MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
16 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
30 giorni

Misano, Libere 3: Marquez si riprende la vetta davanti a Vinales

condivisioni
commenti
Misano, Libere 3: Marquez si riprende la vetta davanti a Vinales
Di:
9 set 2017, 08:55

Lo spagnolo della Honda è il primo a scendere sotto all'1'33" nel weekend e stacca Maverick di poco più di un decimo. Petrucci e Dovizioso non migliorano, ma restano terzo e quinto. Iannone fuori dalla Q2 per un soffio.

Marc Marquez e Maverick Vinales hanno provato ad alzare l'asticella nella terza sessione di prove libere del GP di San Marino e della Riviera di Rimini di MotoGP, riuscendo nei minuti conclusivi a trovare un miglioramento importante rispetto alle prestazioni che avevano fatto registrare ieri.

In particolare, il pilota della Honda è stato il primo capace di scendere sotto al muro dell'1'33" nel weekend di Misano, fermando il cronometro sull'1'32"958 proprio sotto alla bandiera a scacchi. Il rivale della Yamaha invece è rimasto di poco sopra a questa barriera, ma pure lui si è portato a soli 154 millesimi da Marquez all'ultimo giro.

Rispetto a ieri non sono riuscite a migliorarsi invece le due Ducati di Danilo Petrucci ed Andrea Dovizioso, che comunque continuano ad occupare la terza e la quinta posizione nella classifica cumulativa, con il leader della classifica iridata che comunque si è fermato solo a pochi millesimi dalla sua prestazione del venerdì.

Tra le due Rosse si è inserita l'altra Honda di Cal Crutchlow, con il britannico che quindi sembra aver assorbito molto bene l'infortunio al dito indice della mano sinistra rimediato in cucina all'inizio della settimana. Meno bene stamattina invece la RC213V di Dani Pedrosa: anche lo spagnolo non si è migliorato, arretrando al sesto posto e incappando anche in una scivolata alla curva 2.

Anche se di un paio di decimi, si è migliorato invece Jorge Lorenzo, ora settimo a circa quattro decimi nella cumulativa con la sua Ducati. Nonostante una scivolata nei minuti conclusivi, alle sue spalle si è inserita la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, che ha preceduto la Desmosedici GP di un Michele Pirro che non ha ritoccato il crono della FP2.

L'ultimo ad aver accesso diretto alla Q2 è Aleix Espargaro, che quasi a tempo scaduto ha portato la sua Aprilia dotata della nuova carena in decima posizione, scalzando per 114 millesimi la Suzuki di Andrea Iannone, che quindi ancora una volta dovrà passare dalla Q1. Tra gli avversari più tosti con cui il pilota di Vasto si dovrà giocare la Q2 ci sono Alvaro Bautista, Jonas Folger ed il compagno Alex Rins, che però sono parsi un passetto indietro rispetto a lui in questo weekend.

Un po' in ombra la KTM, con Pol Espargaro che non è riuscito a fare meglio del 18esimo tempo, chiudendo a poco più di un secondo dalla vetta. Penultima l'altra RC16 di Bradley Smith, che ha alle sue spalle l'Aprilia di un Sam Lowes caduto ancora una volta: il britannico ha messo ruote all'aria la sua RS-GP in ogni sessione del weekend per il momento.

Classifica FP3 (non cumulativa)

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 25 1'32.958     163.738 288
2 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 20 1'33.112 0.154 0.154 163.467 292
3 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 21 1'33.240 0.282 0.128 163.243 291
4 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 19 1'33.334 0.376 0.094 163.078 290
5 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 19 1'33.414 0.456 0.080 162.939 292
6 5 france Johann Zarco  Yamaha 18 1'33.584 0.626 0.170 162.643 289
7 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 20 1'33.626 0.668 0.042 162.570 289
8 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 19 1'33.673 0.715 0.047 162.488 293
9 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 21 1'33.802 0.844 0.129 162.265 291
10 51 italy Michele Pirro  Ducati 18 1'33.836 0.878 0.034 162.206 293
11 43 australia Jack Miller  Honda 20 1'34.010 1.052 0.174 161.906 289
12 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 22 1'34.112 1.154 0.102 161.730 293
13 76 france Loris Baz  Ducati 19 1'34.144 1.186 0.032 161.675 288
14 53 spain Tito Rabat  Honda 20 1'34.155 1.197 0.011 161.656 289
15 45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 18 1'34.203 1.245 0.048 161.574 289
16 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 21 1'34.263 1.305 0.060 161.471 287
17 44 spain Pol Espargaro  KTM 20 1'34.307 1.349 0.044 161.396 291
18 42 spain Alex Rins  Suzuki 21 1'34.371 1.413 0.064 161.286 289
19 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 20 1'34.420 1.462 0.049 161.203 291
20 94 germany Jonas Folger  Yamaha 21 1'34.532 1.574 0.112 161.012 288
21 8 spain Hector Barbera  Ducati 19 1'34.820 1.862 0.288 160.523 295
22 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 19 1'35.021 2.063 0.201 160.183 290
23 22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 13 1'35.132 2.174 0.111 159.996 281
Prossimo Articolo
Fotogallery: i primi due turni di libere della MotoGP a Misano

Articolo precedente

Fotogallery: i primi due turni di libere della MotoGP a Misano

Prossimo Articolo

Jarvis: "Valentino verrà ad Aragon solo se sarà certo di poter correre"

Jarvis: "Valentino verrà ad Aragon solo se sarà certo di poter correre"
Carica commenti