Raikkonen: un weekend da dimenticare iniziato al primo giro

condivisioni
commenti
Raikkonen: un weekend da dimenticare iniziato al primo giro
Di:
3 set 2017, 17:56

Iceman è stato infilato da Bottas già nelle prime battute del GP d'Italia: la gara del finlandese è stata deludente ben oltre i problemi al retrotreno di cui si è lamentato Kimi. A Ricciardo in rimonta non ha opposto alcuna resistenza. Perché...

Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H, Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
ls and Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W08, Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H, after a pitstop
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H battles for position, Esteban Ocon, Sahara Force India VJM10
Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H at the start of the race
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H, Kimi Raikkonen, Ferrari SF70H
Kimi Raikkonen, Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari

Che non fosse la giornata della Ferrari lo si è capito nel corso del primo giro del Gran Premio d’Italia, quando Valtteri Bottas ha attaccato e superato Kimi Raikkonen all’ingresso della Parabolica, completando poi la manovra in modo definitivo alla staccata della Prima Variante dopo aver percorso il rettilineo con un piccolo margine sul finlandese.
“Ho visto che era molto vicino all’uscita della Ascari – ha spiegato Raikkonen – ha preso la mia scia e mi ha passato prima dell’ingresso in Parabolica. Ho provato a rispondere, ma ne aveva di più”.

E’ probabile che Bottas abbia utilizzato la modalità “qualifica” della power unit, ma il modo in cui ha affiancato e passato la Ferrari (senza DRS) è stato comunque impressionante.

“I primi giri sono stati okay – ha proseguito Kimi – poi ho iniziato ad avere problemi col posteriore della monoposto. Non abbiamo ancora idea di cosa sia stato a causare il guaio, ma in diverse curve l’ingresso è diventato problematico. Poi la situazione è progressivamente migliorata, e sono riuscito a recuperare qualche posizione. Ma in generale è stata una giornata difficile, anzi, un weekend difficile".

"Non saprei dirvi ora i motivi, sapevamo che quello di Monza non sarebbe stato un circuito facile per noi, pur essendo, purtroppo, la nostra gara di casa. Ma comunque sarò molto più sorpreso se dovessimo avere problemi simili nella prossima gara”.

Se il sorpasso che Raikkonen ha subito da Bottas ha sorpreso per la performance della Mercedes, quello che Kimi ha ricevuto da Ricciardo ha stupito per la mancanza di difesa da parte del finlandese.
“Ho guardato negli specchietti ed ho visto che Daniel era abbastanza lontano – ha spiegato – ma quando ha attaccato non sono stato proprio sorpreso. In quel momento aveva un set di gomme fresche, ed anche se avessi chiuso la porta mi avrebbe passato la curva dopo, visto che in quella fase della corsa aveva una performance migliore della mia”.

Alla fine Kimi, pur scattando davanti a Vettel, nulla ha potuto per contenere la rincorsa di Ricciardo, confermando di non avere la performance del compagno di squadra. Ma quando al terzo giro Seb lo ha attaccato e passato all’uscita della Roggia, è sorto il dubbio che fosse arrivato un ordine di squadra.
“Ho coperto l’arrivo di Seb in frenata – ha spiegato Raikkonen smentendo questo dubbio – e non sono entrato nella Variante nel migliore dei modi, pagando poi in uscita quando Seb grazie ad una trazione migliore mi ha passato di slancio”.

Prossimo Articolo
Fotogallery: la Mercedes "espugna" Monza con una doppietta

Articolo precedente

Fotogallery: la Mercedes "espugna" Monza con una doppietta

Prossimo Articolo

Ocon: "Mi sono goduto questa corsa, anche se speravo nel podio"

Ocon: "Mi sono goduto questa corsa, anche se speravo nel podio"
Carica commenti