F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: ecco il multi link posteriore della RB16B

Adrian Newey è riuscito ad apportare importanti modifiche alla sospensione posteriore della RB16B nonostante i vincoli del regolamento FIA: pur mantenendo gli stessi punti di attacco alla vettura ha rivoluzionato lo schema, passando dal tradizionale triangolo inferiore al sistema multi link. Si tratta di una scelta pensata in funzione dell'aerodinamica.

Red Bull: ecco il multi link posteriore della RB16B

Tutti gli occhi sono puntati sulla Red Bull: nel paddock la pressione che c’è sempre stata sulla Mercedes favorita d’obbligo dell’era ibrida, per la prima volta si è un po’ spostata sulla squadra di Milton Keynes che ha chiuso i test collettivi di un paio di settimane fa con il miglior tempo di Max Vestappen.

La freccia nera ha accusato dei problemi e non ha mostrato il suo vero potenziale, per cui i fari si sono accesi sulla RB16B, una monoposto che ha saputo colpire per una serie di soluzioni che sono il frutto esasperato degli sviluppi già visti lo scorso anno, sulla vettura che con l’olandese aveva vinto il GP di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del 2020.

Nel tentativo di Adrian Newey di recuperare il carico aerodinamico perso con i tagli all’aerodinamica, il genio inglese ha rivisto il retrotreno della macchina di Milton Keynes, spingendo certi concetti che erano già stati introdotti nella passata stagione in quella direzione.

La sospensione posteriore, quindi, pur mantenendo gli stessi punti di attacco alla scatola del cambio e alla struttura deformabile posteriore è stata radicalmente cambiata negli ancoraggi sul porta mozzo e nella funzione dei singoli bracci.

La sospensione posteriore della Red Bull RB16 a confronto con quella RB16B

La sospensione posteriore della Red Bull RB16 a confronto con quella RB16B

Photo by: Giorgio Piola

Tanto per cominciare non c’è più il triangolo inferiore, perché anche dietro la Red Bull è passata ad un concetto multi link che era stato introdotto nell’anteriore due anni fa.

E, cosa interessante, il braccio di convergenza (colorato di azzurro) non è più quello che s’infulcra alla struttura deformabile, ma è stato spostato nella parte anteriore, per cui gli elementi che costituivano il triangolo nel 2020 (colore giallo), si sono trasformati in due leve che si trovano a monte del semi asse (colore rosso).

Il retrotreno della Red Bull Racing RB16B

Il retrotreno della Red Bull Racing RB16B

Photo by: Giorgio Piola

Il giunto in pianta ha mantenuto la stessa posizione che aveva sulla RB16, ma le immagini viste dal dietro ci hanno mostrato come sia stato maggiormente inclinato dopo che il differenziale è stato sollevato per creare sul pavimento del fondo un canale.

La volontà è quella di convogliare un flusso maggiore che, almeno in parte, compensi quello perso davanti alle ruote posteriori per il taglio del marcipiede e il divieto di soffiaggi.

Le modifiche sono state pensate affinché gli elementi della sospensione assicurino una migliore funzione aerodinamica, pur mantenendo le stesse caratteristiche meccaniche.

I disegni di Giorgio Piola ci evidenziano come ci sia un costante lavoro di sviluppo su concetti che vengono evoluti nel tempo, a dimostrazione che sono possibili anche interventi importanti nonostante i vincoli dettati dalle norme 2021 molto restrittive.

condivisioni
commenti
Alonso e Raikkonen: gli ultimi... V10 della Formula 1
Articolo precedente

Alonso e Raikkonen: gli ultimi... V10 della Formula 1

Prossimo Articolo

Aston Martin AMR21: come tenere la... bocca (più) chiusa

Aston Martin AMR21: come tenere la... bocca (più) chiusa
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021