Scott Redding ha scelto il suo futuro: nel 2019 correrà nel BSB con la Be Wiser Ducati

condivisioni
commenti
Scott Redding ha scelto il suo futuro: nel 2019 correrà nel BSB con la Be Wiser Ducati
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
03 ott 2018, 09:11

Come previsto, il pilota britannico non sarà più al via della MotoGP nella prossima stagione, dopo che l'Aprilia gli ha preferito Andrea Iannone. Alla fine ha scelto di provare l'avventura tra le derivate di serie, ma nel campionato britannico.

Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini
Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini
Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini
Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini
Scott Redding, Aprilia Racing Team Gresini

L'avventura in MotoGP di Scott Redding si concluderà al termine della stagione 2018: la cosa ormai appariva scontata, ma ora è arrivata anche l'ufficialità del suo sbarco nella British Superbike a partire dal 2019.

Dopo appena poche gare dal suo arrivo in squadra, il pilota britannico è stato scaricato dall'Aprilia, che gli ha preferito Andrea Iannone, e fin da subito è parso piuttosto chiaro che per lui non sarebbe stato facile trovare un posto sulla griglia della classe regina.

Per lui si era anche prospettata l'ipotesi di un ritorno in Moto2, ma alla fine ha deciso di legarsi alla Be Wiser Ducati, squadra gestita dalla Paul Bird Motorsport nel campionato britannico dedicato alle derivate di serie.

"E' fantastico entrare nel BSB, è un campionato in cui non ho mai corso e imparare i circuiti è una parte della sfida che non vedo l'ora di cominciare" ha detto Redding. "Avrò una moto competitiva ed uno dei team di maggior successo, quindi sono pronto per dimostrare quello che valgo".

"Ci prepareremo al meglio e sono felice che la prima gara sia a Silverstone, dove ho dei bei ricordi. La MotoGP è dura e senza il pacchetto giusto è impossibile vincere, ma anche il BSB ha un livello molto alto e voglio dimostrare di essere in grado di vincere" ha aggiunto.

Redding è quindi pronto a dire addio alla MotoGP dopo cinque stagioni, nelle quali è salito anche due volte sul podio, in entrambi i casi sotto alla pioggia: a Misano nel 2015, quando difendeva i colori della Marc VDS, e poi ad Assen nel 2016 con la Ducati del Pramac Racing.

In questa stagione non è mai riuscito a trovare il giusto feeling con la RS-GP e per ora il suo miglior risultato del 2018 è un 12esimo posto, ottenuto sia in Argentina che a Barcellona. Al momento sono in tutto 12 i suoi punti nella classifica iridata.

Prossimo articolo MotoGP
Vinales: "Arriverò a Buriram con grandi aspettative. Dobbiamo dimenticare Aragon"

Articolo precedente

Vinales: "Arriverò a Buriram con grandi aspettative. Dobbiamo dimenticare Aragon"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Buriram è nuova per tutti, ma nei test di febbraio non eravamo messi male. Anzi..."

Dovizioso: "Buriram è nuova per tutti, ma nei test di febbraio non eravamo messi male. Anzi..."
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Scott Redding
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie