WEC | Guerrieri: "Vanwall LMH costruita da zero, ma già buona!"

Intervista esclusiva di Motorsport.com al pilota argentino, il primo ad aver girato in pista con la nuova Vandervell Hypercar costruita dal team ByKolles in maniera minuziosa e senza partire da parti della vecchia LMP1. I test sono stati ottimi e sono di buon auspicio in vista dell'omologazione.

WEC | Guerrieri: "Vanwall LMH costruita da zero, ma già buona!"
Carica lettore audio

Esteban Guerrieri è stato il primo a poter guidare la nuovissima Vanwall Hypercar costruita dalla ByKolles per il FIA World Endurance Championship.

Dopo i ritardi che hanno causato l'esclusione dalla stagione 2022 della squadra di Colin Kolles, il team ha proseguito il lavoro di costruzione del mezzo che riporta il glorioso marchio inglese nel mondo delle corse.

L'argentino si è recato la settimana scorsa a Most per la prima prova in pista, dopo lo shakedown svolto da Christophe Bouchut in un aerodromo tedesco. Motorsport.com lo ha raggiunto per parlare del nuovo progetto, che descrive in questa intervista esclusiva.

Esteban Guerrieri, ByKolles Vanwall LMH Hypercar

Esteban Guerrieri, ByKolles Vanwall LMH Hypercar

Photo by: Esteban Guerrieri

Abbiamo dovuto attendere parecchio prima di vedere la Vanwall-ByKolles in azione...
"Il team ci ha messo un po' più del previsto a completare la macchina perché le parti di ricambio non sempre arrivavano in tempo causa pandemia e Brexit, dunque è stata ultimata solo quest'anno anziché nel 2021. Però finalmente siamo scesi in pista!"

Il tuo rapporto con il team com'è?
"Conosco bene Colin Kolles, ma soprattutto il capo degli ingegneri, Boris Bermes, perché abbiamo lavorato assieme in Formula 3 nel 2005. Dopo che abbiamo fatto la Virtual 24h di Le Mans nel 2020 ho svolto un test con la loro LMP1 e da lì siamo arrivati ad un accordo per fare lo sviluppo di questa macchina".

La prima uscita in pista com'è andata?
"Si è tratto di una sorta di shakedown di due giorni. I risultati sono stati veramente molto più alti rispetto a quello che la squadra si aspettava. A parte qualche problemino di gioventù, che come sempre può capitare, non ce ne sono stati di grossi. L'auto girava bene e il bilanciamento era già buono. Considerato che era la primissima prova in pista, bisognava controllare che ogni cosa funzionasse e siamo tutti molto contenti".

Esteban Guerrieri, ByKolles Vanwall LMH Hypercar

Esteban Guerrieri, ByKolles Vanwall LMH Hypercar

Photo by: Esteban Guerrieri

Il progetto della macchina è partito da zero o sono state utilizzate parti della vecchia LMP1 come base di partenza?
"Assolutamente no, è tutto nuovo. D'altra parte, basta guardare la posizione del sedile, che è inversa rispetto alla LMP1. Ora la guida è a sinistra, ma comunque tutto il progetto è stato fatto da zero, è una macchina totalmente nuova, dalla carrozzeria alla meccanica. E' fatta molto meglio e in maniera più accurata rispetto al prototipo precedente, lo si vede a occhio e lo si sente anche dal punto di vista della guida".

Adesso il programma di lavoro come prosegue?
"I piloti siamo io, Tom Dillmann e i primi giri li ha fatti Christophe Bouchut, che era presente al test. Tom ed io siamo quelli dedicati allo sviluppo, per cui verranno organizzate prossimamente delle vere e proprie prove di performance, in modo da vedere realmente come procedere col tutto".

La FIA ha aperto le iscrizioni gara per gara, pensate di riuscire a farne almeno una prima della fine dell'anno?
"Magari, sarebbe stupendo! Il fatto che la macchina è nata già bene è una bella spinta, poi non so cosa stia pensando Colin di tutto ciò, ma conoscendolo vorrà sicuramente farla correre ad un certo punto".

Esteban Guerrieri, ByKolles Vanwall LMH Hypercar

Esteban Guerrieri, ByKolles Vanwall LMH Hypercar

Photo by: Esteban Guerrieri

Tu sei anche pilota Honda per il WTCR, come si incastrano i due impegni?
"La priorità è ovviamente con Honda, ma dal momento in cui non ci sono concomitanze non ci sono problemi nel dividersi fra le due cose. Honda è focalizzata solo sul WTCR, io cercavo anche un programma di questo tipo perché le gare endurance mi sono sempre piaciute. E' perfetto e mi darà la possibilità di essere preparato per correre in un campionato del genere, che mi appassiona".

Hai già un'idea di fare il WEC nel 2023? In caso di concomitanze col WTCR come gestirai le cose?
"Come dicevo, la priorità per il momento è Honda e non rinuncerò ad una gara del WTCR per un test con la Hypercar o un evento endurance. Questo impegno fa parte dei miei personali, per l'anno prossimo vedremo perché per ora è presto per parlarne".

condivisioni
commenti
WEC | 160 giri a Most per la Vanwall LMH con Guerrieri
Articolo precedente

WEC | 160 giri a Most per la Vanwall LMH con Guerrieri

Prossimo Articolo

Ferrari: la 296 GT3 ha esordito in pista a Fiorano

Ferrari: la 296 GT3 ha esordito in pista a Fiorano