Citroen: Paolo Andreucci tra i piloti chiamati a sviluppare la C3 R5

Il 10 volte campione CIR ha provato la C3 R5 in Francia su asfalto assieme a Lefebvre e Rossel. La nuova vettura della casa transalpina sarà omologata in aprile dell'anno prossimo.

Citroen: Paolo Andreucci tra i piloti chiamati a sviluppare la C3 R5
Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Citroen C3 R5
Paolo Andreucci, Peugeot Sport Italia
Paolo Andreucci, Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, Peugeot Sport Italia
Citroen C3 R5
Cerimonia di Premiazione: Paolo Andreucci, Peugeot Sport Italia
Carica lettore audio

Per Paolo Andreucci le ultime settimane sono state piene di avvenimenti importanti per la sua carriera. Primo tra tutti la conquista del decimo titolo italiano, che lo ha fatto raggiungere la doppia cifra e che lo ha portato a vincere 7 degli ultimi 9 campionati italiani rally.

Mentre attendeva di prendere parte al Rally Due Valli, ultimo appuntamento del CIR 2017, il pilota garfagnino di Peugeot Sport Italia ha avuto modo di indossare i panni di tester di Citroen Racing.

Il team francese, che fa sempre parte del gruppo PSA, ha recentemente svelato le forme della C3 R5 che dovrà essere omologata ad aprile 2018 e per il suo sviluppo ha deciso di coinvolgere anche il campione italiano, che tanto bene ha fatto nell'arco della sua carriera con vetture uscite dal reparto corse del Gruppo francese.

Paolo ha provato la C3 R5 su asfalto in Francia assieme al giovane talento Yohan Rossel, ereditando il volante della piccola francese dal pilota e tester ufficiale di Citroen, Stéphane Lefebvre.

Questo test fatto da Andreucci non coinvolgerà Peugeot Sport Italia e nemmeno il futuro del campione toscano. Citroen Racing ha semplicemente voluto affidarsi a un pilota che da tempo milita nel gruppo PSA e, soprattutto, ha mostrato nel corso degli anni di essere un talento straordinario, longevo, e certamente preparato per dare indicazioni fondamentali per la crescita di una vettura nuova di zecca, che dovrà rappresentare una vera fonte di introiti per il team di Satory a partire dalla metà del 2018. Stando alle prime indiscrezioni, sembra che gli uomini Citroen siano molto soddisfatti delle indicazioni di "Ucci" e che la vettura sia in crescita.

A campionato concluso, Paolo ora dovrà decidere assieme a Peugeot Sport Italia il suo futuro. Il decimo titolo è stato conquistato ma, a quanto pare, sembra che la sete di successi e certamente di divertimento del pilota toscano siano ancora intatte. E' più che possibile dunque rivedere "Ucci" al via del CIR 2018...

condivisioni
commenti
M-Sport conferma la collaborazione con Autosport International per il Rally di Gran Bretagna
Articolo precedente

M-Sport conferma la collaborazione con Autosport International per il Rally di Gran Bretagna

Prossimo Articolo

Ogier e M-Sport iridati in Galles: ecco tutte le combinazioni possibili

Ogier e M-Sport iridati in Galles: ecco tutte le combinazioni possibili
Carica commenti
Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?" Prime

Video | Ceccarelli: "Perchè il pilota maturo può esprimersi al suo meglio?"

In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, analizzano il segreto della buona prestazione da parte di un pilota non giovanissimo. Nel Motorsport ci sono molti esempi: l'ultimo ed eclatante riguarda Sébastien Loeb e la vittoria del Rallye di Monte-Carlo...

WRC
21 o
Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri Prime

Le migliori gare del 2021: Rovanpera all'Acropoli non fa prigionieri

Prosegue la nostra review PRIME delle gare più belle del 2021. Questa volta è il turno del Rally dell'Acropoli di WRC, con Rovanpera che coglie il secondo successo in carriera dopo il Rally d'Estonia, ma è il primo in cui domina in lungo e in largo. Non c'è mai stata storia e il futuro sembra suo.

WRC
27 dic 2021
Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato Prime

Le migliori gare del 2021: a Monte-Carlo Ogier diventa re del Principato

Il Rallye Monte-Carlo, ovvero l'evento più conosciuto al mondo per quanto riguarda il WRC, ha regalato nel 2021 un'edizione in cui abbiamo potuto assistere all'one man show di Sébastien Ogier, diventato il pilota più vincente della storia nel Principato grazie a una prova di forza senza precedenti.

WRC
23 dic 2021
I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC Prime

I pro e contro del terzo ritorno di Sébastien Loeb nel WRC

Sébastien Loeb correrà part time nel WRC con M-Sport, al volante della Ford Puma Rally1 ibrida. Analizziamo pro e contro di questa scelta che riporta il 9 volte iridato nel Mondiale Rally all'età di 47 anni.

WRC
21 dic 2021
Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra Prime

Pagelle WRC | M-Sport, è l'ultimo anno nell'ombra

Quando punti i tuoi fondi al 2022 e quando punti sull'inesperienza, ottieni il 2021 di M-Sport. Andiamo ad analizzare il campionato del team britannico in questo video di Motorsport.com, con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli.

WRC
14 dic 2021
WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo Prime

WRC | Cosa perde Hyundai senza Andrea Adamo

Andrea Adamo ha lasciato la guida di Hyundai Motorsport WRC dopo 36 mesi e 2 titoli iridati, i primi della storia per la casa coreana nel Mondiale Rally. Ecco qual è l'eredità del manager italiano e quali sono i punti da cui Hyundai dovrà ripartire.

WRC
8 dic 2021
Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti Prime

Pagelle WRC | Hyundai, un 2021 di rimpianti

In questo 2021 fatto di rimpianti per Hyundai, gran parte della colpa è dell'affidabilità. Con Beatrice Frangione e Giacomo Rauli, analizziamo la stagione del team sudcoreano nel nuovo video di Motorsport.com.

WRC
7 dic 2021
Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto Prime

Video WRC | Pagelle: Toyota, l'anno perfetto

Un doppio titolo mondiale per chiudere una stagione praticamente perfetta, reso possibile da un insieme di fattori: una buona macchina, una nuova dirigenza e un team impeccabile. In questo nuovo video di Motorsport.com, Beatrice Frangione e Giacomo Rauli commentano la prestazione della Toyota Gazoo Racing, vincitrice assoluta del mondiale WRC 2021.

WRC
30 nov 2021