Rossi: "Spero di vedere Bagnaia in Rosso nel 2021"

Non è stato un inizio di weekend facile per il "Dottore", che al momento sarebbe fuori dal Q2, ma ha dispensato consigli all'allievo della sua Academy.

Rossi: "Spero di vedere Bagnaia in Rosso nel 2021"

Il weekend del Red Bull Ring non è iniziato nel migliore dei modi per Valentino Rossi. Alla conclusione della prima giornata di prove, infatti, il "Dottore" si ritroverebbe a fare i conti con la Q1, a causa di una strategia sbagliata. Il pesarese ha deciso di preservare una gomma soft per domani, ma ha sbagliato la tempistica per montare l'unica che ha utilizzato oggi, scegliendo il turno del pomeriggio, quando la temperatura dell'asfalto era schizzata alle stelle.

"Abbiamo provato qualcosa per migliorare rispetto alla settimana scorsa a livello di frenata e di uscita di curva, ma sfortunatamente non abbiamo trovato niente di interessante. Domani continueremo a lavorare sulla moto, perché vogliamo ridurre il gap dai migliori. Il mio passo non è male, ma penso che ci sono almeno 4 o 5 piloti che sono più veloci e tanti che hanno un ritmo molto simile" ha detto Valentino.

"Oggi avevamo deciso di salvare una gomma soft per averne di più domani, ma abbiamo sbagliato ad usarla nel pomeriggio invece che alla mattina. La scorsa settimana non c'era stata tanta differenza di temperatura tra il pomeriggio e la mattina, invece oggi l'asfalto è andato a più di 50 gradi ed abbiamo sofferto. Magari la strategia di fare solo un time attack era buona, ma avremo dovuto farlo solo stamattina e quindi è stato un errore. La FP3 domani mattina sarà cruciale come sempre perché entrare direttamente nella Q2 sarà molto importante" ha aggiunto.

Uno dei temi più caldi della giornata però è stata senza ombra di dubbio la penalità inflitta a Johann Zarco per l'incidente con Franco Morbidelli della scorsa settimana. Il francese domenica dovrà partire dalla pitlane, ma su questa sentenza il 9 volte iridato è rimasto piuttosto abbottonato.

"E' arrivata questa decisione dei commissari. Partendo dalla pitlane, perdi tanto in una gara. Almeno hanno fatto qualcosa".

Leggi anche:

Il tema dell'aggressività in pista sarà tra quelli discussi oggi in Safety Commission, anche se secondo Rossi sarebbe compito dei commissari tenere bassa l'asticella applicando il regolamento con severità.

"Il livello dell'aggressività si è innalzato molto fin dalle classe minori e, con l'arrivo di tanti giovani negli ultimi anni, ha avuto un incremento anche in MotoGP perché tutti danno il massimo per stare davanti. Bisognerebbe avere delle regole più chiare e che siano fatte rispettare sempre alla stessa maniera dalla Race Direction. Penso che i commissari debbano agire in maniera più severa, come in Formula 1, perché è l'unico modo per evitare questa escalation così pericolosa".

Restando in tema sicurezza, al pilota della Yamaha è stato domandato se crede che sia stata migliorata la situazione alla curva 3, allungando di 12 metri l'airfence verso l'interno e montando anche delle reti contenitive, soprattutto se domenica dovesse piovere.

"Penso che abbiano migliorato la situazione alla curva 3 e che ora sia più sicura. Sicuramente, in un incidente come quello di domenica scorsa, la moto di Zarco non sarebbe tornata in pista, ma quella di Morbidelli comunque non avrebbe avuto ostacoli. Se domenica dovesse piovere, quel punto potenzialmente è ancora molto pericoloso, ma perché è proprio il layout della pista ad esserlo".

Oggi in casa Ducati hanno confermato che Pecco Bagnaia è vicino al rinnovo con Borgo Panigale, ma che poi bisognerà decidere se confermarlo in Pramac o se promuoverlo nel team ufficiale al posto del partente Andrea Dovizioso. Se dovesse scegliere lui il futuro dell'allievo della sua Academy, Rossi non avrebbe grandi dubbi.

"Penso che siano davvero vicini con la Ducati, ma io spero veramente per Pecco che il suo futuro sia nel team ufficiale. Io gli consiglierei di andare nel team ufficiale. Nel Team Pramac sono sicuramente tutti molto bravi, però quello factory sulla carta ha qualcosa in più. Spero di vederlo vestito di Rosso l'anno prossimo, perché sarebbe veramente una grande opportunità per lui".

Infine, gli è stato domandato se magari il ritorno in auge di Dovizioso non possa aver messo un po' più di pressione ad un Fabio Quartararo che da un paio di gare non sembra essere più quello che avevamo visto fino a Jerez.

"La stagione è iniziata con le Yamaha super competitive a Jerez. Addirittura alla seconda gara abbiamo fatto una tripletta incredibile e Quartararo aveva fatto due vittorie. Questo lasciava pensare che magari sulle altre piste si sarebbe fatto più fatica, ma che si poteva lottare per il podio. Invece poi arrivi a Brno e soprattutto qui in Austria, dove faremo a fatica a stare nei primi cinque domenica. Dovizioso ha fatto valere tutta la sua esperienza, portando a casa dei punti importanti dove era in difficoltà come a Jerez, arrivando però con un bel gruzzoletto su una pista che lui ama, dove la Ducati va forte e lui guida molto bene. Quindi è lì e il campionato è ancora molto lungo" ha concluso.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing,

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing,
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Espargaro: "Vorrei valutare la KTM con Marquez in pista"

Articolo precedente

Espargaro: "Vorrei valutare la KTM con Marquez in pista"

Prossimo Articolo

Quartararo: "Oggi avevo un pessimo feeling"

Quartararo: "Oggi avevo un pessimo feeling"
Carica commenti
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021