Leclerc stupito: "Non mi aspettavo di partire quarto"

Il ferrarista è molto soddisfatto del risultato, che ha pagato la scelta di un assetto scarico. Ma soprattutto è felice di poter partire con le gomme medie.

Leclerc stupito: "Non mi aspettavo di partire quarto"

E' solo una seconda fila, ma di questi tempi un quarto tempo è in grado di strappare grandi sorrisi in casa Ferrari, soprattutto su una pista che sulla carta non si sarebbe dovuta sposare quasi per niente con la SF1000.

Il monegasco invece ha scelto di rischiare un assetto particolarmente scarico, affidandosi al suo talento e la cosa ha pagato. Non solo in qualifica, ma anche in ottica gara, perché in Q2 gli è riuscito il colpaccio di passare il taglio con le gomme medie, che sono quelle con cui prenderà il via domani.

"E' stata una bella soddisfazione oggi, ma non dobbiamo dimenticarci che la gara è domani e che è domani che si fanno i punti. Però sono molto contento perché non mi aspettavo di partire quarto, ma ancora meno di riuscire a partire quarto con le medie" ha detto Leclerc ai microfoni di Sky Sport F1 HD.

"In Q2 sono riuscito a fare un grande giro con le gomme medie e ci potrà aiutare, visto che in gara siamo quelli che hanno più difficoltà a far durare le soft" ha aggiunto.

Leggi anche:

Quando gli è stato domandato se ritiene che l'assetto scarico potrà essere uno svantaggio domani, il ferrarista ha mostrato invece la convizione che avere una buona velocità di punta sui rettilinei sarà importante.

"Può essere un po' più difficile ed è meglio per la qualifica che per la gara, ma il compromesso era giusto, perché con più carico non saremmo riusciti a qualificarci quarti ed avremmo avuto delle difficoltà a sorpassare in gara".

"Meglio partire davanti, avendo una buona velocità sul rettilineo, perché sarà più difficile sorpassarci per gli altri".

Infine, riguardo all'investigazione per unsafe release ai danni di Lance Stroll all'inizio della Q3, ha detto di non essersi proprio accorto che c'era il pilota della Racing Point.

"No, non lo avevo visto" ha spiegato, anche se va detto che in quel caso è il meccanico che deve essere i suoi occhi e non il pilota stesso.

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
1/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
3/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
4/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, in pit lane

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, in pit lane
10/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
11/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
12/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
14/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/15

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Hamilton: "Per battere Valtteri devo essere sempre al limite"

Articolo precedente

Hamilton: "Per battere Valtteri devo essere sempre al limite"

Prossimo Articolo

Verstappen sconsolato: "Le Mercedes sono troppo veloci"

Verstappen sconsolato: "Le Mercedes sono troppo veloci"
Carica commenti
Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere" Prime

Bobbi: "RB16B di Max sottosterzante, bilanciamento da rivedere"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu ci parlano ed analizzano le prove libere del venerdì del Gran Premio di Ungheria. Max Verstappen, partito coi favori del pronostico, non ha letto il mutare delle temperature e delle gomme che ha influito sulle performance della RB16B, al contrario di quanto fatto dagli uomini Mercedes

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas" Prime

Chinchero: "Il caldo ha sorpreso tutti, tranne Bottas"

In questa nuova podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentato il venerdì di prove libere del Gran Premio d'Ungheria. Buon ascolto!

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate" Prime

Piola: "L'estrattore AlphaTauri è fatto da due pelli separate"

La Formula 1 arriva in Ungheria. In questo nuovo video, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano le novità portate dai team sullo storico tracciato dell'Hungaroring. Siamo solo a giovedì, ma qualcuno ha già svelato qualche particolare dettaglio...

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali" Prime

Minardi: "Auguri Alonso, meritavi altri mondiali"

Compie quarant'anni Fernando Alonso. L'asturiano, due volte campione del mondo, è un pilota capace di vincere due titoli mondiali ancora in giovane età per poi raccogliere meno di quanto il suo talento gli avrebbe consentito per i motivi più svariati. Insieme a Gian Carlo Minardi ricordiamo i suoi esordi in Formula 1...

Formula 1
29 lug 2021
F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute Prime

F1: i segnali che indicano come la serie goda di ottima salute

Non c'è solo il duello tra Verstappen e Hamilton per la conquista del titolo iridato ad attirare l'attenzione sulla Formula 1. Molti sponsor tecnologici stanno investendo nei team e questo è un segno di un ritrovato interesse che fa ben sperare per il futuro.

Formula 1
28 lug 2021
Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato” Prime

Ceccarelli: “Si va in Ungheria con un clima surriscaldato”

In questa puntata del Doctor F1, Franco Nugnes e il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano del clima in vista del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1, dove tanto Mercedes quanto Red Bull arriveranno a nervi tesi. Più che i piloti, a tenere elevata la tensione sono i team principal

Formula 1
28 lug 2021
Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due! Prime

Condizionamenti F1: Wolff e Horner, attenti a quei due!

Lewis Hamilton e Max Verstappen se le sono suonate in pista a Silverstone, mentre Toto Wolff e Christian Horner continuano a beccarsi a livello mediatico. I due team principal stanno alimentando la rivalità sportiva con comportamenti e dichiarazioni che andrebbero misurati. Quali saranno gli effetti in Ungheria di questi atteggiamenti aggressivi e utilitaristici?

Formula 1
27 lug 2021
F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1 Prime

F1 '96 e GP2: dove sono nati i videogames di Formula 1

Grand Prix 2 e Formula 1 '96 sono due giochi che hanno segnato un'era a cavallo della metà degli anni '90. Titoli di riferimento al momento dell'uscita, possono essere riconosciuti come veri e propri precursori del genere arcade e simulativo che ha aperto la strada ai videogames odierni

Formula 1
27 lug 2021