Rosberg: "Devo restare tranquillo, il campionato è lungo"

Nonostante la quarta vittoria stagionale in altrettante gare ed i 43 punti di vantaggio su Lewis Hamilton, il pilota della Mercedes rimane molto prudente riguardo alle sue chance iridate.

Nico Rosberg continua ad essere il grande mattatore della Formula 1 2016. A Sochi ha infilato la quarta vittoria stagionale, la settima consecutiva ed ha dato vita ad una fuga iridata, approfittando anche difficoltà in qualifica di Lewis Hamilton e del ritiro di Sebastian Vettel.

Nico ha riconosciuto di essere stato un po' aiutato anche dalla sorte oggi, ma si gode l'ennesimo successo e sembra proprio iniziare a prenderci gusto. Nonostante i 43 punti di vantaggio però rimane molto prudente.

"La partenza, la gara, è stato veramente tutto un piacere. So di aver approfittato di un weekend difficile dei miei avversari, ma la mia macchina era veramente competitiva e vincere è sempre piacevole. Ora ho tanti punti, ma il mio compagno tornerà forte nelle prossime gare, questo è certo. Lo stesso vale anche per Vettel. Per questo bisogna restare tranquilli, che il campionato è ancora lungo" ha detto alle interviste del ring.

Al penultimo passaggio ha fatto segnare il giro più veloce. Nico ha spiegato perché ha spinto fino alla fine: "Non volevo demolire gli altri. Io ho voluto spingere fino alla fine solo perché penso che sia il modo migliore per rimanere sempre concentrato".

Riguardo alle sue chance di titolo, rimane però molto prudente: "Il Mondiale non è un tabù, ci si può anche pensare. Il fatto è che negli ultimi due anni ho lottato con il mio compagno ed ha sempre vinto lui. Sono contento di avere queste quattro vittorie, ma so che lui ha vissuto due weekend difficili e che tornerà forte. Ora iniziamo a pensare a Barcellona: voglio vincere anche lì".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Russia
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Sochi Autodrom
Piloti Nico Rosberg
Team Mercedes
Articolo di tipo Intervista