Stroll prova a scrollarsi l'etichetta di "pilota pagante"

Il canadese segna il miglior tempo del venerdì a Silverstone e prova a togliersi l'etichetta di "pilota pagante" su una Racing Point che gli sembra cucita addosso.

Stroll prova a scrollarsi l'etichetta di "pilota pagante"

Se si arriva in Formula 1 da pilota pagante, si resterà sempre dei piloti paganti. È una grande verità, che nessuno conosce meglio degli stessi piloti, spietati ma lucidi nelle analisi che riguardano il loro ‘mestiere’.

Un miglior tempo al termine di un venerdì di prove libere non è certo un titolo Mondiale, chiariamo, ma non si può liquidare la notizia di un Lance Stroll che chiude al comando il venerdì di Silverstone commentando esclusivamente la bontà tecnica della Racing Point. La monoposto va molto bene, ormai è cosa nota, ma non ha una guida autonoma, e per portarla in prima posizione, anche solo in un venerdì, qualcuno deve pur guidarla.

Stroll non è un ‘next big thing’, la definizione che Helmut Marko utilizza spesso per indicare quei potenziali talenti che la Red Bull cerca di scovare, ma non è neanche un pilota che non sa guidare una vettura di Formula 1. E se la monoposto ha del potenziale, Lance lo sa sfruttare, come ha fatto vedere oggi a Silverstone.

Dello stesso autore, leggi anche:

“È stata una giornata positiva - ha commentato Stroll - ed ammetto che fa piacere ritrovarsi in cima alla classifica dei tempi. Oggi la monoposto si è confermata molto performante, sia nei long-run che nella simulazione di qualifica, diciamo che è stato un inizio promettente in vista del proseguimento del weekend. Eravamo convinti che la macchina si sarebbe adattata bene con il layout di Silverstone, ma ciò che conta sono le qualifiche e la gara, quindi aspettiamo domani per un giudizio più attendibile”.

Cresce Stroll, e di pari passo anche la Racing Point. Al di là dei fatti già noti riguardanti la genesi della RP20, la squadra sta lavorando con una sua filosofia sulla monoposto, come confermato oggi a Silverstone. A differenza della Mercedes, la Racing Point ha scelto un assetto molto ‘rake’ e con un carico aerodinamico molto elevato, come facilmente intuibile osservando la regolazione dell’ala posteriore. Il risultato è stato una vettura che è risultata molto guidabile, e con un buon equilibrio di performance nei tre settori del circuito.

Non dovrebbe poi sorprendere più di tanto, considerando che la ex-Force India era stata in grado di piazzarsi al quarto posto nel Mondiale Costruttori nel 2016 e 2017 con uno dei budget più bassi del paddock, ed il gruppo di lavoro diretto da Andrew Green sta probabilmente pensando con la propria testa come mettere a frutto il materiale tecnico a disposizione.

Un po' come Stroll, che per più di un anno ha studiato i dati di Sergio Perez per capire come e dove poter fare dei passi avanti, arrivando a migliorare progressivamente la sua guida. E paradossalmente ha colto la sua prima ‘P1’ in una classifica di Formula 1 proprio nel giorno in cui il compagno di squadra messicano è stato costretto a disertare la pista.

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
1/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point in garage
Lance Stroll, Racing Point in garage
2/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
3/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
4/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
5/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
6/15

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point
Lance Stroll, Racing Point
7/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
8/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point
Lance Stroll, Racing Point
9/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20, alza della polvere
Lance Stroll, Racing Point RP20, alza della polvere
10/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
11/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
12/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20, in pit lane
Lance Stroll, Racing Point RP20, in pit lane
13/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20, lascia il garage
Lance Stroll, Racing Point RP20, lascia il garage
14/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Lance Stroll, Racing Point RP20
Lance Stroll, Racing Point RP20
15/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Verstappen è "caldo", ma anche il meteo sorride a Mercedes

Articolo precedente

Verstappen è "caldo", ma anche il meteo sorride a Mercedes

Prossimo Articolo

Ferrari: l'arcano delle gomme che non funzionano

Ferrari: l'arcano delle gomme che non funzionano
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021