Kawasaki: Sykes già veloce, ma il passo gara di Rea impressiona

I primi due turni di prove libere sul tracciato di Misano Adriatico hanno subito mostrato la competitività delle due Kawasaki ufficiali. Sykes è veloce, ma ha bisogno di modifiche. Rea impressiona sul passo gara.

Dopo la strepitosa doppietta centrata a Donington Park, Kawasaki ha tutta l'intenzione di ripetersi in questo fine settimana di gara sul tracciato Marco Simoncelli di Misano Adriatico. L'inizio è stato molto promettente. Tom Sykes ha firmato le ultime due vittorie della stagione e sembra aver trovato ulteriore fiducia nel suo mezzo.

Oggi il britannico è riuscito a rimanere sempre nelle prime posizioni, mostrandosi molto performante sul giro secco, ma anche dotato di un passo gara già competitivo. La sua Ninja sembra però aver bisogno di ulteriori aggiustamenti per le Qualifiche e la prima manche di gara di domani.

"Sono davvero molto sorpreso del nostro passo, perché noi non abbiamo disputato i test su questa pista come invece hanno fatto i nostri rivali. All'inizio di questo pomeriggio mi sentivo molto a mio agio sulla moto. Abbiamo fatto alcuni cambiamenti e siamo riusciti ad avere informazioni importanti sulla moto".

"Non abbiamo però finito alla grande come speravamo, ma solo perché avevamo bisogno di fare alcuni controlli sull'assetto. Alla fine della giornata li abbiamo fatti e ora sappiamo cosa cambiare per la giornata di domani. Questo è stato un giorno positivo".

"L'obiettivo per la giornata di domani sarà sistemare alcuni dettagli in vista della gara. Misano è una pista differente rispetto a Donington, ma non siamo molto distanti dall'essere perfettamente pronti per lottare in gara. Domani speriamo di migliorare".

Jonathan Rea ha invece deluso sulla simulazione di qualifica, destando però un'impressione molto favorevole per quanto riguarda il passo gara. Il nord irlandese ha compiuto vari long run nel pomeriggio, girando costantemente sul passo dell'1'35"5, ossia costantemente più veloce di chiunque altro in pista.

"Non siamo lontani dai primi sul giro secco e le modifiche fatte dopo le Libere 1 hanno funzionato bene. Hanno reso la mia guida più facile. Abbiamo provato a fare qualche long run in vista delle due manche di gara e abbiamo raccolto dati interessanti".

"Il tracciato sembra avere un comportamento differente rispetto all'anno passato, quando l'asfalto era nuovo. Ora sembra che le gomme si degradino maggiormente rispetto al 2015. Ho fatto qualche passaggio molto consistente sia con gomme nuove che con gomme vecchie".

"C'era molto vento oggi a metà dell'ultima sessione, soprattutto in alcune curve, ma siamo stati fortunati perché oggi era molto caldo e abbiamo potuto valutare la nuova specifica posteriore che Pirelli ha portato per Misano. Sembra che lavori bene. Sono abbastanza soddisfatto della giornata di oggi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Misano
Sub-evento Venerdì
Circuito Misano Adriatico
Piloti Tom Sykes , Jonathan Rea
Team Kawasaki Racing
Articolo di tipo Ultime notizie