Binder: “Petrucci in KTM sarà molto importante”

Brad Binder commenta l’arrivo di Danilo Petrucci in KTM a partire dal 2021 ed è convinto che possa far bene, forte anche di un progetto che secondo lui si fonda su basi solide.

Binder: “Petrucci in KTM sarà molto importante”

A poco meno di tre settimane dall’avvio della stagione MotoGP a Jerez de la Frontera, i piloti sono pronti a scendere in pista per disputare un 2020 decisamente anomalo ma non per questo ricco di interrogativi e di azione in pista. La griglia di partenza di quest’anno è ricca di conferme e nuovi arrivi, tra questi c’è Brad Binder. Il sudafricano, esordiente nella classe regina, è carico in vista del debutto in sella alla KTM.

Ma la vista va ben oltre il 2020 e molti sono già proiettati verso il 2021, in gran parte già delineato, con tante novità soprattutto dal punto di vista del mercato piloti. Una di queste riguarda proprio il team austriaco, che dal prossimo anno si potrà avvalere dell’esperienza di Danilo Petrucci, in partenza da Ducati alla fine di questa stagione.

Brad Binder ha commentato con Motorsport.com il futuro prossimo del team durante una media session che si è tenuta su Zoom. Il sudafricano vede decisamente di buon occhio l’arrivo del ternano, che sarà di grande aiuto pur non conoscendo la moto: “Non sono affatto preoccupato da questa cosa. Alla fine, ci siamo Miguel ed io che siamo nuovi e non abbiamo troppa esperienza. Ma l’arrivo di un pilota come Danilo è fantastico secondo me, perché è stato nel team ufficiale Ducati per un paio d’anni. È anche salito sul podio molte volte e ha vinto una gara, quindi credo che la sua presenza sarà importante”.

La RC16 è notoriamente una moto complicata da guidare, ma Binder crede che Petrucci possa far bene. Inoltre ha fiducia nel progetto, con uno sviluppo portato avanti da un pilota e collaudatore d’eccezione, Dani Pedrosa: “Allo stesso tempo abbiamo Dani Pedrosa. Qualsiasi cosa suggerisca sembra sempre far lavorare meglio la moto ed è un miglioramento per tutti noi. Penso che KTM stia lavorando in un’ottima direzione ed il futuro sarà brillante”.

A partire dal 2021 inoltre, il team Factory KTM schiera Brad Binder e Miguel Oliveira, che sono stati compagni di squadra già in passato, avendo corso nell’orbita Red Bull KTM anche nelle classi minori: “Siamo stati compagni di squadra nel 2015 per la prima volta e abbiamo sempre lavorato bene insieme. I primi anni sono sempre stato un passo dietro di lui, ma ho sempre avuto lo stesso livello e abbiamo lottato spesso. Penso che sia una bella cosa, perché ci spingiamo a vicenda e credo che possa essere buono anche per il progetto. Siamo stati piloti KTM dall’inizio ed ora siamo in MotoGP. quindi è davvero bello, siamo parte della famiglia KTM e l’idea è di restare qui, immagino”.

condivisioni
commenti
MotoGP: niente pubblico a Brno, GP a porte chiuse

Articolo precedente

MotoGP: niente pubblico a Brno, GP a porte chiuse

Prossimo Articolo

Poncharal: "Espargaró è sicuro di poter sfidare Marquez”

Poncharal: "Espargaró è sicuro di poter sfidare Marquez”
Carica commenti
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021
Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez" Prime

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

La maturazione del pilota della Yamaha è evidente e con un pizzico di fortuna in più forse staremmo già parlando di un dominio incontrastato. Proprio come Marquez, Fabio sta dimostrando di saper andare anche oltre il valore del mezzo. E ora è davvero un peccato che lui e Marc non si possano battere alle pari...

MotoGP
1 giu 2021