Vettel: "Miglioro e non si vede. E' come andare contro a un muro"

12esima posizione per il ferrarista nelle qualifiche del GP 70° Anniversario. Il feeling con la SF1000 sembra essere migliorato, ma il cronometro è impietoso e non dà ragione al tedesco.

Vettel: "Miglioro e non si vede. E' come andare contro a un muro"

"Mi sento meglio, ma dal cronometro non si vede". Basterebbero queste poche parole per capire l'attuale stato d'animo e la fiducia di Sebastian Vettel al termine delle Qualifiche del Gran Premio 70° Anniversario di Formula 1.

Il 4 volte campione del mondo della Ferrari non è riuscito a qualificarsi per la Q3 e domani scatterà dalla 12esima posizione. Per la seconda volta consecutiva Seb si è trovato eliminato al termine della Q2 e questa, per lui, è una novità assoluta: mai gli era accaduta una cosa simile se non per penalità, incidenti o guasti.

La cosa che più sconcerta il tedesco è che, rispetto a una settimana fa, ha avvertito miglioramenti sulla sua Ferrari. Il feeling con la SF1000 sembra essere migliore, ma il cronometro non ha dato segni confortanti.

"Abbiamo provato tante cose e devo fare i complimenti al mio team per il lavoro che ha svolto. In questo fine settimana mi sento un po' meglio in macchina rispetto al weekend scorso, però guardando il cronometro la differenza non si vede, mi sembra di andare contro a un muro", ha dichiarato mestamente Sebastian al termine delle qualifiche.

La seconda presa di coscienza, forse, fa anche più male. Si tratta del gap tra la Rossa di Vettel e quella di Leclerc, ottavo alla fine delle prove ufficiali: "Non pensavo che ci fosse altro potenziale nella mia macchina. Essere 12esimo è deludente e avere questo gap rispetto a Charles anche, ma, come ho detto, sto facendo tutto il possibile e non penso che la macchina possa fare più di quanto ha fatto oggi".

"Se devo essere onesto siamo in questa posizione perché non siamo abbastanza veloci. Siamo stati battuti in modo chiaro da quelli che ci sono davanti. Non è questione di sfortuna o altro. Domani sarà difficile anche portare a casa punti, ma proveremo a fare del nostro meglio. Vedremo cosa riusciremo a fare".

"La pista mi piace. La settimana scorsa non sono riuscito a girare molto, ma non conta molto. Non cambia. Penso di sapere cosa ci vuole per trovare il ritmo. Ma siamo nella stessa posizione rispetto alla scorsa settimana, nulla è cambiato, tutti stanno spingendo e stanno dando il massimo, ma sembra che ci sia qualcosa che proprio non riusciamo a cambiare", ha concluso il tedesco.

condivisioni
commenti
Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso
Articolo precedente

Ferrari: Vettel troppo lento diventa un caso

Prossimo Articolo

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"

Bottas: "Cambiata la W11, ora va meglio. Domani voglio vincere"
Carica commenti
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Andiamo ad analizzare insieme le occasioni perse da Lewis Hamilton nel corso del mondiale 2021 di Formula 1. In questo video, riassumiamo gli errori dell'inglese durante l'anno e le occasioni nelle quali ha performato al di sotto delle sue potenzialità, ottenendo risultati che alla fine dell'ultimo GP potrebbero decretarne la sconfitta iridata

Formula 1
26 nov 2021
F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo" Prime

F1 | Ceccarelli: "Alonso si sente integro e vuole dimostrarlo"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano la figura del "giovanotto" Fernando Alonso, reo di aver conquistato un podio in Formula 1 dopo sette anni. Eppure, nonostante l'età, ha ancora tanta voglia di dimostrare il suo valore...

Formula 1
24 nov 2021
F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum Prime

F1 | Quando la lotta sportiva diventa peggio di Forum

In Qatar abbiamo assistito all'ennesima, stucchevole situazione in cui i toni dei contendenti al titolo iridato si sono alzati in maniera esagerata. Oltre a quello, situazione che avevamo preso in esame, all'indice va messo il comportamento di chi governa il Circus iridato, più simile a quello di sceneggiatori alle prese con una serie tv anziché con una pagina clamorosa di storia dello sport.

Formula 1
23 nov 2021