Perez: "Sprint Qualifying noiosa per piloti e pubblico"

Il messicano della Red Bull, nono al termine della garetta del sabato, ha bocciato senza mezzi termini la Sprint Qualifying affermando come questo format non aggiunga nulla di più.

Perez: "Sprint Qualifying noiosa per piloti e pubblico"

Fernando Alonso aveva avvisato del “pericolo” già al giovedì pomeriggio, in occasione di una tavola rotonda virtuale organizzata da Alpine. Quando allo spagnolo era stato chiesto cosa si sarebbe aspettato dalla seconda Sprint Qualifying della stagione, la risposta del due volte campione del mondo è stata netta: “A Monza sarà più difficile superare e probabilmente la gara del sabato potrebbe essere meno spettacolare”.

La previsione dell’asturiano si è rivelata corretta e lo spettacolo offerto ieri dalla Formula 1 è stato desolante sia per i piloti che per gli spettatori sulle tribune ed a casa.

Tra gli ormai classici e prevedibili elogi di facciata al termine della seconda Sprint Qualifying dell’anno, una voce fuori dal coro è stata quella di Sergio Perez.

Il messicano, che ha dovuto sacrificare la qualifica del venerdì per dare la scia a Max Verstappen concludendo così il turno con il nono tempo, non è riuscito a migliorare la sua posizione di partenza nella garetta del sabato.

Perez, nei giri finali, ha chiesto il massimo alla propria RB16B ed ha cercato di indurre in errore un Giovinazzi in forma smagliante sul tracciato di casa senza però riuscirci.

Grazie alla penalità che dovrà scontare Valtteri Bottas oggi a causa dell’adozione della quarta power unit, Perez potrà scattare dalla quarta fila, ma è una consolazione magra per un Checo che, alla fine della Sprint Qualifying, ha letteralmente stroncato il nuovo format voluto dalla Formula 1.

“Non è successo nulla e non vedo alcun beneficio nel disputare la Sprint Qualifying. È stata una gara noiosa per i piloti e immagino sia stata altrettanto noiosa per il pubblico. Onestamente non credo aggiunga nulla”.

Parole, quelle di Perez, che hanno trovato il consenso di milioni di fan letteralmente sbigottiti da questo esperimento inutile. Ancora oggi, infatti, ci si chiede perché si sia deciso di modificare un format che va a penalizzare quello che è il momento più emozionante dell’intero weekend: la qualifica.

“Credo che al momento, per il modo in cui è studiato, il nuovo format non porti alcun vantaggio. Certo, è stato pensato per migliorare lo show e dovremo vedere se il pubblico sarà contento di queste novità”.

Checo ha poi spiegato come il problema della Sprint Qualifying sia alla base. I vertici della F1 hanno voluto creare una gara breve così da spingere i piloti a cercare i sorpassi. Secondo il messicano della Red Bull, però, questi possono essere agevolati solo col degrado gomme e in una gara di 18 giri il crollo di prestazioni degli pneumatici è minimo.

“Il problema che abbiamo con l’attuale generazione di monoposto è che per superare devi avere un grande delta tra le vetture e per ottenere ciò è necessario un certo tipo di degrado. La Sprint Qualifying è troppo breve e non si ha alcun degrado”.

La prossima, e fortunatamente ultima, Sprint Qualifying dell’anno si disputerà sul tracciato di Interlagos (stravolgimenti di calendario a parte ndr.). Questo circuito si sposerà meglio con questo format discutibile?

“Forse hanno scelto le piste sbagliate, ma non so quali possano essere i circuiti adeguati per provare questo format”, ha concluso Perez.

condivisioni
commenti
Fotogallery F1: la Sprint Qualifying del GP d'Italia
Articolo precedente

Fotogallery F1: la Sprint Qualifying del GP d'Italia

Prossimo Articolo

Bobbi: "McLaren imprendibile per Lewis, ecco perchè"

Bobbi: "McLaren imprendibile per Lewis, ecco perchè"
Carica commenti
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021
La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1 Prime

La forza mentale che ha spinto Kubica al ritorno in F1

Una forza mentale incredibile. Questo è quello che appare ascoltando il racconto di Robert Kubica a Ben Anderson sulle sfide che ha dovuto affrontare per tornare al volante di una monoposto di F1.

Formula 1
28 nov 2021
Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1 Prime

Cosa sono e come nascono le strategie in Formula 1

Si fa presto a criticare una strategia stando comodamente sul proprio divano, lontano dallo stress di un muretto box in gara. Ecco come nascono e come vengono studiate le strategie di Formula 1, con parametri incredibili che non lasciano davvero nulla al caso

Formula 1
28 nov 2021
Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse! Prime

Video F1 | Verstappen, quante occasioni perse!

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare le occasioni perse di Max Verstappen nel combattutissimo duello contro Lewis Hamilton nel mondiale 2021. Forse, senza di quelle, avremmo già un campione del mondo?

Formula 1
27 nov 2021