Ferrari: niente fondo modificato, ma un diverso alettone

Sulla SF21 che si vedrà nel GP di Spagna non ci sarà il fondo con sei pinnette visto nelle prove libere del Portogallo. La soluzione non è adatta al circuito catalano e si rivedrà su altri tracciati più simili a Portimao, ma la Ferrari porterà a Barcellona un'ala posteriore da alto carico e una diversa regolazione della sospensione posteriore nel tentativo di salvaguardare la durata delle gomme Pirelli andate in crisi in Algarve.

Ferrari: niente fondo modificato, ma un diverso alettone

Quale Ferrari vedremo a Barcellona? La squadra del Cavallino deve reagire al GP del Portogallo che non è stato pari alle attese, con la Rossa preceduta dalla McLaren dell’ottimo Lando Norris.

C’è attesa per sapere quali novità tecniche verranno introdotte sulla SF21 a Montmelò, pista che è considerata da tutti un banco di prova probante sia per le doti di telaio, aerodinamiche e di motore.

Si è soliti dire che una monoposto che va bene sul circuito i Catalunya dovrebbe andare bene un po’ dappertutto, per cui il GP di Spagna può rappresentare un’importante verifica sulla sfida McLaren-Ferrari che vale il terzo posto nel mondiale Costruttori.

La squadra di Woking a Portimao ha raccolto un bottino più ricco di quello della Scuderia con Lando Norris, quinto, e Daniel Ricciardo, nono, mentre le Ferrari si è dovuta accontentare del sesto posto di Charles Leclerc, mentre Carlos Sainz è rimasto fuori dalla zona punti per una scellerata strategia di gara.

Cambierà qualcosa a Barcellona? I tifosi del Cavallino se lo augurano perché l’obiettivo stagionale di Mattia Binotto, team principal del Cavallino è proprio puntare al ruolo di terza forza nel Circus e la Ferrari dovrà fare in modo di non far crescere gli 11 punti che separano le Rosse dalle MCL35 M nel campionato Costruttori.

Ferrari SF21, dettaglio del fondo modificato che non verrà usato in Spagna

Ferrari SF21, dettaglio del fondo modificato che non verrà usato in Spagna

Photo by: Giorgio Piola

La SF21 non avrà il fondo modificato che si era visto in Algarve la scorsa settimana: i due piloti nelle prove libere avevano provato alternativamente una soluzione con sei piccoli deviatori di flusso posti davanti alle ruote posteriori, in luogo dei soliti tre. I riscontri dei dati erano stati positivi, ma esisteva solo un esemplare di pavimento aggiornato, per cui la soluzione non è stata utilizzata nel weekend di gara.

Era lecito aspettarsi che la novità avrebbe fatto il suo debutto su entrambe le macchine in Spagna e, invece, non sarà così. Il concetto verrà riproposto in altro appuntamento, ma non a Barcellona, dove, invece, si potranno osservare dei cambiamenti nell'ala posteriore per aumentare il carico.

Sarà la versione Monte Carlo che verrà provata nelle libere e che potrebbe essere utilizzata anche a Montmelò dopo l'adozione delle nuove regole aerodinamiche

I tecnici diretti da Enrico Cardile hanno posto l’attenzione anche sulla sospensione posteriore a comando idraulico: vanno trovate delle regolazioni adeguate per evitare che la SF21 possa andare in crisi nell’usura delle gomme quando l’asfalto raggiunge una certa temperatura. I 40 gradi di Portimao sulla pista sono stati tali da non ritrovare i valori di grip che si erano registrati nei giorni precedenti.

La Ferrari è alla ricerca di una prova di riscatto e Carlos Sainz, sulla pista di casa, ambisce a raccogliere quello che finora ha seminato nel team di Maranello…

condivisioni
commenti
Seidl: "Ricciardo tornerà al top. E' una questione di tempo"
Articolo precedente

Seidl: "Ricciardo tornerà al top. E' una questione di tempo"

Prossimo Articolo

F1 Stories: GP Portogallo 2021

F1 Stories: GP Portogallo 2021
Carica commenti
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021