F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: l’ala anteriore di Max era di nuova concezione

Solo l’olandese ha avuto a disposizione in Turchia una inedita versione dell’ala molto modificata in prossimità del vortice Y250. Rivisto il profilo principale e il disegno di tutti i flap per migliorare l’efficienza in una zona sensibile della RB16.

Red Bull: l’ala anteriore di Max era di nuova concezione

Nel team Red Bull c’è disappunto per l’occasione persa nel GP della Turchia: la RB16 è sembrata una monoposto molto competitiva, ma, complice una pessima partenza di Max Verstappen, associata a una serie di errori del pilota olandese, hanno impedito al team di Milton Keynes di ambire alla seconda vittoria stagionale dopo quella di Silverstone.

Va detto che gli aerodinamici diretti da Pierre Wache stanno producendo uno sforzo enorme per rendere la monoposto di Adrian Newey capace di lottare ad armi pari con la Mercedes W11. All’Istanbul Park è stata portata una monoposto evoluta in molte parti aerodinamiche.

Ecco lo slot apparso sul cape della Red Bull Racing RB16 nel GP della Turchia

Ecco lo slot apparso sul cape della Red Bull Racing RB16 nel GP della Turchia

Photo by: Giorgio Piola

L’attenzione nel Bosforo si era concentrata sui due soffiaggi ben visibili sul pavimento del cape che alimentavano un flusso pescato sopra al muso dalle due narici e convogliato sotto al fondo per sfociare nella parte centrale del diffusore.

Gli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 abbassati in occasione del GP de Turchia

Gli scarichi wastegate della Red Bull Racing RB16 abbassati in occasione del GP de Turchia

Photo by: Giorgio Piola

L’effetto di estrazione dell’aria è stato ulteriormente maggiorato dagli scarichi della wastegate, non più collocati sopra al terminale di scarico centrale, ma sono stati spostati più in basso sotto al braccio superiore della sospensione, per migliorare l’efficienza del flusso.

Dettaglio della nuova ala anteriore sulla Red Bull Racing RB16 di Max Verstappen nel GP di Turchia

Dettaglio della nuova ala anteriore sulla Red Bull Racing RB16 di Max Verstappen nel GP di Turchia

Photo by: Giorgio Piola

È passata inosservata, invece, la nuova ala anteriore che è stata affidata solo a Max Verstappen: oltre a disporre della paratia laterale che risucchia l’aria da sotto al marciapiede esterno per portarla in coda alla bandella e soffiare in modo tale da ridurre l’effetto nocivo delle turbolenze generate dalla ruota anteriore in movimento, ha mostrato delle interessanti modifiche in prossimità del vortice Y250.

Il profilo principale, infatti, ha una maggiore corda in prossimità dell’area centrale neutra, per cui il secondo elemento mostra una forma appuntita che si stacca dal pavimento tant’è che sono stati introdotti ben due supporti per fissarlo.

Il primo dei tre flap aggiuntivi riprende il disegno di quello sottostante, ragione per cui i due flap superiori nella parte interna sono meno lanceolati e, in particolare l’ultimo, mostra una corda più corta e un raggio di curvatura meno accentuato rispetto alla versione standard affidata ad Alexander Albon, sotto.

Ecco l'ala anteriore tradizionale di Alex Albon sulla Red Bull RB16 nel GP di Turchia

Ecco l'ala anteriore tradizionale di Alex Albon sulla Red Bull RB16 nel GP di Turchia

Photo by: Giorgio Piola

Insomma alla Red Bull non si sono rassegnati all’idea di subire la supremazia delle frecce nere anche in previsione di un 2021 nel quale la Honda dovrebbe esprimere il massimo potenziale del suo motore prima del ritiro già ufficializzato.

condivisioni
commenti
F1, non solo Mercedes: dal 2021 avrà Safety Car Aston Martin

Articolo precedente

F1, non solo Mercedes: dal 2021 avrà Safety Car Aston Martin

Prossimo Articolo

Giornalismo in lutto: è morto Nestore Morosini

Giornalismo in lutto: è morto Nestore Morosini
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021