Gioia Alfa Romeo Sauber: al Red Bull Ring doppio arrivo a punti. Non accadeva dal 2015

condivisioni
commenti
Gioia Alfa Romeo Sauber: al Red Bull Ring doppio arrivo a punti. Non accadeva dal 2015
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
02 lug 2018, 15:21

Gli ultimi a riuscire nell'impresa erano stati Nasr ed Ericsson nel GP di Cina 2015. Leclerc ha firmato il suo quinto arrivo a punti nelle ultime 6 gare. Per Ericsson è la seconda Top 10 stagionale. Ora il team è a soli 3 punti dalla Toro Rosso nel Mondiale Costruttori.

Dopo due stagioni in cui sono stati portati a casa appena 7 punti totali nelle annate 2016-2017, il team Sauber, che da questa stagione può avvalersi di un marchio importante come Alfa Romeo, sta firmando una stagione 2018 al di sopra delle iniziali aspettative.

Ieri, al Gran Premio d'Austria, le C37 condotte da Charles Leclerc e Marcus Ericsson sono arrivate a punti dopo una gara certamente dura, ma altrettanto soddisfacente se si prende in considerazione il risultato finale.

Un risultato davvero importante per il team che ha chiuso con entrambe le monoposto a punti e tutto ciò non accadeva da oltre tre anni. L'ultimo doppio arrivo a punti del team elvetico era stato firmato da Marcus Ericsson - che ieri ha concluso decimo - e Felipe Nasr, che centrarono rispettivamente il decimo e l'ottavo posto al Gran Premio di Cina 2015.

L'Alfa Romeo Sauber è in crescita continua. Gli arrivi a punti sono 6 in 9 gare, una di queste, al Red Bull Ring, ha visto arrivare in Top 10 sia Leclerc che Ericsson. I due sono partiti lontani dalla zona punti.

Leggi anche:

Leclerc per una penalità subita dopo le Libere 5 per aver sostituito il cambio è scattato 19esimo e, dopo una partenza di buon livello, ha commesso un errore finendo largo al secondo giro ed è stato costretto a mettere in piedi nuovamente una bella rimonta, che lo ha portato a chiudere al nono posto dopo aver superato Pierre Gasly e aver usufruito del ritiro di Lewis Hamilton.

"All'inizio ho fatto un errore io e dal 15esimo posto sono scivolato in 20esima posizione. Ma dopo sono riuscito a fare una bella rimonta. Ho fatto tantissimi sorpassi nel mio primo stint. Secondo me purtroppo siamo passati alle gomme Soft troppo presto e alla fine abbiamo avuto grandissimi problemi di gomme, soprattutto alle posteriori. blistering. Ma soprattutto il posteriore destro era completamente finito".

"Sicuramente siamo contenti. Dobbiamo assolutamente sfruttare tutte le occasioni che si presentano, così come ho già detto all'inizio della stagione. Avrei potuto fare meglio evitando il mio errore a inizio gara, ma alla fine sono riuscito a portare a casa altri 2 punti importanti e sono arrivato 5 volte a punti nelle ultime 6 gare. E' bello essere ancora in queste posizioni".

Bella e importante anche la rimonta di Marcus Ericsson. Partito dalla 18esima posizione - dunque una posizione davanti a Leclerc in griglia - lo svedese ha migliorato costantemente sino a compiere il sorpasso decisivo ai danni di Gasly, portando a casa il secondo arrivo a punto della stagione dopo quello firmato in Bahrain.

Leggi anche:

"E' stata una grande gara e mi sono sentito molto bene al volante della C37. Avevo un passo consistente sin dall'inizio della gara. La nostra strategia è andata molto bene, ma devo fare i complimenti al team, perché è stato capace di firmare un pit stop rapidissimo. Sono orgoglioso di loro".

"Per il team è davvero un grande risultato portare a punti entrambe le macchine, specialmente dopo le difficoltà che abbiamo avuto nel corso delle Qualifiche. Sono molto contento di noi e guardo con fiducia anche a Silverstone, che è una delle mie piste preferite".

Ora la Sauber ha messo nel mirino l'ottava posizione nel Mondiale Costruttori. A oggi il team di Hinwil ha raccolto 16 punti totali, ma a 19 c'è una Toro Rosso piuttosto in difficoltà e, qualora dovesse confermarsi a questi livelli, non sarà impossibile per Leclerc ed Ericsson portare a casa altri punti per effettuare il sorpasso in classifica che, sino a poche gare fa, sembrava difficile anche solo ipotizzare.

Prossimo articolo Formula 1
Specchietti delle... allodole: la visibilità posteriore dei piloti è inadeguata

Previous article

Specchietti delle... allodole: la visibilità posteriore dei piloti è inadeguata

Next article

Il GP d'Australia anticipa la sua data nel 2019: il Mondiale di F1 inizierà a metà marzo

Il GP d'Australia anticipa la sua data nel 2019: il Mondiale di F1 inizierà a metà marzo

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Austria
Sotto-evento Domenica, post-gara
Piloti Marcus Ericsson , Charles Leclerc
Team Sauber
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Analisi