Arrivabene: "Ad un no c'è chi reagisce con elegenza e chi meno"

condivisioni
commenti
Arrivabene:
Roberto Chinchero
Di: Roberto Chinchero
30 giu 2016, 16:44

Arrivabene è parso infastidito dalle dichiarazioni di certi piloti negli ultimi giorni che hanno negato i contatti con la Ferrari per il prossimo anno. Il team principal del Cavallino non ha voluto fare nomi, ma i riferimenti erano chiari.

Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
(L to R): Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal with Jock Clear, Ferrari Engineering Director and Sebastian Vettel, Ferrari

Non ci sono i nomi (“questione di eleganza”) ma il concetto è chiaro. Al momento della conferma dei contratti per le prossime stagioni, molti piloti hanno negato di aver avuto contatti con la Ferrari, anzi, di aver contattato la Ferrari.

La Scuderia da parte sua non ha ovviamente commentato nessuna trattativa in particolare, ma il team principal Maurizio Arrivabene qualche messaggio lo ha voluto lanciare.
“Quando non ci sono le possibilità per un accordo, possiamo solo rispondere ‘no’, o ‘per ora no’. C’è chi reagisce con eleganza, e chi meno”.

Ma sembra proprio che il telefono di Arrivabene di messaggi negli ultimi mesi ne abbia ricevuti molti, e da un nutrito numero di mittenti. Ovviamente nessun nome trapelerà mai dal team principal della Ferrari, ma “...posso assicurarvi che in questo paddock tutti sono molto interessati a correre per la Scuderia Ferrari”.

Messaggi cifrati, ma neanche tanto perché i riferimenti a Daniel Ricciardo e Carlos Sainz sono piuttosto chiari. E, allora, quasi a voltar pagina il capo del Reparto Corse ricarica le batterie di Raikkonen...

“Bisogna anche avere rispetto per Kimi – ha concluso Arrivabene – abbiamo già detto molte volte che non abbiamo motivi per aver fretta, ma non bisogna dimenticare che parliamo di un campione del Mondo”.

E le quotazioni di Raikkonen sembrano essere in ascesa. Il rinnovo di un altro anno con “Iceman” è al momento la scelta più probabile tra quella sul tavolo di Arrivabene e del Presidente Sergio Marchionne.

Per Kimi sarà fondamentale il rendimento nel poker di gare in programma nel mese di luglio, e a questo punto il destino sembra essere nelle sue mani. Poi arriverà la pausa estiva, e come è accaduto dodici mesi fa, a Maranello sarà tempo di decisioni...

Prossimo articolo Formula 1
Marchionne vuole ringiovanire la Ferrari, ma dall'interno

Articolo precedente

Marchionne vuole ringiovanire la Ferrari, ma dall'interno

Prossimo Articolo

Nikita Mazepin debutta sulla Force India nei test di Silverstone

Nikita Mazepin debutta sulla Force India nei test di Silverstone
Carica commenti