Austin, Libere 2: solito Vettel, male la Ferrari

Webber secondo precede le Mercedes. Bene Kovalainen con la Lotus. Alonso solo decimo

Austin, Libere 2: solito Vettel, male la Ferrari
Nel secondo turno delle prove libere del Gp degli Stati Uniti, ad Austin, si è tornati alla normalità con le Red Bull Racing davanti a tutti: Sebastian Vettel è stato il più veloce in 1'37"305 in configurazione da qualifica, ma è stato nettamente il più rapido anche nella simulazione di gara. Il tedesco ha preceduto Mark Webber di appena 115 millesimi nel giro secco, ma ha mostrato circa mezzo secondo di passo sul compagno di squadra nello stint con il serbatoio di benzina pieno. Più staccate le due Mercedes che seguono con Nico Rosberg che si attesta davanti a Lewis Hamilton: il tedesco è arrivato a 1'37"785 a quasi mezzo secondo dalla RB9, mentre l'inglese ha pagato 653 millesimi dal quattro volte campione del mondo. Molto positiva la prestazione di Heikki Kovalainen al debutto con la Lotus lasciata libera da Kimi Raikkonen, operato ieri a Strasburgo. Il finlandese è quinto con 1'38"073 e ha svolto un ottimo lavoro, facendo meglio sulla E21 di Romain Grosjean che non è andato oltre l'ottava piazza. La squadra di Enstone ha schierato due vetture con il passo lungo. Heikki ha impressionato positivamente i tecnici della squadra. Davanti al francese della Lotus si sono inseite le due Sauber con Esteban Gutierrez ancora davanti a Nico Hulkenberg: i due compagni di squadra di Hinwil sono separati di appena 20 millesimi di secondo! Al nono posto si trova Jenson Button con la McLaren, mentre Fernando Alonso è solo decimo con la F138. Lo spagnolo risente del dolore alla schiena per l'effetto dell'incidente di Abu Dhabi, ma non nega il suo impegno sulla Rossa che ha illuso nel primo turno e che, invece, delude nel pomeriggio beccando un distacco di oltre un secondo! Il fatto è che l'asturiano con l'1'38"461 ha fatto peggio di un decimo rispetto alla breve sessione del mattino. La Ferrari sembra incapace di portare novità efficaci sulla Rossa, visto che lo spagnolo si trova cinque macchine diverse davanti alla vettura di Maranello (Red Bull, Mercedes, Lotus, Sauber e McLaren). La reazione che si aspettava il presidente Luca di Montezemolo non c'è e si cominciano a sentire le prime voci che Pat Fry potrebbe lasciare il team di Maranello alla fine della stagione, lasciando il pieno potere dell'Ufficio Tecnico a James Allison. L'epilogo del campionato è sconcertante: non certo adeguato ad un top team che vorrebbe lottare per il secondo posto nel mondiale costruttori, visto che con le gomme più morbide Fernando ha fatto peggio che con le dure. Gli altri nel cambio di mescola hanno migliorato almeno sette decimi, mentre la Ferrari ha peggiorato: cosa è stato fatto di sbagliato fra i due turni? Felipe Massa è dodicesimo a 1"6 da Vettel, di poco davanti al ripudiato Sergio Perez dalla McLaren. Un problema all'impianto frenante ha mandato Max Chilton in testacoda con la Marussia: il pilota inglese ha dovuto abbandonare la sua monoposto nella via di fuga, mentre il disco anteriore destro ha avuto un principio di incendio. Imbarazzante l'intervento dei commissari di percorso americani incapaci di liberare la pista in tempi ragionevoli. Inadueguati... FORMULA 1, Austin, 15/11/2013 Secondo turno di prove libere 1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'37"305 - 35 2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'37"420 - 37 3. Nico Rosberg - Mercedes - 1'37"785 - 38 4. Lewis Hamilton - Mercedes - 1'37"958 - 38 5. Heikki Kovalainen - Lotus-Renault - 1'38"073 - 41 6. Esteban Gutierrez - Sauber-Ferrari - 1'38"229 - 40 7. Nico Hulkenberg - Sauber-Ferrari - 1'38"254 - 40 8. Romain Grosjean - Lotus Renault - 1'38"255 - 33 9. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'38"269- 34 10. Fernando Alonso - Ferrari - 1'38"461 - 33 11. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'38"719 - 31 12. Felipe Massa - Ferrari - 1'38"938 - 37 13. Sergio Perez - McLaren-Mercedes - 1'38"941- 31 14. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'39"246 - 28 15. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'39"410 - 34 16. Valtteri Bottas - Williams-Renault - 1'39"512 - 37 17. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'39"579 - 36 18. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'39"784 - 33 19. Charles Pic - Caterham-Renault - 1'40"736- 39 20. Giedo Van der Garde - Caterham-Renault - 1'40"563 -35 21. Max Chilton - Marussia-Cosworth - 1'46"226 - 31 22. Jules Bianchi - Marussia-Cosworth - 1'47"987 - 20
condivisioni
commenti
Kvyat: "Il confronto con Ricciardo è stato positivo"

Articolo precedente

Kvyat: "Il confronto con Ricciardo è stato positivo"

Prossimo Articolo

Alonso: "La schiena sta bene, ho girato come sempre"

Alonso: "La schiena sta bene, ho girato come sempre"
Carica commenti
La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica Prime

La "Waterloo" Ferrari in Francia nella nostra animazione grafica

In questa nostra consueta animazione grafica, mettiamo in luce gli aspetti chiave del Gran premio di Francia di Formula 1. Oltre ovviamente alla prepotente vittoria di Verstappen, va evidenziato come le due Ferrari di sainz e Leclerc, con il passar del tempo, sprofondavano sempre più in classifica

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi” Prime

Minardi: “Salvo Hamilton, sprofondano i ferraristi”

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio di Francia di Formula 1 corso sul tracciato del Paul Ricard. Ovviamente, sempre in compagnia di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari" Prime

Bobbi: "Gomme in overheating il motivo del disastro Ferrari"

Andiamo ad analizzare insieme a Matteo Bobbi e Marco Congiu il Gran Premio di Francia di Formula 1 in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. Lewis Hamilton e Max Verstappen ci hanno regalato una gara intensa, dove a farla da protagonista è stata la gestione delle gomme. Chi ha pagato più di tutti sotto questo punto di vista è stata la Ferrari: ecco perché...

Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari" Prime

Chinchero: "La pista 'green' ha affossato le Ferrari"

In questa puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano i fatti salienti del Gran Premio di Francia. Buon ascolto!

Formula 1
20 giu 2021
Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia Prime

Formula 1: La griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire la griglia di partenza del Gran Premio di Francia 2021: Max Verstappen parte dalla prima casella, precedendo le due Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Formula 1
20 giu 2021
Bobbi: "I progressi di Lewis guidati dal box" Prime

Bobbi: "I progressi di Lewis guidati dal box"

In questa puntata di Piloti Top Secret, Matteo Bobbi e Marco Congiu analizzano le qualifiche del GP di Francia di Formula 1.

Formula 1
19 giu 2021
Piola: "La Red Bull è leader ma la gara sarà apertissima" Prime

Piola: "La Red Bull è leader ma la gara sarà apertissima"

Crolla il feudo Mercedes a Le Castellet nel sabato del GP di Francia. Franco Nugnes e l'inviato Giorgio Piola commentano quanto visto nella qualifica del Paul Ricard: la Red Bull è dominante, ma non è detto che la Stella non riesca a brillare...

Formula 1
19 giu 2021
Chinchero: "Sainz 5°, merito di come ha scaldato le gomme" Prime

Chinchero: "Sainz 5°, merito di come ha scaldato le gomme"

Torna Debriefing F1, programma podcast di Motorsport.com con cui Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano le Qualifiche del GP di Francia al Paul Ricard. Buon ascolto!

Formula 1
19 giu 2021