Renault: è giallo la rinuncia a Ricciardo nel 2021

La Casa francese ha ufficializzato la rottura delle trattative per il rinnovo di Ricciardo dopo la McLaren aveva già reso noto l'ingaggio dell'australiano per il 2021. Uno sgarbo di Woking o inettitudine della squadra di Enstone?

Renault: è giallo la rinuncia a Ricciardo nel 2021

La Renault riesce a... perdere anche nel lancio dei comunicati. La Casa francese ha ufficializzato che Daniel Ricciardo non sarà più il suo pilota nel 2021 quando la McLaren aveva già ufficializzato l'australiano con un suo annuncio, anticipando la squadra di Enstone. Un colpo basso o semplice inettitudine?

Il marchio della Losanga doveva essere il primo a emettere un comunicato nel quale doveva ufficializzare il mancato rinnovo del contratto con Ricciardo, anticipando di un soffio la McLaren che ufficiallizzava il contratto di Daniel e, infine, la Ferrari che poteva rendere nota la costituzione di una delle squadre più giovani della sua storia con Carlos Sainz che nel 2021 si affiancherà a Charles Leclerc.

La Renault è stata presa in contropiede, tanto che ha potuto solo commentare la rottura con Ricciardo senza essere ancora in grado di indicare il nome del suo sostituto.

Leggi anche:

“Nel nostro sport, e in particolare nell'attuale situazione straordinaria - ha dichiarato Abiteboul -, la fiducia reciproca, l'unità e l'impegno sono, più che mai, valori fondamentali del nostro team. Sono fiducioso che la stagione 2020 ci permetterà di fare bene insieme. Le nostre ambizioni e la strategia del Team Renault DP World F1 rimangono invariate".

Il CEO di Renault Sport F1 neanche menziona Daniel Ricciardo, eppure proprio lui nei giorni scorsi aveva già fatto intendere che sarebbe stata dura per il Costruttore transalpino poter contare sull'australiano anche nel 2021.

Ma se la Renault vuole convincere Luca De Meo, il tanto atteso nuovo capo del Gruppo francese che sarà attivo da luglio, a restare in Formula 1 dovrà darsi una sveglia. Perso Daniel Ricciardo ancora non sa con chi affiancare Esteban Ocon nel 2021.

Nel taccuino di Abiteboul ci sono diversi nomi, ma punterà fra due opportunità succulente: Fernando Alonso e Sebastian Vettel.

La Renault deve uscire dal suo bozzolo: dal rientro in F1 nel 2016 non ha conquistato alcun risultato degno di questo nome. Nessun vittoria, nessun podio, nessuna pole. E nemmeno un giro veloce.

Al quinto anno di attività il bilancio è davvero pessimo, perché il Costruttore che via via ha perso alcune delle forniture di motori clienti, l’anno scorso è stato surclassato dalla McLaren al quarto posto nel mondiale a squadre a parità di power unit.

È vero che il team di Enstone è stato rifondato dalle ceneri Lotus ed è vero che la factory inglese è stata ristrutturata (nuova galleria del vento, nuovo sistema CFD e nuovi sistemi di simulazione) ma l’aver preso l’anno scorso un top driver come Ricciardo, aveva alimentato ben altre ambizioni.

Abiteboul deve alzare l’asticella per il 2021, per ora la Renault sembra inciampata. Non è il modo migliore per attrarre due iridati con Vettel e Alonso...

condivisioni
commenti
F1, Ferrari conferma: è Sainz l'erede di Vettel dal 2021
Articolo precedente

F1, Ferrari conferma: è Sainz l'erede di Vettel dal 2021

Prossimo Articolo

F1, Sainz: "Entusiasta pensando al futuro in Ferrari"

F1, Sainz: "Entusiasta pensando al futuro in Ferrari"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021