F1, GP Stiria, Libere 1: davanti c'è la Mercedes rosa!

condivisioni
commenti
F1, GP Stiria, Libere 1: davanti c'è la Mercedes rosa!
Di:
10 lug 2020, 10:48

Stupisce Perez davanti a tutti con la Racing Point nella prima sessione di ibere del GP della Stiria davanti alla Red Bull di Verstappen e alle due Mercedes che hanno girato con le gomme medie. La Ferrari ha fatto solo comparazioni.

Sergio Perez davanti a tutti nella prima sessione di prove libere del GP della Stiria, secondo appuntamento del mondiale di F1 che replica quello austriaco della scorsa settimana sulla stessa pista del Red Bull Ring. Il messicano con la Racing Point è stato il più veloce in 1'04"867 con le gomme Soft.

La stupefacente Mercedes rosa (è la copia della W10 mondiale) è arrivata a 51 millesimi dal tempo di Hamilton della scorsa settimana, quando c'erano 24 gradi di temperatura di asfalto in meno e non faceva così caldo.

Perez ha preceduto Max Verstappen con la Red Bull RB16 staccata di 96 millesimi a parità di gomme. La monoposto di Milton Keynes sembra migliorata: l'olandese ha girato con le soft, mentre Alexander Albon, sesto a oltre mezzo secondo dal compagno di squadra, ha lavorato con le medie accusando un fastidioso sottosterzo nell'ingresso curva.

E le Mercedes? Hanno lavorato per raccogliere dati e non hanno cercato prestazioni: Valtteri Bottas, terzo, e Lewis Hamilton, hanno girato solo con gomme Hard e Medie. I due sono separati da 31 millesimi, e hanno lasciato un paio di decimi alla Racing Point. E' evidente che hanno copetrto le carte per capire come si comporta la W11 sui cordoli del Red Bull Ring.

Al settimo posto c'è Carlos Sainz con la McLaren: lo spagnolo è a sette decimi dalla vetta davanti a Pierre Gasly con l'AlphaTauri e Daniel Ricciardo con la Renault.

La Ferrari è solo decima a chiudere la top ten con Sebastian Vettel. Il tedesco con le Soft è arrivato a 1'05"770, vale a dire lo stesso distacco che la SF1000 aveva preso in qualifica nel GP scorso. Il tedesco ha usato l'ala anteriore vecchia e il fondo nuovo, facendo delle comparazioni con lo sviluppo condotto da Charles Leclerc con 'ala e fondo nuovo.

La squadra di Maranello ha svolto prove a velocità costante e nbon ha cercato i tempi: la sensazione è che le modifiche siano migliorative, ma necessitano di un lavoro di messa a punto. I tempi del Cavallino, quindi, non sono giudicabili, ma vedremo il valore della Rossa nel pomeriggio quando verrà provata la qualifica, visto che domani c'è il rischio che la sessione possa essere annullata per le pessime previsioni del tempo.

Fra le due Ferrari si è inserita l'AlphaTauri di Daniil Kvyat, autore di un testacoda con la AT01 dotata di qualche novità tecnica.

In ombra Esteban Ocon 13esimo con la Renault e Lando Norris con la seconda McLaren, ma i due hanno svolto programmi diversi dai compagni di squadra che sono più avanti.

Per il GP della Stiria due i collaudatori che sono stati chiamati in pista: Robert Kubica è tornato a guidare la C39 dopo i test invernali a Barcellona. Il polacco è salito sulla monoposto di Antonio Giovinazzi effettuando delle prove aerodinamiche senza mai montare le gomme soft per cui si è accontentato del 18esimo posto a tre decimi da Raikkonen che si è inserito al 15esimo posto.

Jack Aitken ha fatto il suo debutto in F1 con la Williams al posto di George Russell: il giovane inglese ha effettuato delle prove aerodinamiche con la vernice floviz sull'ala posteriore della FW43. L'ex pilota del programma giovani della Renault ha dovuto sviluppare la Williams perché Nicolas Latifi è stato costretto a parcheggiare la sua monoposto alla curva 5 dopo mezz'ora a causa della perdita di potenza del motore Mercedes.

La squadra di Grove ha subito un secondo cedimento dopo quello di Russell nel GP d'Austria, tanto che Aitken ha portato al debutto una nuova unità dotata anche di MGU-H e turbo sostituiti. L'inglese è riuscito ad arrampicarsi al 17esimo posto con 1'06"768.

Chiude la lista Kevin Magnussen che non è riuscito a chiudere un giro cronometrato con la Haas: il danese ha effettuato tre installation lap prima di fermarsi definitivamente per un problema  alla batteria che è stata sostituita. Romain Grosjean con la VF-20 si è agggrappato al 16esimo postoba 5 millesimi dall'Alfa Romeo di Kimi.

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Mexico Sergio Perez Racing Point 32 1'04.867     239.641
2 Netherlands Max Verstappen Red Bull 31 1'04.963 0.096 0.096 239.286
3 Finland Valtteri Bottas Mercedes 31 1'05.089 0.222 0.126 238.823
4 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 29 1'05.120 0.253 0.031 238.710
5 Canada Lance Stroll Racing Point 36 1'05.396 0.529 0.276 237.702
6 Thailand Alexander Albon Red Bull 28 1'05.483 0.616 0.087 237.386
7 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren 40 1'05.602 0.735 0.119 236.956
8 France Pierre Gasly AlphaTauri 27 1'05.698 0.831 0.096 236.609
9 Australia Daniel Ricciardo Renault 31 1'05.769 0.902 0.071 236.354
10 Germany Sebastian Vettel Ferrari 25 1'05.770 0.903 0.001 236.350
11 Russian Federation Daniil Kvyat AlphaTauri 28 1'05.815 0.948 0.045 236.189
12 Monaco Charles Leclerc Ferrari 28 1'05.837 0.970 0.022 236.110
13 France Esteban Ocon Renault 35 1'05.874 1.007 0.037 235.977
14 United Kingdom Lando Norris McLaren 25 1'05.908 1.041 0.034 235.856
15 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 23 1'06.441 1.574 0.533 233.963
16 France Romain Grosjean Haas 31 1'06.446 1.579 0.005 233.946
17 United Kingdom Jack Aitken Williams 35 1'06.768 1.901 0.322 232.818
18 Poland Robert Kubica Alfa Romeo 31 1'06.797 1.930 0.029 232.717
19 Canada Nicholas Latifi Williams 6 1'09.598 4.731 2.801 223.351
20 Denmark Kevin Magnussen Haas 3        
Marko: "Non c'è nessuna chance per Vettel in Red Bull"

Articolo precedente

Marko: "Non c'è nessuna chance per Vettel in Red Bull"

Prossimo Articolo

Per la FIA Bottas non ha violato le norme anti-COVID. Leclerc sì

Per la FIA Bottas non ha violato le norme anti-COVID. Leclerc sì
Carica commenti