Alonso: "La schiena sta bene, ho girato come sempre"

Massa non riesce a spiegarsi il peggioramento della F138 a cavallo tra le due sessioni

Alonso: "La schiena sta bene, ho girato come sempre"
Alonso:
Il miglior tempo ottenuto da Fernando Alonso nella particolare prima sessione di prove libere del weekend di Austin, durata praticamente solo 30 minuti a causa della nebbia e dei problemi con l'eliambulanza, è parso solo un'illusione quando si è iniziato a fare sul serio nel turno pomeridiano. Il ferrarista è precipitato al decimo posto, con un distacco pesante. E' normale quindi che il morale non sia altissimo nel box del Cavallino. L'ultima nota lieta sono le buone condizioni fisiche dello spagnolo. Fernando Alonso: "Oggi non ho avuto nessun problema a tornare in pista, la mia schiena sta bene e sono riuscito a girare come sempre. Rispetto all'anno scorso le condizioni dell'asfalto sembrano migliorate: alla prima edizione del Gran Premio era troppo nuovo e c'era un po' di olio in pista, mentre ora c'è molto più grip. Secondo quelle che erano le aspettative oggi c'è stato molto poco degrado, normale conseguenza di una scelta ultra conservativa come quella operata qui ad Austin, dove la Pirelli ha portato pneumatici Medium e Hard. In generale non ci sono state grosse sorprese, ora aspettiamo di vedere come andrà domani e soprattutto domenica". Felipe Massa: "Quella di oggi è una giornata difficile da interpretare, perché al mattino abbiamo iniziato bene e sembrava che la pista si adattasse alle caratteristiche della nostra vettura, ma poi nel pomeriggio le cose sono cambiate e non siamo riusciti a registrare buoni tempi. Rispetto alle ultime gare la macchina è rimasta la stessa e per questo motivo non possiamo aspettarci una performance molto diversa, ma sicuramente è importante capire perché la vettura sia cambiata così tanto tra i due turni, anche perché rispetto allo scorso anno l'asfalto è migliorato molto e l'aderenza è aumentata notevolmente. Non credo che questo sia dipeso dall'innalzamento delle temperature, forse è il vento che non ci ha aiutato. Ora ci aspetta molto lavoro per cercare di migliorare per il prosieguo del weekend". Pat Fry: "A causa della nebbia questa mattina il nostro tempo in pista nella prima sessione di prove è stato ridotto a mezz'ora e questo ci ha costretto a riorganizzare il programma, concentrandoci principalmente su prove aerodinamiche che hanno interessato ali anteriori e posteriori, allo scopo di trovare il bilanciamento ottimale. Nella seconda sessione, prima delle consuete prove di durata, abbiamo testato alcune soluzioni diverse a livello meccanico per completare il lavoro di definizione dell'assetto. Rispetto allo scorso anno la pista sembra migliorata e con ogni probabilità l'asfalto più abrasivo garantirà maggiore aderenza. Il degrado degli pneumatici rimane un'incognita da valutare con attenzione, soprattutto alla luce dei dati raccolti durante i long run. Come sempre sarà importantissimo fare la scelta migliore in termini di strategia e numero di pit-stop per la gara".
condivisioni
commenti
Austin, Libere 2: solito Vettel, male la Ferrari

Articolo precedente

Austin, Libere 2: solito Vettel, male la Ferrari

Prossimo Articolo

Tre piloti in corsa per la Force India nel 2014

Tre piloti in corsa per la Force India nel 2014
Carica commenti
Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari Prime

Ilott: dal disastro Red Bull alla rinascita in Ferrari

Nonostante la giovane età Callum Ilott ha vissuto numerose esperienze nel motorsport. Dopo essere stato scaricato da Helmut Marko, l'inglese ha trovato una seconda opportunità con la Ferrari e adesso punta con decisione ad un ruolo da titolare in F1 nel 2022.

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring Prime

F1 Stories: I Signori dell'Hungaroring

Piquet, Senna, Schumacher, Vettel... questi sono solo quattro dei tanti nomi che hanno contribuito a fare la storia del Gran Premio d'Ungheria di Formula 1. Riviviamo insieme alcuni degli episodi più significativi della gara ungherese.

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita Prime

Ferrari: l'importanza della qualifica per correre in aria pulita

A Silverstone la Scuderia ha sfiorato una clamorosa vittoria con Charles Leclerc. La SF21 è molto migliorata nella gestione delle gomme Pirelli (specie con la mescola media), ma per estrarre il massimo dalla Rossa i due piloti devono portarla il più avanti possibile in qualifica.

Formula 1
24 lug 2021
F1 2021: piloti dal salotto di casa Prime

F1 2021: piloti dal salotto di casa

Andiamo ad analizzare da vicino F1 2021, il videogame dedicato alla stagione attuale di Formula 1 realizzato da Codemasters

Formula 1
24 lug 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p.2) - It's a long way to the top

16esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 2).

Formula 1
22 lug 2021
Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia Prime

Big Bang F1: quando gli scontri fanno storia

La storia della Formula 1 è ricca di incidenti, toccatine maliziose e vere e proprie vendette all'arma bianca entrate nell'immaginario collettivo di chi ama questo sport. E quanto visto domenica a Silverstone tra Hamilton e Verstappen sembra non essere destinato a rimanere un caso isolato...

Formula 1
22 lug 2021
Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale" Prime

Ceccarelli: "Lewis ha esagerato nel festeggiare con Max in ospedale"

In questo nuovo appuntamento di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli commentano la portata principale offerta dal Gran Premio di Gran Bretagna: Hamilton re di Silverstone, con Max che dal decimo appuntamento della stagione raccoglie solo i tre punti della Sprint Qualifying. Con l'olandese in ospedale, i festeggiamenti del padrone di casa sono stati davvero inopportuni?

Formula 1
21 lug 2021
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone Prime

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Andiamo ad analizzare in questa puntata de Il Primo degli Ultimi i protagonisti in negativo del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Da un lato, abbiamo Lewis Hamilton che, nonostante la vittoria, perde sul piano morale con festeggiamenti esagerati mentre il rivale è in ospedale. E proprio il rivale, Verstappen, merita comunque un posto in rubrica per non aver ancora chiaro come si vinca un mondiale di F1. E poi c'è Toto Wolff

Formula 1
20 lug 2021