Giornata agli antipodi per i piloti Ducati a Misano Adriatico

condivisioni
commenti
Giornata agli antipodi per i piloti Ducati a Misano Adriatico
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
17 giu 2016, 16:56

Davide Giugliano ha colto un primo e un quarto tempo nei primi due turni di libere a Misano Adriatico, mentre Chaz Davies ha provato diverse soluzioni di cicistica, ma non ha ancora trovato un compromesso ideale.

Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati
Ducati 1199 Panigale R senza carena
Ducati 1199 Panigale R, ciclistica aggiornata
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team
Davide Giugliano Aruba.it Racing - Ducati
Davide Giugliano, Aruba.it Racing-Ducati
Chaz Davies, Aruba.it Racing - Ducati Team

La prima giornata della Ducati sulla pista romagnola di Misano Adriatico è stata a due facce. La prima, quella di Davide Giugliano, è la parte migliore, quella sorridente, frutto di un bel primo posto nelle Libere 1 e di un quarto nel turno successivo. 

Il pilota romano del team di Borgo Panigale sembra non soffrire particolarmente l'essere al centro del mercato piloti. Anzi, nelle ultime gare ha mostrato progressi piuttosto evidenti, anche grazie al lavoro certosino di Paolo Biasio e Aligi Deganello.

"Oggi è stata una giornata più che positiva", ha dichiarato Giugliano. "Al mattino siamo riusciti ad essere i più veloci, mentre nel pomeriggio ci siamo concentrati maggiormente sul passo, portando una gomma posteriore a distanza di gara e facendo il nostro miglior giro nella FP2 proprio alla fine. Ora dobbiamo lavorare per limare ancora un paio di decimi nei tratti più veloci del tracciato, migliorando in accelerazione e stabilità, ma il nostro ritmo sulla lunga distanza è molto competitivo".

Meno felice è Chaz Davies. Il gallese è l'unico in grado di poter battagliare per il titolo mondiale piloti con i due centauri della Kawasaki, Jonathan Rea e Tom Sykes, eppure da Donington Park sembra aver perso quella sicurezza acquisita nel fine settimana di Aragon, pista in cui riuscì a cogliere la prima doppietta stagionale.

“Oggi abbiamo lavorato principalmente sulla ciclistica, provando anche diverse soluzioni di pneumatici per valutarne l’usura. La temperatura è più di alta rispetto a quando abbiamo fatto i test, ma i tempi sul giro non sono cambiati di molto. Al momento, fatichiamo un po’ soprattutto in fase di apertura del gas al massimo angolo di piega, anche se solo in alcune curve. Ci servono un po’ più grip e sostegno, ed ora lavoreremo insieme alla squadra per fare i passi avanti necessari in vista di Gara 1”, ha affermato il gallese.

Prossimo articolo WSBK
Misano, Libere 2: Hayden sorprende tutti. Rea, che passo gara!

Articolo precedente

Misano, Libere 2: Hayden sorprende tutti. Rea, che passo gara!

Prossimo Articolo

Kawasaki: Sykes già veloce, ma il passo gara di Rea impressiona

Kawasaki: Sykes già veloce, ma il passo gara di Rea impressiona
Carica commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Misano
Sotto-evento Venerdì
Location Misano Adriatico
Piloti Chaz Davies , Davide Giugliano
Team Ducati Team Acquista adesso
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie