Webber: "Vettel svuotato, sarebbe meglio finisse ora con Ferrari"

Mark Webber è convinto che il "matrimonio" tra la Ferrari e Sebastian Vettel sia finito e che non sarà facile arrivare insieme fino al termine della stagione.

Webber: "Vettel svuotato, sarebbe meglio finisse ora con Ferrari"

Vettel è reduce da un primo weekend stagionale molto complicato, nel quale è stato chiamato a parlare a lungo della sua uscita da Maranello e che non è stato facile neppure in pista. Dopo aver mancato la Q3, in gara infatti non è riuscito ad andare oltre al decimo posto in seguito ad un contatto con Carlos Sainz.

Il tutto mentre il suo compagno Charles Leclerc è riuscito a risalire dal settimo posto in griglia al secondo, nonostante le evidenti difficoltà evidenziate dalla SF1000 dal punto di vista tecnico.

Secondo Mark Webber, che con Vettel ha diviso il box per ben cinques stagioni alla Red Bull, il tedesco sembrava "svuotato" dopo la gara austriaca, segno che "il matrimonio è finito".

"Il rapporto è finito" ha detto Webber al podcast In the Fast Lane. "La chimica è finita, il matrimonio è finito".

"Sebastian è vestito di rosso, guida una macchina rossa, ma è lì per se stesso. Per certi versi, sarebbe meglio che fosse finita ora, perché più o meno è così".

"Da un punto di vista dinamico, penso che Sebastian fosse svuotato dopo la gara. Penso che in questo scenario, prima finisce e meglio è per tutti".

Leggi anche:

Webber ha aggiunto che la natura della rottura, avvenuta per telefono e senza che ci fosse una proposta contrattuale sul tavolo, la dice lunga su quelli che sono i rapporti in questo momento.

"Penso che abbia sorpreso la maggior parte di noi, Sebastian probabilmente più di tutti" ha detto riguardo al fatto che non c'è stata nessuna offerta di rinnovo.

"Anche il modo in cui gli è stato detto, al telefono e senza fare lo sforzo di provare ad organizzare un incontro...".

"Chiaramente quel rapporto, o la dinamica che aveva preso, non era sano ed hanno pensato che fosse meglio non continuare. Con questi contenti non si può essere convinti solo a metà. Da quello che diceva la stampa, sembrava gli avessero offerto un contratto di un solo anno e che lui invece ne volesse di più".

"Ma non gli era stato nemmeno presentato un contratto. Era un qualcosa che la Ferrari non stava nemmeno prendendo in considerazione".

Tuttavia, Webber non crede che la carriera in Formula 1 di Vettel sia finita qui. E' convinto che anche se dovesse prendersi un anno sabbatico, nel 2022 sarà di nuovo in griglia.

"Non credo che sia ancora finita" ha detto. "Penso che abbia ancora una possibilità di tornare nel 2022. Chissà, magari nel 2021 alla Red Bull?".

"Credo che abbia bisogno di recuperare energie e di reinventare se stesso, togliendosi Maranello dalla testa. Il problema è che il suo rapporto con la Ferrari è entrato in una spirale che ha innescato un circolo vizioso verso il basso".

"Penso che sarà ancora sulla griglia di partenza in futuro, che sia il 2021 o il 2022. Penso che abbia ancora qualcosa da dare".

Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari
1/20

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
2/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
3/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
4/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
5/20

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
6/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
7/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
8/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
9/20

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/20

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari fa un testacoda dopo un contatto con Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35 mentre passa Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39
Sebastian Vettel, Ferrari fa un testacoda dopo un contatto con Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35 mentre passa Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C39
11/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
12/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
13/20

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
14/20

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
15/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
16/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
17/20

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Seabstian Vettel, Ferrari
Seabstian Vettel, Ferrari
18/20

Foto di: Ferrari

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Nicholas Latifi, Williams FW43
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Nicholas Latifi, Williams FW43
19/20

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
20/20

Foto di: Ferrari

condivisioni
commenti
Ferrari, Leclerc: "Sarà difficile replicare il secondo posto"
Articolo precedente

Ferrari, Leclerc: "Sarà difficile replicare il secondo posto"

Prossimo Articolo

Fernando Alonso ha firmato con Renault F1 dal 2021

Fernando Alonso ha firmato con Renault F1 dal 2021
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021