Redding: “Gap da Rea ampio, ma può ancora succedere di tutto”

Scott Redding vince Gara 2 e frena la corsa al sesto titolo mondiale di Jonathan Rea. Ora tutto si gioca ad Estoril, dove il pilota Ducati arriva con 59 punti di distacco. Sa di non avere molte possibilità, ma non ritiene l’impresa totalmente impossibile.

Redding: “Gap da Rea ampio, ma può ancora succedere di tutto”

È uno Scott Redding rinvigorito quello che si vede in Gara 2 a Magny-Cours. La seconda gara lunga del fine settimana doveva essere chiave per Jonathan Rea, ormai lanciato verso il suo sesto titolo mondiale. Ma il pilota Ducati ha fermato la corsa del campione in carica, dominando sul bagnato e dando prova dei progressi fatti durante il weekend.

Redding arrivava al tracciato francese da rookie, non aveva mai corso sullo storico circuito d’oltralpe e le condizioni atmosferiche non aiutavano di certo nell’adattamento. Il bagnato costante non ha dato troppa fiducia al pilota Ducati, che il sabato ha preso le misure. Ma in Gara 2 ha tirato fuori gli artigli, tornando a mostrarsi come il grande rivale di Rea che avevamo visto ad inizio stagione.

Il grande lavoro del britannico consisteva nel familiarizzare con le gomme, come spiega al termine della seconda manche: “Imparare il circuito non era il compito più grande, il problema era acquisire fiducia con le gomme da bagnato, sono molto difficili. Ho iniziato a prendere confidenza pian piano. Nei primi giri di Gara 2 ho visto che Jonathan non aveva un grande potenziale, così ho pensato di poter andare a comandare la gara. Ero nella posizione in cui dovevo spingere, ma anche gestire. Comandare era buono da una parte perché potevo imporre il mio ritmo, ma dall’altra non sapevo quanto si usurasse la gomma. Ho solo provato a gestire al meglio, è bello finire il weekend con una vittoria”.

Leggi anche:

Redding doveva spingere e così ha fatto, senza giocare di strategia, come invece si poteva pensare: “È una di quelle situazioni in cui qualcuno mi avrebbe detto di rallentare per far sì che Rea venisse preso, ma sinceramente non l’ho mai vista come una manovra che funziona, specialmente in condizioni come queste. Preferisco prendermi qualche secondo di vantaggio e conquistare 25 punti piuttosto che rallentare l’avversario e magari perdere quei punti. Ho pensato che se avessi passato Jonathan, avrei spinto subito in gara. Ho solo fatto ciò che dovevo”.

Il sapore della vittoria per il pilota Ducati è ancora più dolce dopo i problemi e le difficoltà incontrati nel round precedente, disputato in Catalogna. Pensare al titolo forse è ormai difficile, ma per Redding non ancora impossibile: “Ho avuto un weekend duro a Barcellona, abbiamo faticato con la moto. Con questa vittoria mi sono riscattato dai risultati negativi, in particolare sotto la pioggia, dove molti hanno avuto difficoltà. Se ci fosse stata più pioggia forse sarebbe stato diverso, ma io mi sono sentito bene in queste condizioni e ho pensato che dovevo capitalizzare al massimo che potessi. Sono stato molto contento di vincere questa gara, ho guadagnato qualche punto per Estoril, il gap è ancora molto ampio, ma può succedere sempre di tutto nell’ultima gara della stagione”.

Forse nel 2020 Redding non riuscirà a fermare la corsa al titolo di Rea, ma sicuramente il weekend di Magny-Cours ha rappresentato un tassello in più nel suo apprendimento anche in vista del 2021: “Anche se al momento non ho molte possibilità di vincere il campionato, prendo questa stagione come apprendimento, questo fine settimana ho imparato a correre in condizioni intermedie. Ma ora che troveremo una situazione simile, sapremo come affrontarla. Rea e Kawasaki sanno già cosa devono fare, noi invece dobbiamo raccogliere informazioni e anche per i ragazzi si tratta di lavorare su una moto che è ancora relativamente nuova”.

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
1/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
2/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
3/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, Jonathan Rea, Kawasaki Racing Team
4/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
5/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
6/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, terzo posto Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
Il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, terzo posto Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
7/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Podio: il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
8/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, third place Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
Podio: il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, third place Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
9/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, secondo posto Loris Baz, Ten Kate Racing Yamaha, terzo posto Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
Podio: il vincitore Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, secondo posto Loris Baz, Ten Kate Racing Yamaha, terzo posto Chaz Davies, ARUBA.IT Racing Ducati
10/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati, vince la gara
11/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
12/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati airbourne
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati airbourne
13/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
14/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
15/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
16/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
17/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
18/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
19/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
20/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
21/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
22/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
Scott Redding, Aruba.it Racing Ducati
23/23

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mondiale SBK 2020: Redding rovina la festa mondiale a Rea
Articolo precedente

Mondiale SBK 2020: Redding rovina la festa mondiale a Rea

Prossimo Articolo

Rea: "Avevo l'angioletto da una parte e il diavoletto dall'altra"

Rea: "Avevo l'angioletto da una parte e il diavoletto dall'altra"
Carica commenti
SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale Prime

SBK | Toprak, il diamante che segna il ricambio generazionale

Toprak Razgatlioglu è il nuovo campione del mondo della Superbike, il turco è riuscito a battere Rea dopo sei anni di dominio incontrastato. Ma il titolo del pilota Yamaha non rappresenta solo un cambiamento al vertice, segna anche il rinnovo del campionato, un ricambio generazionale che disegna un bel futuro per le derivate di serie.

WSBK
24 nov 2021
Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike? Prime

Bassani ora brilla: è lui il futuro di Ducati in Superbike?

Axel Bassani ha sfiorato il podio in Argentina, dopo essere stato in lotta con i tre grandi protagonisti del mondiale. Un weekend incredibile quello del pilota del team Motocorsa, che conferma il grande cammino di crescita e fa pensare che un futuro roseo per Ducati possa essere proprio nelle sue mani.

WSBK
20 ott 2021
SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi Prime

SBK: la lotta mondiale tra Rea e Toprak è diventata una guerra di nervi

La lotta mondiale fra Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea è sempre più intensa, con l'avvicinarsi della fine di questa stagione così avvincente i due sono molto vicini in classifica. Questa situazione di grande equilibrio, che a Portimao ha raggiunto il culmine, ci sta consegnando una vera e propria guerra di nervi fra i due contendenti al titolo.

WSBK
6 ott 2021
Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini" Prime

Doctor F1: "I giovani rider non sono soldati-bambini"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine analizzano, oltre a quanto successo in Russia, il lutto vissuto dal mondo delle due ruote in quel di Jerez, che piange la perdita di Dean Berta Vinales

WSBK
29 set 2021
SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento Prime

SBK: come la tragedia Vinales solleva il grido al cambiamento

La tragica scompare di Dean Berta Vinales nel sabato del round di Jerez ha scosso non solo il paddock della Superbike ma l'intero motociclismo. Insieme al dolore, sorgono però tanti interrogativi e il grido che si leva è quello dei piloti, che chiedono un cambiamento per una classe diventata troppo pericolosa.

WSBK
28 set 2021
SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante Prime

SBK, Ducati da mondiale: il rammarico di una stagione incostante

In una stagione così avvincente e con una classifica così corta, manca un po' all'appello Ducati, che vede assottigliarsi sempre di più la speranza di rivendicare il titolo a dieci anni dall'ultimo mondiale. Nonostante si mostri spesso efficace e nettamente superiore ai rivali, la Rossa di Borgo Panigale ha pagato l'incostanza in una stagione che non lascia margine di errore.

WSBK
23 set 2021
SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio? Prime

SBK: mondiale serrato, calendario incerto. Quanti punti in palio?

La stagione 2021 del mondiale Superbike sta regalando una lotta iridata serratissima e senza sconti. Tuttavia, è difficile fare calcoli a causa di un calendario ancora incerto e con l'ultimo round ancora non confermato a due mesi dal termine del campionato. Con uno scenario così aperto, quanti sono dunque i punti in palio?

WSBK
16 set 2021
Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits? Prime

Caso Razgatlioglu: è ora di rivedere la regola dei track limits?

La tripletta di Magny-Cours diventa una doppietta per Toprak Razgatlioglu, privato della vittoria in Superpole Race per aver superato i limiti della pista all’ultimo giro. Il caso Yamaha-Kawasaki riapre la questione dei track limits, considerati ormai un’esasperazione che condiziona fin troppo gli esiti delle gare.

WSBK
7 set 2021