Binder: “Petrucci in KTM sarà molto importante”

Brad Binder commenta l’arrivo di Danilo Petrucci in KTM a partire dal 2021 ed è convinto che possa far bene, forte anche di un progetto che secondo lui si fonda su basi solide.

Binder: “Petrucci in KTM sarà molto importante”

A poco meno di tre settimane dall’avvio della stagione MotoGP a Jerez de la Frontera, i piloti sono pronti a scendere in pista per disputare un 2020 decisamente anomalo ma non per questo ricco di interrogativi e di azione in pista. La griglia di partenza di quest’anno è ricca di conferme e nuovi arrivi, tra questi c’è Brad Binder. Il sudafricano, esordiente nella classe regina, è carico in vista del debutto in sella alla KTM.

Ma la vista va ben oltre il 2020 e molti sono già proiettati verso il 2021, in gran parte già delineato, con tante novità soprattutto dal punto di vista del mercato piloti. Una di queste riguarda proprio il team austriaco, che dal prossimo anno si potrà avvalere dell’esperienza di Danilo Petrucci, in partenza da Ducati alla fine di questa stagione.

Brad Binder ha commentato con Motorsport.com il futuro prossimo del team durante una media session che si è tenuta su Zoom. Il sudafricano vede decisamente di buon occhio l’arrivo del ternano, che sarà di grande aiuto pur non conoscendo la moto: “Non sono affatto preoccupato da questa cosa. Alla fine, ci siamo Miguel ed io che siamo nuovi e non abbiamo troppa esperienza. Ma l’arrivo di un pilota come Danilo è fantastico secondo me, perché è stato nel team ufficiale Ducati per un paio d’anni. È anche salito sul podio molte volte e ha vinto una gara, quindi credo che la sua presenza sarà importante”.

La RC16 è notoriamente una moto complicata da guidare, ma Binder crede che Petrucci possa far bene. Inoltre ha fiducia nel progetto, con uno sviluppo portato avanti da un pilota e collaudatore d’eccezione, Dani Pedrosa: “Allo stesso tempo abbiamo Dani Pedrosa. Qualsiasi cosa suggerisca sembra sempre far lavorare meglio la moto ed è un miglioramento per tutti noi. Penso che KTM stia lavorando in un’ottima direzione ed il futuro sarà brillante”.

A partire dal 2021 inoltre, il team Factory KTM schiera Brad Binder e Miguel Oliveira, che sono stati compagni di squadra già in passato, avendo corso nell’orbita Red Bull KTM anche nelle classi minori: “Siamo stati compagni di squadra nel 2015 per la prima volta e abbiamo sempre lavorato bene insieme. I primi anni sono sempre stato un passo dietro di lui, ma ho sempre avuto lo stesso livello e abbiamo lottato spesso. Penso che sia una bella cosa, perché ci spingiamo a vicenda e credo che possa essere buono anche per il progetto. Siamo stati piloti KTM dall’inizio ed ora siamo in MotoGP. quindi è davvero bello, siamo parte della famiglia KTM e l’idea è di restare qui, immagino”.

condivisioni
commenti
MotoGP: niente pubblico a Brno, GP a porte chiuse

Articolo precedente

MotoGP: niente pubblico a Brno, GP a porte chiuse

Prossimo Articolo

Poncharal: "Espargaró è sicuro di poter sfidare Marquez”

Poncharal: "Espargaró è sicuro di poter sfidare Marquez”
Carica commenti
Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP Prime

Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP

Formando una scala che va dalla Red Bull Rookies Cup alla MotoGP, KTM ha creato un flusso costante di grandi talenti nelle gare di gran premio che ha portato il marchio austriaco al successo che ci si aspetta dal marchio. Ecco come è andata.

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP Prime

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP

I giorni di Danilo Petrucci in MotoGP sembrano contati, KTM sta cercando di riorganizzare completamente il team Tech3 per il 2022. Anche se la stagione 2021 del ternano finora non è stata eccezionale, il gigante italiano è diventato segretamente un top runner in MotoGP nell'ultimo decennio e ha portato con sé una personalità di cui lo sport mondiale ne ha maggior bisogno.

MotoGP
28 lug 2021
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021