Formula E, Berlino, qualifiche: Vergne conquista la pole

Jean-Eric Vergne ha conquistato la pole position sul circuito Tempelhof Airport a Berlino, mentre il suo compagno di squadra Antonio Felix da Costa non è riuscito a fare la Superpole e partirà da centro gruppo.

Formula E, Berlino, qualifiche: Vergne conquista la pole

Jean-Eric Vergne è stato autore di una brillante prova in superpole, dove è stato il più veloce in tutti e tre i settori e, con il tempo di 1’06”277 si è aggiudicato la pole position davanti alla BMW di Maximilian Guenther per 495 millesimi.

Il pilota del team DS Techeetah si è qualificato secondo dietro Alexader da Costa nella prima gara di mercoledì sul circuito invertito di Tempelhof Airport, ma ha chiuso all’ottavo posto l’E-Prix del giovedì. Sabato però ha risposto brillantemente, conquistando il primo posto provvisorio per 0,3 secondi prima di convertire il suo vantaggio nella sua undicesima pole della serie.

Jerome D'Ambrosio ha disputato una ottima sessione con il terzo posto, dopo aver dominato la seconda sessione di prove libere. Stoffel Vandoorne è stato il leader del gruppo nelle fasi iniziali, ma un errore alla curva 6 ed un impatto con il muro in uscita dalla curva 9 lo hanno relegato al quarto posto dopo la sua corsa alla superpole.

Alex Lynn, compagno di squadra di D'Ambrosio, ha continuato a mostrare il suo ottimo passo sul giro secco mentre passava dal gruppo 4 alla superpole, ma ha preso troppo cordolo alla curva 9 e ha chiuso a 9 decimi da Vergne. Il pilota della Virgin Racing, Robin Frijns, è stato il più lento nella battaglia dei primi sei. Super aggressivo alla prima curva, ha perso il retrotreno e ha iniziato a surriscaldare le gomme.

Questo è accaduto alla curva 7, quando ha subito un grosso picco di sovrasterzo e poi è andato largo al tornantino della curva 9 per finire a 903 millesimi dalla vetta. Andre Lotterer si è qualificato al settimo posto davanti a Nyck de Vries, che è uscito presto in pista nel gruppo due, ma ha toccato il muro in uscita dalla curva 4.

Il leader della classifica è rimasto clamorosamente fuori dalla lotta per la superpole. Da Costa, che ha vinto entrambe le gare sul circuito invertito di Tempelhof, ha commesso un errore alla curva 6. Il pilota DS Techeetah è rimasto così a 6 decimi di ritardo dalla vetta. Oliver Rowland ha completato la top 10 davanti a Lucas di Grassi, mentre il pilota del Dragon Racing, Sergio Sette Camara, è undicesimo.

Felipe Massa ha lavorato duramente durante la qualifica e scatterà dalla tredicesima posizione. Il pilota Venturi Racing precede al compagno di squadra Edoardo Mortara. Sebastien Buemi è stato appena quindicesimo ed alle sue spalle troviamo la BMW Andretti di Alexander Sims, sedicesimo. Un diciassettesimo posto per James Calado significava per la prima volta un passo avanti e ha superato il compagno di scuderia, Mitch Evans.

Evans ha riportato un giro "liscio, pulito" ed è rimasto sorpreso di finire così in basso nell'ordine, essendo stato un chiaro contendente al titolo al secondo posto prima della ripresa della stagione. Sam Bird si è classificato 20esimo per l'Envision Virgin Racing.  

Cla Pilota Team Tempo Gap km/h
1 France Jean-Éric Vergne
China Techeetah 1'06.277 127.917
2 Germany Maximilian Gunther
United States Andretti Autosport 1'06.772 0.495 126.969
3 Belgium Jérôme D'Ambrosio
India Mahindra Racing 1'06.825 0.548 126.868
4 Belgium Stoffel Vandoorne
Germany Mercedes 1'06.965 0.688 126.603
5 United Kingdom Alex Lynn
India Mahindra Racing 1'07.177 0.900 126.203
6 Netherlands Robin Frijns
United Kingdom Virgin Racing 1'07.180 0.903 126.198
7 Germany André Lotterer
Germany Porsche Team 1'06.867 0.590 126.788
8 Netherlands Nyck De Vries
Germany Mercedes 1'06.907 0.630 126.713
9 Portugal António Félix Da Costa
China Techeetah 1'06.938 0.661 126.654
10 United Kingdom Oliver Rowland
France DAMS 1'06.947 0.670 126.637
11 Brazil Lucas Di Grassi
Germany Audi Sport Team ABT 1'06.960 0.683 126.612
12 Brazil Sergio Sette Camara
United States Dragon Racing 1'07.077 0.800 126.392
13 Brazil Felipe Massa
Monaco Venturi 1'07.090 0.813 126.367
14 Switzerland Edoardo Mortara
Monaco Venturi 1'07.098 0.821 126.352
15 Switzerland Sébastien Buemi
France DAMS 1'07.140 0.863 126.273
16 United Kingdom Alexander Sims
United States Andretti Autosport 1'07.141 0.864 126.271
17 United Kingdom James Calado
United Kingdom Jaguar Racing 1'07.147 0.870 126.260
18 Switzerland Neel Jani
Germany Porsche Team 1'07.193 0.916 126.173
19 New Zealand Mitch Evans
United Kingdom Jaguar Racing 1'07.197 0.920 126.166
20 United Kingdom Sam Bird
United Kingdom Virgin Racing 1'07.208 0.931 126.145
21 Germany René Rast
Germany Audi Sport Team ABT 1'07.261 0.984 126.046
22 Germany Daniel Abt
United Kingdom NIO Formula E Team 1'07.331 1.054 125.915
23 Switzerland Nico Müller
United States Dragon Racing 1'07.366 1.089 125.849
24 United Kingdom Oliver Turvey
United Kingdom NIO Formula E Team 1'07.521 1.244 125.560
condivisioni
commenti
Formula E, Berlino 3, Libere 2: D’ambrosio comanda su da Costa

Articolo precedente

Formula E, Berlino 3, Libere 2: D’ambrosio comanda su da Costa

Prossimo Articolo

Formula E, Berlino 3: Gunther vince di un soffio su Frijns

Formula E, Berlino 3: Gunther vince di un soffio su Frijns
Carica commenti
Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo Prime

Formula E: la costanza non è l'elemento chiave per il titolo

Andare costantemente a punti potrebbe non essere la scelta vincente per puntare al titolo in Formula E, complice anche un format di qualifica penalizzante per i piloti di vertice e creato per scompigliare le carte.

Formula E
23 lug 2021
Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento Prime

Formula E: a Monaco è grande show ad andamento lento

L'E-Prix nel Principato ha messo a nudo le inferiorità tecnico-velocistiche delle monoposto elettriche, che però hanno regalato una corsa molto bella sfruttando al meglio le proprie caratteristiche su un tracciato che non è stato pensato apposta per loro.

Formula E
11 mag 2021
Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro Prime

Formula E: il flop di Valencia come monito per il futuro

Lontana dai centri cittadini la Formula E ha evidenziato tutte le sue lacune. L'esperimento di Valencia servirà da lezione per gli organizzatori della categoria che hanno ottenuto un richiamo mediatico enorme, ma per i motivi sbagliati...

Formula E
27 apr 2021
Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma Prime

Formula E: la redenzione di Vergne e Vandoorne a Roma

Nel weekend dell'E-Prix di Roma il pilota della DS Techeetah ed il belga della Mercedes sono riusciti a conquistare due vittorie dopo due incidente che avrebbero potuto gettare tutto al vento. Scopriamo come è stato possibile.

Formula E
13 apr 2021
Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va Prime

Paradosso Formula E: chi vuole sviluppare l'elettrico se ne va

L'addio di Audi per abbracciare una categoria che permetta di sviluppare l'auto e la tecnologia elettrica da zero è un campanello d'allarme preoccupante. E ora anche la Extreme E propone innovazioni che vanno oltre quelle in uso dalla Formula E.

Dakar
9 apr 2021
Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E Prime

Cosa rivela l'impegno di Nissan sul futuro della Formula E

La Casa giapponese ha confermato il proprio impegno nella categoria elettrica anche per i prossimi anni e questo è un chiaro segno che denota come la Formula E non sia solo una ottima piattaforma di marketing.

Formula E
1 apr 2021
Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili! Prime

Formula E: un inizio controverso tra incidenti e missili!

Con la nuova stagione di Formula E che ha preso il via in Arabia Saudita, il campionato è sembrato cercare di recuperare il tempo perduto con un eccesso di azione e polemiche dentro e fuori la pista. Mentre alcuni punti di discussione potrebbero avere gravi ripercussioni, è stata un'apertura di 2021 esplosiva per molte ragioni.

Formula E
4 mar 2021
Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi Prime

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Stelle di altri mondi è la rubrica in cui Roberto Chinchero, prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta la carriera nel motorsport di piloti che la F1 non hanno potuto fare altro che sognarla nonostante il grande talento o che nel Circus iridato sono state talentuose meteore. Buon ascolto!

Formula E
18 feb 2021