Arrivabene: "L'obiettivo è stare davanti alle Red Bull, ma non solo"

Il team principal della Ferrari, Arrivabene, sostiene che la tattica a due soste ha permesso alle Rosse di essere più veloci di 11 secondi. Lo sviluppo della SF16-H non si ferma, ma procede in parallelo con la progettazione della macchina 2017.

Arrivabene: "L'obiettivo è stare davanti alle Red Bull, ma non solo"
(L to R): Sergio Marchionne, Ferrari President and CEO of Fiat Chrysler Automobiles with Maurizio Ar
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H on the grid
Kimi Raikkonen, Ferrari fans
Sebastian Vettel, Ferrari celebrates his third position on the podium
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H on the grid
Sebastian Vettel, Ferrari
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari SF16-H
Podium: Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari

Maurizio Arrivabene dopo il Gp d'Italia: la Ferrari è tornata sul podio con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen ha concluso quarto. La Rossa si rimette davanti alle Red Bull e recupera 11 punti nel mondiale costruttori sulla squadra di Milton Keynes.

Come giudichi la gara di oggi?
“E' stata una buona corsa, anche se di sicuro avremmo voluto fare molto di più per ripagare i nostri stupendi tifosi, che ci sostengono e ci sono sempre stati vicini, soprattutto qui nel Gran Premio di casa a Monza. La squadra ha lavorato bene: è unita sia qui che a Maranello e ci sono stati dei segnali positivi. Adesso l'obiettivo è già la prossima gara a Singapore”.

Sergio Marchionne ha detto che non sono stati raggiunti gli obiettivi...
“Concordo con il nostro Presidente sul non aver raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Un mese fa abbiamo fatto dei cambiamenti, e nelle ultime due gare le cose sono andate meglio. L’atmosfera nella squadra è molto buona, tutti stanno lavorando su obiettivi a breve e lungo termine”.

Per la gara avete pensato ad una strategia ad una sosta?
“La Mercedes si è protetta con una sosta, noi sapevamo che con un solo pit saremmo comunque stati alle loro spalle. Abbiamo provato quella che per noi poteva essere la migliore opportunità, e le simulazioni ci avevano già detto che con due soste saremmo stati undici secondi più veloci”.

C’è il rischio che proseguire il lavoro sulla SF16-H possa togliere energie alla monoposto del prossimo anno?
“Può essere vero, ma se c’è un'organizzazione che lavora nel migliore dei modi non credo che si corra questo rischio. Non è necessariamente la quantità di lavoro che fa la differenza, ma la qualità. Il progetto 2017 è iniziato da tempo e la convivenza con il lavoro per questa stagione è solo una problematica organizzativa, quindi risolvibile. Poi non sarebbe accettabile dire a chi ci supporta che gettiamo la spugna. Siamo la Ferrari, e cercheremo di fare il nostro meglio in tutte le prove che mancano al termine della stagione”.

L’obiettivo principale nelle sette gare che restano il calendario è quello di riprendersi la seconda posizione nella classifica Costruttori?
“Si, a questo punto è diventato un obiettivo. Ma non rinunciamo a dare dei messaggi alla Mercedes, che ovviamente è fortissima, ma nessuno è imbattibile. Sappiamo che ci saranno piste dove soffriremo di più, ed altre in cui potremo giocarci qualche carta in più”.

Marchionne ha confermato una collaborazione tra Ferrari e Dallara...
“Non è una novità assoluta, collaboriamo sull’utilizzo di alcuni materiali, ed è un piacere farlo con una persona come l’ing. Dallara. In Emilia Romagna ci sono tante aziende che lavorano nel Motorsport, con un grande potenziale, e la Dallara è una grande azienda in questo settore”.

State osservando le performance di Giovinazzi?
“Ovviamente. Siamo attivi sul contesto delle categorie propedeutiche, ma non è semplice far coincidere tanti aspetti. Siamo italiani, ed avere con noi un italiano sarebbe comunque una cosa positiva. Ma non è semplice”.

condivisioni
commenti
GP d'Italia un successo? C'erano quasi 150 mila spettatori

Articolo precedente

GP d'Italia un successo? C'erano quasi 150 mila spettatori

Prossimo Articolo

Ferrari: Raikkonen a Barcellona nei test con le gomme larghe Pirelli

Ferrari: Raikkonen a Barcellona nei test con le gomme larghe Pirelli
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021