Ferrari Road to F1: bene Schumacher, Ilott e Shwartzman

Si è conclusa a Fiorano la giornata preparatoria dei giovani piloti della Ferrari FDA che hanno girato sulla SF71H: ha cominciato il debuttante Robert Shwartzman che poi ha ceduto il volante della Rossa a Callum Ilott e, quindi, a Mick Schumacher. I tre ragazzi hanno avuto modo di prendere confidenza con una F1 in vista delle apparizioni nelle FP1 di Haas e Alfa Romeo nei prossimi GP.

Ferrari Road to F1: bene Schumacher, Ilott e Shwartzman

Road to F1: l’accattivante nome del programma di Ferrari FDA spiega la giornata che tre giovani della filiera del Cavallino hanno vissuto a Fiorano dividendosi la SF71H che i due piloti titolari avevano usato per riscoprire la pista del Mugello prima che fosse ufficializzato il GP di Toscana.

Mick Schumacher, Callum Ilott e Robert Shwartzman si sono alternati sulla Rossa del 2018 fin dal mattino presto. A rompere il ghiaccio è stato il russo al debutto su una monoposto di F1.

Robert ha preso contatto con la Rossa in modo molto graduale per poi arrivare a chiudere il suo turno in un 58”31 preso manualmente. Il tempo non è importante perché tanto il responsabile della FDA, Laurent Mekies, che l’ingegnere Marco Matassa si sono raccomandati con i ragazzi di non fare danni visto che avrebbero dovuti girare tutti e tre nell’arco della giornata e un'uscita di pista avrebbe pregiudicato il lavoro degli altri piloti.

Robert, 21 anni, ha mostrato da subito il suo talento naturale risultando subito veloce nonostante la sua totale mancanza di esperienza su una F1. Il russo ha avuto un ottimo adattamento al salto di categoria, dando la sensazione di essere subito a suo agio su una vettura della massima categoria.

Shwartzman, che ha vinto tre gare in F2, sebbene sia solo al primo anno nella serie cadetta con il team Prema potrebbe rimanere anche l’anno prossimo con la squadra italiana, ma il russo nel frattempo avrà modo di assaporare l’aria da GP in occasione del GP di Abu Dhabi quando sarà di scena con la Haas in FP1.

Callum Ilott è subentrato al giovane russo sulla SF71H: anche l’inglese a cavallo del pranzo ha coperto una distanza intorno ai 50 giri con una prestazione simile a quella di Shwartzman.

L’inglese ha avuto modo di riprendere conoscenza con una F1, visto che nelle FP1 del GP dell’Eifel al Nurburgring il britannico del team UNI Virtuosi sarà chiamato a guidare la Haas VF-20 che sarà lasciata libera da Romain Grosjean.

Il britannico l’anno prossimo potrebbe ambire al ruolo di terzo pilota dell’Alfa Romeo se come titolari saranno confermati Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi.

L’ultimo nel trio dei baby piloti Ferrari è stato Mick Schumacher che ha avuto il privilegio di girare nell’orario migliore anche se nella perfetta parità di condizioni con gli altri due. Il figlio del Kaiser è stato costretto a interrompere il suo programma per un piccolo problema a un sensore che ha consigliato i tecnici del Cavallino di chiudere il suo turno con un anticipo di sei giri sulla tabella prevista.

Il leader del campionato di F2 sarà anche lui al Nurburgring visto che si siederà nell’abitacolo dell’Alfa Romeo C39 di Antonio Giovinazzi, iniziando il suo percorso di avvicinamento alla F1 che l’anno prossimo potrebbe portarlo a essere titolare sulla Haas.

Callum Ilott, Ferrari SF71H
Callum Ilott, Ferrari SF71H
1/7

Foto di: Ferrari

Mick Schumacher, Ferrari SF71H
Mick Schumacher, Ferrari SF71H
2/7

Foto di: Ferrari

Callum Ilott, Ferrari Driver Academy
Callum Ilott, Ferrari Driver Academy
3/7

Foto di: Ferrari

Callum Ilott, Mick Schumacher and Robert Shwartzman, Ferrari Driver Academy
Callum Ilott, Mick Schumacher and Robert Shwartzman, Ferrari Driver Academy
4/7

Foto di: Ferrari

Robert Shwartzman, Ferrari Driver Academy
Robert Shwartzman, Ferrari Driver Academy
5/7

Foto di: Ferrari

Callum Ilott, Ferrari SF71H
Callum Ilott, Ferrari SF71H
6/7

Foto di: Ferrari

Robert Shwartzman, SF71H
Robert Shwartzman, SF71H
7/7

Foto di: Ferrari

condivisioni
commenti
Fotogallery: Mick Schumacher gira a Fiorano con la SF71H
Articolo precedente

Fotogallery: Mick Schumacher gira a Fiorano con la SF71H

Prossimo Articolo

F1: Red Bull guadagna, pur spendendo 303 milioni di dollari

F1: Red Bull guadagna, pur spendendo 303 milioni di dollari
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021