Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
10 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
45 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic

Monaco, Libere 3: Leclerc fa volare la Ferrari mentre Vettel la sbatte!

condivisioni
commenti
Monaco, Libere 3: Leclerc fa volare la Ferrari mentre Vettel la sbatte!
Di:

Colpo di reni del pilota monegasco che porta la Ferrari davanti alle due Mercedes nella terza sessione di prove libere del GP di Monaco. Charles è finito sotto investigazione per non aver rispettato la VSC che si è resa necessaria dopo il crash di Vettel a Sainte Devote dopo 20 minuti.

Una Ferrari svetta, l'altra sbatte! Charles Leclerc ha inventato un giro straordinario con la SF90 nella terza sessione di prove libere del GP di Monaco ed è riuscito a portare la Rossa in testa alla tabella dei tempi, davanti alle due Mercedes. Il monegasco è arrivato a 1'1"265 con le Soft dopo un T2 eccellente nel quale ha rifilato tre decimi alle frecce d'argento.

Peccato che Leclerc sia sotto investigazione perché il pilota del Cavallino non ha rispettato la Virtual safety car che è si è resa necessaria subito dopo il crash del compagno di squadra: Sebastian Vettel dopo 20 minuti è arrivato lungo a Sainte Devote a seguito di un bloccaggio in frenata sull'anteriore destra della sua SF90. Il tedesco sul cordolo interno ha perso il controllo della Rossa e si è schiantato contro le barriere.

Nell'impatto oltre all'ala anteriore si è rotta la sospensione anteriore sinistra che si è accartocciata: teoricamente si tratta di danni ch possono essere riparabili in tempo per le qualifiche, ma è evidente che dopo un botto si perde un po' di confidenza con il tracciato cittadino monegasco. Sebastian ha concluso la sessione al quattordicesimo posto...

Lewis Hamilton è solo terzo: l'inglese con 1'11"478 ha lasciato oltre due decimi alla Rossa. Ha iniziato il turno in ritardo di qualche minuto per aver chiesto in extremis una modifica di assetto all'anteriore (ha giocato una carta per non essere "copiato" da Bottas?) e non ha mai chiuso un giro perfetto dopo che si era lamentato di alcune vibrazioni.

Ma è evidente che frecce d'argento non hanno mostrato il loro vero potenziale, visto che anche Max Verstappen è arrivato vicinissimo al campione del mondo: l'olandese con la Red Bull è arrivato ad appena 61 millesimi dalla W10 #44. La monoposto di Milton Keynes beneficia di una serie di novità che le hanno permesso di aumentare il carico aerodinamico.

La macchina è certamente cresciuta perché anche Pierre Gasly è andato bene: il francese con 1'11"738 si è portato a due decimi dal capitano, mentre era solito lasciare quasi un secondo a Max.

Nel GP degli altri si segnala la fantastica prestazione di Antonio Giovinazzi sesto con l'Alfa Romeo. L'italiano è sesto con la C38, mentre Kimi Raikkonen è nono a due decimi dal pugliese che ha trovato finalmente la zampata per mostrare il suo talento.

In settima posizione troviamo Daniil Kvyat con la Toro Rosso davanti a Kevin Magnussen con la Haas, mentre la top ten è completata da Alexnder Albon con la seconda Toro Rosso.

Deludono le Renault: Nico Hulkenberg è 11esimo, seguito come un'ombra da Daniel Ricciardoe da Romain Grosjean con la seconda Haas.

In difficoltà per la carenza di carico la McLaren con Carlos Sainz davanti a Lando Norris e nel gioco delle coppie si conferma anche la superiorità di Sergio Perez sul troppo falloso Lance Stroll in casa Racing Point.

Da rilevare l'abnegazione di Robert Kubica che vince il derby Williams su George Russell sulla pista più ostica per il pilota polacco: un segno di classe pura, se mai ci fosse bisogno di dare una conferma del suo talento!

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Monaco Charles Leclerc 26 1'11.265     168.570
2 Finland Valtteri Bottas 27 1'11.318 0.053 0.053 168.445
3 United Kingdom Lewis Hamilton 27 1'11.478 0.213 0.160 168.068
4 Netherlands Max Verstappen 24 1'11.539 0.274 0.061 167.925
5 France Pierre Gasly 27 1'11.738 0.473 0.199 167.459
6 Italy Antonio Giovinazzi 23 1'12.170 0.905 0.432 166.456
7 Russian Federation Daniil Kvyat 27 1'12.194 0.929 0.024 166.401
8 Denmark Kevin Magnussen 25 1'12.270 1.005 0.076 166.226
9 Finland Kimi Raikkonen 27 1'12.308 1.043 0.038 166.139
10 Thailand Alexander Albon 32 1'12.338 1.073 0.030 166.070
11 Germany Nico Hulkenberg 26 1'12.489 1.224 0.151 165.724
12 Australia Daniel Ricciardo 26 1'12.519 1.254 0.030 165.655
13 France Romain Grosjean 27 1'12.566 1.301 0.047 165.548
14 Germany Sebastian Vettel 7 1'12.583 1.318 0.017 165.509
15 Spain Carlos Sainz Jr. 29 1'12.862 1.597 0.279 164.876
16 United Kingdom Lando Norris 26 1'12.914 1.649 0.052 164.758
17 Mexico Sergio Perez 23 1'13.232 1.967 0.318 164.043
18 Canada Lance Stroll 21 1'13.622 2.357 0.390 163.174
19 Poland Robert Kubica 27 1'14.086 2.821 0.464 162.152
20 United Kingdom George Russell 27 1'14.305 3.040 0.219 161.674

 

La FIA boccia il bando del cambio standard. Si sgretolano le regole 2021?

Articolo precedente

La FIA boccia il bando del cambio standard. Si sgretolano le regole 2021?

Prossimo Articolo

Renault: ci sarà una R.S.19 evoluzione nel GP di Francia

Renault: ci sarà una R.S.19 evoluzione nel GP di Francia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Monaco
Sotto-evento FP3
Location Montecarlo
Team Mercedes
Autore Franco Nugnes