Racing Point-Mercedes: budget cap non minaccia partnership

Il team principal della Racing Point, Otmar Szafnauer, non crede che dei valori più ristretti sulla griglia della F1 non metterà a repentaglio la partnership tecnica con Mercedes.

Racing Point-Mercedes: budget cap non minaccia partnership

Oltre alla sua power unit, la squadra campione del mondo fornisce infatti alla Racing Point anche il cambio ed altri sistemi, oltre alla possibilità di utilizzare la galleria del vento di Brackley.

Il team principal della Renault, Cyril Abiteboul, aveva recentemente suggerito che questi rapporti potrebbero essere minacciati dall'arrivo del budget cap, che renderà i top team meno propensi a fornire la propria tecnologia ad una squadra che potrebbe insidiarli.

Leggi anche:

Tuttavia, Szafnauer resta certo che il vantaggio dei top team rimarrà, anche se magari il divario sarà minore, quindi questo non diventerà realmente un problema.

"Capisco la teoria, solo che non posso prevedere il futuro" ha detto Szafnauer a Motorsport.com.

"Penso ancora che le grandi squadre avranno un vantaggio anche nel 2022. Non si dimenticheranno come si realizza una monoposto di Formula 1 veloce. Questo non succederà".

"Non si tratta solo di avere gli strumenti giusti, ma anche di avere le persone giuste, ed è da molto tempo che loro le hanno. E' per questo che sono in quelle posizioni. Non si dimenticheranno come si fa".

"E di solito, da quello che ho visto in passato, quando si ha un grande cambiamento tecnico, sono le squadre più grandi, quelle che hanno finanziamenti importanti, quelle che fanno il lavoro migliore. Penso che la tendenza sarà sempre la stessa".

"Forse la differenza non sarà così grande, e saremo in grado di recuperare più facilmente, ma penso che i team con le risorse e le conoscenze migliori finiranno sempre per fare un lavoro migliore".

Szafnauer è convinto che un grande team possa interrompere il proprio supporto ad una squadra clienti solo se dovesse fornirgli una parte che gioca un ruolo importante nel determinare le gerarchie in pista.

"Ci sarà sempre un qualche tipo di differenziatore in F1, con una squadra che fa un lavoro migliore delle altre" ha detto. "Penso che con il tempo, una volta che sapremo quali sono i regolamenti e tutti i dettagli, capiremo dove si potrà fare la differenza".

"Se, per esempio, si dovesse scoprire che il cambio dovesse generare un grande vantaggio, allora posso immaginare che la Mercedes ci possa dire che dovremo realizzare il nostro e che non lo condividerà con noi".

"Potrebbero esserci delle situazioni di questo tipo. Lo capisco, anche da un punto di vista economico, ma è davvero difficile da prevedere ora".

"Se effettivamente i valori di tutti quanti dovessero avvicinarsi, ci sta che possa iniziare ad essere qualche limitazione per cercare di mantenere un gap. Ma ora non possiamo saperlo, dobbiamo aspettare e vedere come andrà a finire".

condivisioni
commenti
Mekies: "I pit stop rimarranno velocissimi nonostante le restrizioni"
Articolo precedente

Mekies: "I pit stop rimarranno velocissimi nonostante le restrizioni"

Prossimo Articolo

Abiteboul: "Giusto aiutare la Pirelli in questa fase"

Abiteboul: "Giusto aiutare la Pirelli in questa fase"
Carica commenti
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021