Valentino: "7 vincitori? Più divertente se le avessi vinte tutte io!"

Il "Dottore" scherza sullo strano trend che ha preso la MotoGP nelle ultime gare, ma a Misano dovrebbe brillare il sole per tre giorni, quindi spera in un weekend più "normale" per provare a regalare una gioia ai tantissimi tifosi che arriveranno.

Valentino Rossi ormai lo dice da giorni: correre a Misano, a pochi chilometri dalla sua Tavullia, è sempre qualcosa di speciale per lui. Se al Mugello sono tantissimi i tifosi "gialli" che riempiono gli spalti, in Romagna sono ancora di più. E' normale quindi che il "Dottore" voglia provare a regalare una grande gara a tutti loro.

"L'Atmosfera è fantastica, veramente qualcosa di speciale e bisogna riuscire a gestire bene la pressione, prendendo la forza positiva che può trasmettere tutta questa gente. Già l'anno scorso c'era un'atmosfera bellissimo e quest'anno è attesa ancora più gente, quindi bisogna cercare di fare di più" ha detto il nove volte iridato non appena conclusa la conferenza stampa che ha aperto il weekend.

Al momento è secondo nel Mondiale, ma il gap da Marc Marquez è molto ampio, quindi vuole pensare solo a fare bene in questo fine settimana: "Per quanto riguarda il campionato, 50 punti sono moltissimi da recuperare in sei gare, anche perché Marc oltre ad andare molto forte fa spesso le scelte giuste. Bisogna pensare solo a questa gara e a cercare di andare forte fin da domani mattina. Sarebbe bellissimo salire sul podio e fare festa con tutta questa gente, perché l'anno scorso non ci sono riuscito".

Tra le altre cose, si arriva a Misano con un filotto di risultati molto particolare, che ha visto 7 vincitori differenti in 7 gare: "Per quanto mi riguarda, sarebbe stato molto più divertente se le avessi vinte tutte e sette io. Però, mettendosi nei panni di chi insegue e dei tifosi, è molto più bello così. Ci sono diverse variabili e la prima è stata il meteo, perché diverse gare sono state decise da quello. Ma anche la centralina e le gomme hanno fatto la loro parte. E' bello dai".

Come ha detto Valentino, il meteo ci ha messo spesso lo zampino, quindi il fatto che le previsioni parlino di sole per tutto il weekend è positivo: "Sono molto contento e spero che ci sia bel tempo per tutto il weekend, perché avremo bisogno di girare molto, anche perché qui la Ducati ha fatto i test e noi abbiamo tante cose da provare. Sarà importante avere il sole, anche perché è da Assen che è sempre mezzo bagnato e mezzo asciutto. Anche l'anno scorso c'era stato il sole per tutto il weekend poi aveva piovuto per la gara, quindi speriamo che vada diversamente".

Comunque sulle sue possibilità di fare bene sembra non volersi sbilanciare troppo: "Di solito qui la nostra moto è andata bene negli ultimi anni, però con le gomme Michelin e con la centralina nuova bisognerà aspettare domani mattina per capire".

Anche se crede che avrà a che fare con gli avversari più tradizionali in questo caso: "Secondo me gli uomini da battere su questa pista ritorneranno ad essere Marquez e Lorenzo, perché vanno molto forte sia loro che le moto. Poi bisogna vedere se la Suzuki torna sui livelli del resto della stagione o si ripropone competitiva come a Silverstone. Allora lì è una bega, perché Vinales è uno che va sempre forte. Le Ducati hanno fatto i test e sono andate forte. A Silverstone i piloti hanno avuto problemi alle braccia, ma credo che qui saranno forti".

Infine, non poteva mancare un accenno alla cerimonia del ritiro del numero 58 dell'amico Marco Simoncelli, avvenuta proprio prima della conferenza: "Io sinceramente pensavo che lo avessero già ritirato il 58, quindi è stata un po' una sorpresa, ma è bello che lo facciano qui a Misano, visto che è il circuito intitolato a Marco. Anche perché oggi viene inaugurato il suo ospedale a Coriano, quindi è un momento speciale. Ricordare Marco quando si può è sempre bello".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di San Marino
Circuito Misano Adriatico
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Conferenza stampa