F1, Mugello, FP3: Bottas di un soffio su Verstappen

Verstappen si mette a cuneo fra le due Mercedes nella terza sessione di prove libere del GP di Toscana al Mugello. Il più veloce è stato Bottas che ha siglato il nuovo record della pista, ma Max è ad appena 17 millesimi, mentre Hamilton è terzo a 83 millesimi. Quarto è Stroll con la Racing Point davanti a Gasly con l'AlphaTauri. Leclerc è settimo con la Ferrari a un secondo. Vettel è solo 18esimo con l'altra SF1000.

F1, Mugello, FP3: Bottas di un soffio su Verstappen

Max Verstappen è una spina fra le due Mercedes. L'olandese si è messo a far da cuneo con la sua Red Bull fra le frecce nere, candidandosi come uno sfidante molto credibile di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton al Mugello nelle qualifiche del GP di Toscana.

Il finlandese è stato il più veloce con le gomme Soft con il tempo di 1'16"530 che è il nuovo record della pista della Ferrari, ma Valtteri non ha di che stare tranquillo perché Max Verstappen con la RB16 è arrivato ad appena 17 millesimi di secondo a parità di gomme, dopo aver saggiato anche le Medie che, molto probabilmente, saranno utilizzate per superare la Q2 e con le quali potrà partire in gara.

Lewis Hamilton è "solo" terzo ma a 83 millesimi dal compagno di squadra. Un niente, che testimonia come nella seconda gara italiana i distacchi siano ridotti al minimo. L'esa-campione si è tenuto qualcosa nel taschino per la pole?

In evidenza le Racing Point: Lance Stroll con la RP20 più evoluta è quarto in 1'17"112: il canadese è a mezzo secondo dalla W11 di Bottas e ha rifilato tre decimi al "cacciato" Sergio Perez che gira con la monoposto in versione standard e si attesta al sesto posto. In mezzo alle Mercedes rosa si è infilato Pierre Gasly: il vincitore di Monza con l'AlphaTauri ha trovato la zampata per portarsi al quinto posto dopo un lungo alla Scarperia che lo ha mandato per prati. La AT01 non ha patito e con le Soft ha mostrato una buona competitività.

La prima Ferrari è settima con Charles Leclerc: il monegasco con 1'17"488 è a un secondo da Bottas. Niente di nuovo per la squadra del Cavallino che può ambire alla Q3 e poco di più con un pilota, visto che Sebastian Vettel è solo 18esimo a sei decimi dal più giovane compagno di squadra.

La SF1000 può solo fregiarsi del nuovo colore amaranto che festeggia il 1000esimo GP della Scuderia, ma non sembra in grado di regalare delle soddisfazioni ai tifosi sulle tribune.

Alexander Albon è ottavo con la seconda Red Bull: l'anglo thailandese lascia un secondo a Verstappen, mentre Helmut Marko gli ha chiesto di ridurreil margine a soli tre decimi, mettendogli molta pressione. Sono i primi segnali di un giubilamento?

Albon, infatti, deve fare i conti anche con Danill Kvyat che è a meno di un decimo con l'AlphaTauri. Il russo è nono con Romain Grosjean decimo con la Haas. Il francese ha centrato un buon tempo dopo una inutile intimidazione ad Antonio Giovinazzi fuori traiettoria al Correntaio.

Esteban Ocon è 11esimo con la migliore Renault mentre Daniel Ricciardo è solo 17esimo con la R.S.20 un po' dispersa. Carlos Sainz è 12esimo con la McLaren non particolarmente a suo agio sui curvoni toscani: lo spagnolo si è lamentato del power steering. Male Lando Norris 19esimo: l'inglese non ha cancellato il botto alla Poggio Secco di ieri.

L'Alfa Romeo si difende con Giovinazzi 12esimo davanti a Kimi Raikkonen di 31 millesimi, mentre Kevin Magnussen è 15esimo con l'altra Haas.

Bene Nicolas Latifi 16esimo con la Williams. Non ha tempi George Russell costretto ai box per un problema al brake by wire: non ha tempi e chiude la lista del turno.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Finland Valtteri Bottas Mercedes 17 1'16.530     246.726
2 Netherlands Max Verstappen Red Bull 10 1'16.547 0.017 0.017 246.671
3 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 14 1'16.613 0.083 0.066 246.459
4 Canada Lance Stroll Racing Point 10 1'17.112 0.582 0.499 244.864
5 France Pierre Gasly AlphaTauri 14 1'17.226 0.696 0.114 244.503
6 Mexico Sergio Perez Racing Point 14 1'17.341 0.811 0.115 244.139
7 Monaco Charles Leclerc Ferrari 15 1'17.488 0.958 0.147 243.676
8 Thailand Alexander Albon Red Bull 11 1'17.538 1.008 0.050 243.519
9 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 17 1'17.627 1.097 0.089 243.240
10 France Romain Grosjean Haas 19 1'17.635 1.105 0.008 243.215
11 France Esteban Ocon Renault 13 1'17.746 1.216 0.111 242.867
12 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 19 1'17.768 1.238 0.022 242.799
13 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 15 1'17.812 1.282 0.044 242.661
14 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 17 1'17.843 1.313 0.031 242.565
15 Denmark Kevin Magnussen Haas 17 1'18.039 1.509 0.196 241.955
16 Canada Nicholas Latifi Williams 16 1'18.072 1.542 0.033 241.853
17 Australia Daniel Ricciardo Renault 12 1'18.142 1.612 0.070 241.637
18 Germany Sebastian Vettel Ferrari 15 1'18.186 1.656 0.044 241.501
19 United Kingdom Lando Norris McLaren 19 1'18.826 2.296 0.640 239.540
20 United Kingdom George Russell Williams 1        

 

 

condivisioni
commenti
Racing Point: nuove brake duct in stile Mercedes W11
Articolo precedente

Racing Point: nuove brake duct in stile Mercedes W11

Prossimo Articolo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Toscana Ferrari 1000: Qualifiche

LIVE Formula 1, Gran Premio di Toscana Ferrari 1000: Qualifiche
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021