BMW: Sims e da Costa saranno lasciati liberi di correre nonostante lo scontro di Marrakesh

condivisioni
commenti
BMW: Sims e da Costa saranno lasciati liberi di correre nonostante lo scontro di Marrakesh
Di:
Tradotto da: Marco Di Marco
26 gen 2019, 13:12

Roger Griffiths, team principal del team BMW Andretti, ha dichiarato come il team abbia imparato una severa lezione dallo scorso ePrix ma i piloti saranno liberi di correre l'uno contro l'altro.

In occasione dello scorso ePrix del Marocco, Antonio Felix da Costa ed Alexander Sims hanno gettato al vento la possibilità di conquistare una doppietta entrando in collisione tra loro a pochi giri dalla fine della gara.

In casa BMW si è compiuta una rivisitazione dello scontro prima della trasferta in Cile e si è deciso di adottare nuove strategie di comunicazione al fine di evitare il ripetersi di una situazione identica.

Roger Griffiths, team principal di BMW, ha dichiarato a Motorsport.com che i due piloti saranno lasciati liberi di correre l’uno contro l’altro purché si rispettino.

“Non ci saranno ordini di scuderia. Si sono dette molte cose sulla gestione ad inizio della corsa quando Alex ha lasciato passare Antonio ed in quel caso non sono arrivate alcune indicazioni dal muretto. Sfortunatamente non siamo riusciti a gestire al meglio la situazione alla fine della gara, ma avremmo potuto vincere senza quell’incidente”.

“Abbiamo visto cosa stava per accadere ed eravamo in procinto di imporre l’ordine di agevolare il sorpasso, ma poi hanno preso loro l’iniziativa”.

“Quando rivedi quelle immagini nella tua mente pensi a tutto ciò che avresti potuto fare, ma abbiamo capito la situazione, quello che è successo, e non accadrà più”.

“Abbiamo trascorso molto tempo con i nostri piloti ripetendo sempre la regola d’oro di non avere incidenti col proprio compagno di squadra”.

Griffiths si è poi sbilanciato quando gli è stato chiesto come si comporterà la BMW qualora una situazione simile dovesse ripetersi: “Abbiamo affrontato anche questo aspetto e verrà presa la giusta decisione al momento ideale quando i nostri piloti si troveranno in un posto del tracciato dove si potrà effettuare il sorpasso”.

“Questo, tuttavia, non è un ordine di scuderia ma la raccomandazione di massimizzare il numero di punti da portare a casa”.

Il protagonista dello scontro avvenuto in Marocco, Alexander Sims, ha dichiarato a Motorsport.com: “Abbiamo capito che le mosse consentite o meno dovranno essere discusse in radio”, mentre da Costa ha dichiarato: “Siamo liberi di correre l’uno contro l’altro, e questa è una cosa positiva, ma il team dovrà controllarci”.

“Quello che è avvenuto ci ha reso più forti, e sono sorpreso positivamente che siamo riusciti a gestire il tutto in maniera eccellente”.

 

Prossimo Articolo
Di Grassi replica a Marko: "Il futuro è elettrico, forse lui è troppo vecchio..."

Articolo precedente

Di Grassi replica a Marko: "Il futuro è elettrico, forse lui è troppo vecchio..."

Prossimo Articolo

Santiago ePrix: Lopez svetta nelle Libere, Buemi distrugge la sua Nissan

Santiago ePrix: Lopez svetta nelle Libere, Buemi distrugge la sua Nissan
Carica commenti