Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
21 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
63 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
77 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
98 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
112 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
140 giorni
05 set
Gara in
147 giorni
12 set
Gara in
154 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
168 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
196 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
203 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
245 giorni

Bottas amaro: "Non è stata una partenza ideale"

Il finlandese è riuscito a percorrere soltanto 6 giri nel turno mattutino a causa del problema al cambio, ma si è detto certo che il team potrà recuperare il tempo perso nei prossimi due giorni di test.

Bottas amaro: "Non è stata una partenza ideale"

Non è stato certamente un primo giorno di test da ricordare per Valtteri Bottas. Il finlandese, impegnato alla guida della W12 soltanto nella sessione mattutina, è riuscito a percorrere appena 6 giri a causa di un problema al cambio che lo ha costretto ad una interminabile sosta ai box.

Quando il semaforo della pit lane è diventato verde, dando così il via alla tre giorni di prove in Bahrain, Bottas ha preso la via del circuito ma si è subito accorto di un malfunzionamento del cambio e non ha potuto fare altro che riportare la vettura in garage.

“Sia io che il team non vedevamo l’ora di scendere in pista, ma nel corso dell’installation lap ci siamo resi conto che c’era un problema al cambio”.

“Dovevamo localizzare il guasto e poi procedere alla sostituzione del componente. Questo ha richiesto un po' di tempo”.

Valtteri è riuscito a tornare in pista soltanto nell’ultima mezz’ora prima della pausa, ma anche in questo caso la fortuna non è stata dalla sua parte. A 12 minuti dal termine, infatti, la Ferrari SF21 di Charles Leclerc si è improvvisamente ammutolita ed il monegasco ha accostato a bordo pista obbligando i commissari a sventolare la bandiera rossa.

Bottas ha così potuto percorrere soltanto sei giri, un chilometraggio davvero misero, senza aver avuto modo di provare a spingere.

“Soltanto alla fine del turno mattutino sono riuscito a tornare in pista, ma ho potuto percorrere pochi giri dato che poi c’è stata anche la bandiera rossa. Ho effettuato soltanto sei tornate con gli aero rakes montati sulla vettura. Purtroppo non è stata una partenza ideale”.

In casa Mercedes la giornata non è proseguita poi nel migliore dei modi. In questo caso è stato il forte vento alzatosi subito dopo pranzo a rovinare il programma di lavoro al team campione del mondo.

Lewis Hamilton, salito in macchina al posto del finlandese, ha percorso appena 42 tornate su un asfalto reso insidioso dalla gran quantità di sabbia presente in pista.

La Mercedes ha così chiuso la classifica dei giri percorsi in ultima posizione con soli 48 giri complessivi. Un risultato inatteso ma che non preoccupa particolarmente Bottas.

“La cosa buona quest’anno è che se non hai possibilità di girare puoi recuperare successivamente. Visti i limiti imposti dal budget cap non abbiamo un programma di lavoro eccessivamente impegnativo nei prossimi giorni, quindi potremmo recuperare il tempo perso oggi, almeno in parte”.

Valtteri è stato poi stuzzicato dalla stampa in merito alla scelta della Mercedes di non effettuare il filming day prima dell’inizio dei test. Se la squadra 7 volte campione del mondo avesse sfruttato come da tradizione il circuito di Silverstone, forse l’inconveniente odierno non si sarebbe verificato.

“E’ facile dirlo a posteriori” ha proseguito Bottas. “Negli ultimi anni tutto è stato a prova di bomba ed abbiamo avuto la possibilità di provare alcune cosa al banco. Sono certo che questo approccio sarà rivisto la prossima stagione”.

L'auto di Valtteri Bottas, Mercedes W12

L'auto di Valtteri Bottas, Mercedes W12
1/15

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Aston Martin, osserva l'auto di Valtteri Bottas, Mercedes W12

Sebastian Vettel, Aston Martin, osserva l'auto di Valtteri Bottas, Mercedes W12
2/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes

Valtteri Bottas, Mercedes
3/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes
4/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12
5/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12
6/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes
7/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes
8/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes

Valtteri Bottas, Mercedes e Lewis Hamilton, Mercedes
9/15

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Il casco di Valtteri Bottas, Mercedes

Il casco di Valtteri Bottas, Mercedes
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12
11/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12
12/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12
13/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12 e Lewis Hamilton, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12 e Lewis Hamilton, Mercedes W12
14/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12
15/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Verstappen: "Inizio positivo. La RB16B è bella da guidare"

Articolo precedente

Verstappen: "Inizio positivo. La RB16B è bella da guidare"

Prossimo Articolo

Red Bull stupisce, Mercedes delude e Ferrari... respira

Red Bull stupisce, Mercedes delude e Ferrari... respira
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento Test di marzo in Bahrain
Sotto-evento Venerdì
Piloti Valtteri Bottas
Team Mercedes
Autore Marco Di Marco
F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar? Prime

F1: quanto è più veloce di una MotoGP, LMP1 o IndyCar?

Siamo abituati a considerare la Formula 1 come la categoria regina dell'automobilismo, quella capace di raggiungere le velocità più elevate in assoluto. Ma sarà davvero così? Andiamo a scoprirlo in questa classifica...

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo Prime

Mercedes: il limite allo sviluppo può diventare un incubo

La Mercedes è andata via dal Bahrain con la consapevolezza di non avere tra le mani la monoposto di riferimento in griglia, e i limiti allo sviluppo potrebbero trasformare questa stagione in un incubo.

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali Prime

Jacques Villeneuve, cinquant'anni...mondiali

Il 9 aprile del 1971 nasce Jacques Villeneuve, Campione del Mondo di Formula 1 1997. Andiamo a rivivere i suoi primi due anni nella massima serie, quelli che lo hanno accompagnato ad entrare nell'elenco delle leggende del Motorsport...

Formula 1
9 apr 2021
Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12 Prime

Basso Rake: come i regolamenti hanno "penalizzato" la W12

Andiamo a scoprire ed analizzare come le modifiche regolamentari al fondo ed al pavimento delle monoposto abbiano influito negativamente sulle performance della Mercedes W12, nonostante la vettura abbia vinto con Lewis Hamilton la gara di apertura in Bahrain

Formula 1
8 apr 2021
Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo? Prime

Mercedes: il basso rake non funziona o è questione di... fondo?

La squadra campione del mondo ha vinto con Hamilton il primo GP 2021, ma è indubbio che la W12 non ha dato l'impressione di essere stata la monoposto più competitiva in Bahrain. Anche l'Aston Martin è parsa sotto tono dopo il cambio delle norme aerodinamiche: i tecnici hanno parlato di particolari difficoltà con l'assetto Rake, mentre la sensazione è che i problemi stiano altrove.

Formula 1
7 apr 2021
Ceccarelli: “Quando i piloti di F1 non curavano la preparazione” Prime

Ceccarelli: “Quando i piloti di F1 non curavano la preparazione”

Torna la rubrica del mercoledì mattina di Motorsport.com. In compagnia del Direttore Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo a conoscere i segreti dietro la preparazione atletica richiesta a ciascun pilota di Formula 1

Formula 1
7 apr 2021
Piola: "Le F1 2021 giuste le vedremo a Barcellona" Prime

Piola: "Le F1 2021 giuste le vedremo a Barcellona"

Ancora un po' di pazienza e la F1 torna in pista. Nell'attesa del weekend di Imola, andiamo ad analizzare i possibili scenari futuri al netto di quanto visto al GP del Bahrain, in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Formula 1
5 apr 2021
Hakkinen: perché si chiama "finlandese volante"? Prime

Hakkinen: perché si chiama "finlandese volante"?

Andiamo a scoprire tutti i retroscena legati al soprannome "finlandese volante" attribuito a Mika Hakkinen in questo racconto a firma Mark Sutton, celeberrimo fotografo al seguito della F1

Formula 1
5 apr 2021