Horner: "Noi e Mercedes a pari livello per i prossimi GP"

Il team principal della Red Bull ha affermato come per i restanti 7 appuntamenti della stagione non ci sarà alcun circuito favorevole alla Mercedes o al team di Milton Keynes e la stessa linea di pensiero è stata espressa da Toto Wolff.

Horner: "Noi e Mercedes a pari livello per i prossimi GP"

Mancano solo 7 appuntamenti al termine della stagione 2021 della Formula 1 ed i due grandi protagonisti di quest’anno, Lewis Hamilton e Max Verstappen, sono separati in classifica da soli 2 punti.

Il pilota inglese è tornato in vetta al campionato al termine del Gran Premio di Russia, gara che sulla carta doveva essere favorevole alla Mercedes così come Monza. Tuttavia l’incidente avvenuto alla prima variante in occasione del GP d’Italia e la pioggia caduta nel finale a Sochi hanno stravolto ogni previsione ed Hamilton non è riuscito a prendere il largo in classifica nei confronti dell’olandese.

Ci si chiede adesso quali dei restanti circuiti saranno favorevoli alla Red Bull e quali alla Mercedes, ma Christian Horner ha preferito mettere le mani avanti.

“Sicuramente la Mercedes sarà molto competitiva in Turchia, anche alla luce della vittoria ottenuta lo scorso anno. Poi andremo ad Austin e credo che lì ce la giocheremo. In Brasile e Messico siamo sempre stati forti”.

“Non abbiamo alcun dato relativo al Qatar così come di Jeddah. Poi finiremo la stagione ad Abu Dhabi. Possiamo dire che al momento le possibilità di vittoria tra i due team siano 50 e 50”.

Leggi anche:

Dello stesso parere è Toto Wolff. Il boss della Mercedes ha sottolineato come per le restanti sette gare sia impossibile prevedere quali dei due team avrà un vantaggio.

“Ho smesso di indicare se un circuito è favorevole a noi sulla base dei successi raccolti in passato perché tutto è cambiato con i nuovi regolamenti”.

“Eravamo certi che a Monza ed a Sochi avremmo avuto un vantaggio, ma in realtà il divario di punti dopo questi due appuntamenti è minimo. Dubito che nelle prossime gare ci saranno differenze sostanziali tra le due squadre. Entrambe continueranno a svolgere il miglior lavoro possibile”.

“Non credo che né le squadre né i piloti possano sentirsi al sicuro nella situazione attuale perché non c’è alcun divario di punti in classifica”.

condivisioni
commenti
Ceccarelli: "La McLaren doveva proteggere la vittoria di Norris"
Articolo precedente

Ceccarelli: "La McLaren doveva proteggere la vittoria di Norris"

Prossimo Articolo

Rivoluzione Ferrari: ibrido ad alta tensione e batteria allo stato solido

Rivoluzione Ferrari: ibrido ad alta tensione e batteria allo stato solido
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021