Formula 1
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
88 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
95 giorni
G
GP del Vietnam
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
109 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
123 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
137 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
144 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
158 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
172 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
179 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
193 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
256 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
263 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
277 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
284 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
298 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
312 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
319 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
333 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
347 giorni

Red Bull: sgonfiato il motore di Max, la RB15 sarà la sorpresa?

condivisioni
commenti
Red Bull: sgonfiato il motore di Max, la RB15 sarà la sorpresa?
Di:
29 nov 2019, 17:14

Le prove libere di Abu Dhabi dicono che sia la Ferrari la grande sfidante della Mercedes, ma l'analisi delle due sessioni lascia avanzare dei dubbi: l'olandese fra l'altro sembra l'unico in grado di sfruttare le gomme soft su una pista ad alto degrado. La Red Bull potrebbe giocare qualche scherzo in gara.

Leggendo la classifica di giornata la Red Bull si propone come terza forza in campo, dietro Mercedes e Ferrari.

Sarà vero? Max Verstappen non ha iniziato il weekend con lo stesso ritmo confermato due settimane fa ad Interlagos, ma allo stesso tempo la classifica di oggi non dice tutto sul potenziale della Red Bull.

L’olandese (secondo in FP1) nella sessione pomeridiana ha fatto vedere solo a sprazzi il suo potenziale, complice anche l’interruzione a causa del contatto tra Bottas e Grosjean.

Verstappen si è confermato veloce nei long-run, ma nella simulazione di qualifica il tempo (seppur si sia confermato a 0”241 da Hamilton) non ha ottenuto gli spunti velocistici attesi.

L’ipotesi più accreditata è che in casa Red Bull abbiano utilizzato mappature molto conservative, per scongiurare il rischio di rotture con power unit al limite del chilometraggio, problema riscontrato sulla Renault.

Il vero potenziale di Milton Keynes si vedrà probabilmente solo domani, e non è detto che sarà ‘solo’ la terza forza. Una conferma è arrivata anche dalla buona simulazione di Alexander Albon, che ha evidenziato un ritmo molto costante, anche su una pista che ha registrato un degrado non indifferente.

La RB15 potrebbe essere l’unica monoposto tra i top team a giocare la carta della gomma soft in gara, ipotesi che al momento non sembra essere nei piani di Mercedes e Ferrari, ed è una delle domande che troveranno risposta al via della sessione Q2 di domani.

Tornano ad Albon, il rookie della Red Bull ha invece da lavorare sul giro veloce, visto il gap di mezzo secondo di ritardo accusato da Verstappen, ma questo più che un obiettivo per le qualifiche di domani è uno degli programmi in vista della stagione 2020.

Scorrimento
Lista

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
1/11

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15
2/11

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Red Bull Racing Team, Alexander Albon, Max Verstappen

Red Bull Racing Team, Alexander Albon, Max Verstappen
3/11

Foto di: Erik Junius

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Alexander Albon, Red Bull Racing, posano per una foto di gruppo

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Alexander Albon, Red Bull Racing, posano per una foto di gruppo
4/11

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
5/11

Foto di: Erik Junius

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
6/11

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Logo Honda sul cofano motore della monoposto di Max Verstappen Red Bull Racing RB15

Logo Honda sul cofano motore della monoposto di Max Verstappen Red Bull Racing RB15
7/11

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari

Max Verstappen, Red Bull Racing, e Charles Leclerc, Ferrari
8/11

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Max Verstappen, Alexander Albon, Red Bull Racing, Red Bull Desert Racing allo Skydive Dubai

Max Verstappen, Alexander Albon, Red Bull Racing, Red Bull Desert Racing allo Skydive Dubai
9/11

Foto di: Red Bull Content Pool

Max Verstappen, Alexander Albon, Red Bull Racing, Red Bull Desert Racing allo Skydive Dubai

Max Verstappen, Alexander Albon, Red Bull Racing, Red Bull Desert Racing allo Skydive Dubai
10/11

Foto di: Red Bull Content Pool

Max Verstappen, Alexander Albon, Red Bull Racing, Red Bull Desert Racing allo Skydive Dubai

Max Verstappen, Alexander Albon, Red Bull Racing, Red Bull Desert Racing allo Skydive Dubai
11/11

Foto di: Red Bull Content Pool

Prossimo Articolo
Vettel: "Nel T3 la gomma si surriscalda ed è difficile guidare"

Articolo precedente

Vettel: "Nel T3 la gomma si surriscalda ed è difficile guidare"

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: la prima giornata di prove del GP di Abu Dhabi

Fotogallery F1: la prima giornata di prove del GP di Abu Dhabi
Carica commenti