolvere sulla vettura 2016, ma nei test della scorsa settimana più che arrivare notizie confortanti era suonato l’allarme. Ci risiamo? Sette giorni dopo sembra di no, ed oggi Felipe Massa per la prima volta ha mostrato un sorriso di fiducia.

“Ricordo bene come eravamo messi lo scorso anno – ha spiegato Felipe – ed anche se al momento non tutto funziona ancora al meglio, abbiamo fatto notevoli passi avanti. Sappiamo che dobbiamo migliorare sulle curve lente, ma il punto di partenza non è male”.

Nel suo penultimo giorno di prove il brasiliano ha ottenuto il secondo tempo assoluto (a quattro decimi da Raikkonen), ma ha avuto parecchio da recriminare quando ha montato le mescole ultrasoft.
“La scorsa settimana il nostro è stato un test non semplice – ha proseguito Massa – ci sono stati alti e bassi. Invece le cose in questa seconda seduta di prove stanno andando in modo molto differente. Ieri Valtteri ha ottenuto buoni riscontri, e oggi anche il mio programma di lavoro è andato bene".

"La cosa più importante è riuscire a capire il prima possibile il comportamento della monoposto, cambiare il setup e vedere le reazioni. Anche i long-run oggi ci hanno dato indicazioni positive. Quando abbiamo montato le gomme morbide non sono invece riuscito a capitalizzare quanto possibile per problemi di traffico (Massa si è lamentato soprattutto con Kvyat), ma sono comunque contento”.

La Williams spera di potersi confermare a Melbourne come terza forza del paddock, ma i riscontri non sono ancora del tutto chiari. Anche per Massa:
“Secondo me è molto difficile oggi capire dove possiamo posizionarci. La Mercedes è ancora davanti a tutti, e questo è chiaro, così come è chiaro che la Ferrari è li vicina. Poi ci sono tutti gli altri".

"Io sono fiducioso, la macchina oggi si è ben comportata e spero che possa essere così anche a Melbourne. L’Halo? Bello non è, questo è certo. Ma la sicurezza viene prima di tutto, e se serve a questo fine per me va bene”.

Prossimo articolo Formula 1
Il papà di Bianchi: "L'Halo non sarebbe servito a niente per Jules"

Articolo precedente

Il papà di Bianchi: "L'Halo non sarebbe servito a niente per Jules"

Prossimo Articolo

Pirelli: ecco il differenziale di tempo fra le cinque mescole

Pirelli: ecco il differenziale di tempo fra le cinque mescole
Carica commenti