Espargaro: "Vorrei valutare la KTM con Marquez in pista"

Pol Espargano ha concluso la seconda sessione di libere con il miglior tempo confermando l'ottimo stato di forma della moto austriaca, ma vorrebbe un confronto con Marquez per capire il vero valore della KTM.

Espargaro: "Vorrei valutare la KTM con Marquez in pista"

Le ultime due gare hanno visto Pol Espargaro vicino ad ottenere un grande risultato per poi restare con un pungo di mosche in mano. A Brno è caduto dopo essersi scontrato con Johann Zarco mentre il suo compagno di team, Brad Binder, ha conquistato il successo, e la scorsa settimana ha visto una vittoria ormai certa svanire quando la gara è stata interrotta con bandiera rossa dopo il tremendo incidente che ha visto protagonisti Zarco e Morbidelli.

Cinque giorni dopo, Pol si è messo davanti a tutti al termine della seconda sessione di libere ed ha conservato una gomma media per la domenica così da avere una chance per conquistare finalmente il successo in terra austriaca.

Il salto di qualità compiuto dalla KTM è sttato evidente, ma Espargaro preferisce restare con i piedi per terra vista l’assenza di Marc Marquez.

Leggi anche:

“Abbiamo iniziato in maniera ancora migliore rispetto allo scorso fine settimana, Ho girato su tempi molto veloci  e vorrei già disputare il warm up ed andare direttamente in gara” ha dichiarato un Espargaro stupito dalla prestazioni della KTM.

“Non abbiamo realizzato una moto nuova, ma è una evoluzione. Non ho la sensazione che siano state modificate molte cose per arrivare a questo livello. Tuttavia non vorrei passare per una persona negativa, ma al momento manca in pista il miglior pilota in griglia. Vorrei confrontare questa moto con Marc in gara. Al momento bisogna cercare di tenere i piedi per terra e mantenere la calma”.

Il pilota della KTM si è anche espresso sulla pericolosità di un tracciato nel quale la scorsa settimana soltanto la fortuna ha evitato che si verificasse una tragedia. Secondo Espargaro le responsabilità dell’incidente sono da addebitare esclusivamente alla condotta di Zarco.

“Siamo noi che abbiamo la responsabilità. In tutti i circuiti del mondo i rettilinei hanno dei muri ai lati e se vado in rettilineo e mi scontro con un mio rivale la responsabilità è del pilota e non della pista. Ho sentito dire che molti danno la colpa dell’incidente alla conformazione del circuito, ma in realtà l’errore è stato solamente umano”.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

 

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Ecco perché le Suzuki sono così forti quest'anno"
Articolo precedente

Dovizioso: "Ecco perché le Suzuki sono così forti quest'anno"

Prossimo Articolo

Rossi: "Spero di vedere Bagnaia in Rosso nel 2021"

Rossi: "Spero di vedere Bagnaia in Rosso nel 2021"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021