Hamilton capolavoro in Canada, ma Vettel è terzo a un soffio!

La Mercedes mette due piloti in prima fila a Montreal con Hamillton alla quarta pole su questo tracciato, con Rosberg secondo ad appena 62 millesimi di secondo, ma a sorprendere è la Ferrari risorta con Vettel a 178 millesimi.

Hamilton capolavoro in Canada, ma Vettel è terzo a un soffio!
Carica lettore audio

Lewis Hamilton non teme rivali in Canada: l'inglese centra la quinta pole position a Montreal con uno strepitoso tempo di 1'12"812 che gli vale la 53esima partenza al palo sulla pista dedicata a Gilles Villeneuve. Il britannico ha ottenuto la prestazione nel primo tentativo e poi ha leggermente rallentato quando ha saputo che Rosberg non era più in grado di attaccarlo per un errore nell'ultimo run commesso dal tedesco già alla prima curva.

Il tre volte campione del mondo vuole dare un'impronta alla sua stagione dopo il ritorno al successo a Montecarlo. La Mercedes firma un'altra prima fila con Nico Rosberg relegato solo a 62 millesimi di secondo dal capitano, ma la sensazione è che la W07 Hybrid non abbia più un groso margine sulla concorrenza perché Sebastian Vettel ha portato la Ferrari ad appena 178 millesimi dalla pole position. Il tedesco è stato l'unico pilota insieme alla coppia del team di Brackley a sfondare il muro dell'1'13, rivelando che la SF16-H sembra aver trovato il bandolo della matassa, dopo aver tanto penato in qualifica sia in Spagna, sia a Monaco.

La squadra del Cavallino ritrova un Sebastian Vettel impeccabile che nel primo tentativo della Q3 (effettuato con gomme usate) ha letteralmente baciato il "muro dei campioni", ma senza danneggiare la Rossa. Era un segno che questa volta la Ferrari avrebbe potuto raccogliere ciò che ha seminato. L'iniezione di potenza e la capacità di ricaricare l'ERS grazie al nuovo turbocompressore ha ridato mordente alla SF16-H. Il tedesco via radio si è scusato con la squadra per aver sbagliato l'approccio al tornantino, segno che si sentiva in grado di minacciare le frecce d'argento.

La Ferrari torna a essere la sfidante della Mercedes e mette a distanza le Red Bull Racing: nel derby di Milton Keynes Daniel Ricciardo è stato bravo a mettersi alle spalle Max Verstappen che alla fine ha pagato tre decimi al compagno di squadra.

Kimi Raikkonen non è invece soddisfatto della sua prestazione: Kimi è solo sesto in griglia visto che ha beccato mezzo secondo dal compagno tedesco. Il finlandese ha fatto un solo tentativo in Q3, ma anche Iceman ha ottenuto la sua migliore prestazione in Q3 confermando la crescita della Rossa.

Dietro al pilota di Maranello le due Williams con Valtteri Bottas davanti di un pelo su Felipe Massa. La top ten è stata completata dall'ottimo Nico Hulkenberg nono con la Force India, visto che Sergio Perez è rimasto fuori dalla Q3 con l'11esimo tempo, mentre chiude il gruppo Fernando Alonso con la McLaren-Honda che ha beneficiato di due gettoni di sviluppo grazie al nuovo gruppo turbocompressore.

Giornata da dimenticare per la Toro Rosso: Daniil Kvyat non va oltre il 13esimo posto, ma il russo dovrà scivolare più indietro di tre piazze in griglia per pagare la penalità di Monaco nell'incidente con Magnussen alla Rascasse. E' andara peggio a Carlos Sainz in Q2 che ha assaggiato il "muretto dei campioni" con la Toro Rosso: lo spagnolo non è riuscito a controllare la STR11 perché nell'impatto piuttosto violento si è rotta la sospensione posteriore e poi la macchina italiana è rimbalzata più volte contro le protezioni proseguendo fino in fondo al rettilineo principale. Si è resa necessaria la bandiera rossa per ripulire la pista: pilota incolume, ma macchina conciata: un brutto errore per l'iberico...

Può essere soddisfatto Esteban Gutierrez visto che è stato davanti a Romain Grosjean di tre decimi: la Haas sul veloce non è un granché per cui il messicano con il 14esimo posto si accontenta di stare davanti al più titolato compagno di squadra.

Male la Renault fuori con due vetture già nella Q1: Jolyon Palmer ha urtato il muro dei campioni sul finire ed è dovuto rientrare ai box con la posteriore destra leggermente pizzicata. Non ha preso parte alle qualifiche Kevin Magnussen che ha rovinato il telaio della Renault nell'impatto che ha provocato la bandiera rossa nelle libere 3: una bella mazzata per il team di Enstone che ha già utilizzato la monoscocca di scorta dopo il crash di Jolyon Palmer a Montecarlo. Il danese dovrà utilizzare la R.S.16 numero 1, quella che era stata usata nei test invernali che viene riesumata per l'occasione.

Positiva la prestazione di Pascal Wehrlein non in ultima fila con la Manor: il tedesco è 18esimo in griglia con la MRT05, mentre il compagno di squadra, ultimo in pista, prima perde un deviatore di flusso e poi sbatte violentemente danneggiando la posteriore destra. Dopo un testacoda l'indonesiamo ha provato a ripartire dopo un testacoda ad alta velocità, ma ha dovuto accostare la monoposto di Banbury in una via di fuga.

In difficoltà le due Sauber con Marcus Ericsson davanti a Felipe Nasr: lo svedese 19esimo in realtà andrà in coda perché dovrà scontare le tre posizioni in griglia per il crash fratricida con il compagno di squadra a Monaco.

P.PilotaTeamAutoTempo
1 Regno UnitoLewis Hamilton  GermaniaMercedes Mercedes F1 W07 Hybrid 1:12.812
2 GermaniaNico Rosberg  GermaniaMercedes Mercedes F1 W07 Hybrid 1:12.874
3 GermaniaSebastian Vettel  ItaliaFerrari Ferrari SF16-H 1:12.990
4 AustraliaDaniel Ricciardo  AustriaRed Bull Racing Red Bull RB12 1:13.166
5 Paesi bassiMax Verstappen  AustriaRed Bull Racing Red Bull RB12 1:13.414
6 FinlandiaKimi Raikkonen  ItaliaFerrari Ferrari SF16-H 1:13.579
7 FinlandiaValtteri Bottas  Regno UnitoWilliams Williams FW38 1:13.670
8 BrasileFelipe Massa  Regno UnitoWilliams Williams FW38 1:13.769
9 GermaniaNico Hulkenberg  IndiaForce India Force India VJM09 1:13.952
10 SpagnaFernando Alonso  Regno UnitoMcLaren McLaren MP4-31 1:14.338
11 MessicoSergio Perez  IndiaForce India Force India VJM09 1:14.317
12 Regno UnitoJenson Button  Regno UnitoMcLaren McLaren MP4-31 1:14.437
13 MessicoEsteban Gutierrez  Stati UnitiHaas F1 Team Haas VF-16 1:14.571
14 FranciaRomain Grosjean  Stati UnitiHaas F1 Team Haas VF-16 1:14.803
15 SpagnaCarlos Sainz Jr.  ItaliaToro Rosso Toro Rosso STR11 1:21.956
16 RussiaDaniil Kvyat  ItaliaToro Rosso Toro Rosso STR11 1:14.457
17 Regno UnitoJolyon Palmer  FranciaRenault F1 Team Renault R.S.16 1:15.459
18 GermaniaPascal Wehrlein  Regno UnitoManor Racing Manor MRT05 1:15.599
19 BrasileFelipe Nasr  SvizzeraSauber Sauber C35 1:16.663
20 Rio Haryanto  Regno UnitoManor Racing Manor MRT05 1:17.052
21 SveziaMarcus Ericsson  SvizzeraSauber Sauber C35 1:15.635

 

condivisioni
commenti
Las Vegas fa un passo avanti verso l'accordo con la F.1
Articolo precedente

Las Vegas fa un passo avanti verso l'accordo con la F.1

Prossimo Articolo

Hamilton: "Non importa il margine, importa essere davanti"

Hamilton: "Non importa il margine, importa essere davanti"
Carica commenti
Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1 Prime

Video | Bandiere: quali sono e come funzionano in F1

Le bandiere in Formula 1 hanno molteplici significati: saperle riconoscere ad un primo sguardo è un requisito fondamentale per ogni pilota degno di questo nome. E voi, sicuri di conoscerle tutte? Scopriamolo insieme in questo nostro video

Formula 1
23 gen 2022
Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!" Prime

Video F1 | Piola: "La Haas senza evoluzioni ha limitato i distacchi!"

In questo nuovo video di Motorsport.com, andiamo ad analizzare con la lente d'ingrandimento della tecnica la monoposto presentata dal team Haas nella stagione 2021 di Formula 1. Una vettura dalla storia particolare, che è riuscita - nonostante tutto - a limitare i danni...

Formula 1
21 gen 2022
Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica" Prime

Video F1 | Piola: "Ecco perché la Williams ha mantenuto la sua identità tecnica"

In attesa delle nuove monoposto, continua l'analisi delle vetture protagoniste della Formula 1 2021. In questo nuovo video di Motorsport.com, la lente d'ingrandimento tecnica di Franco Nugnes e Giorgio Piola è sulla Williams, team che mai come nella passata stagione ha adottato soluzioni inedite...

Formula 1
18 gen 2022
Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero" Prime

Video | Piola: "Alfa Romeo: buona meccanica ma carente in aero"

Alfa Romeo ha investito tutte le proprie risorse in vista della stagione 2022 di Formula 1. Ciononostante, la C41 si è rivelata una monoposto dalla valida base meccanica, come dimostrato tanto da Raikkonen quanto da Giovinazzi, ma carente a livello aerodinamico

Formula 1
16 gen 2022
Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria” Prime

Video | Piola: “L’Alpine ritrovata dopo il reset in galleria”

Torniamo a parlare dei team di Formula 1 partecipanti alla stagione 2021 e di come si sono evoluti nel corso dell'anno appena trascorso. Ora tocca all'Alpine: la scuderia di Enstone è tornata alla vittoria in Ungheria e a podio in Qatar, sapendo correggere il tiro in corso d'opera

Formula 1
14 gen 2022
Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze” Prime

Video F1 | Ceccarelli: “Come vincere le proprie resistenze”

In compagnia di Franco Nugnes, del Dottor Riccardo Ceccarelli e della psicologa Alice Ferrisi di Formula Medicine, in questa puntata di Doctor F1 andiamo ad analizzare e comprendere quelli che sono i comportamenti di un pilota nel suo confronto con i propri limiti

Formula 1
12 gen 2022
Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto" Prime

Video F1 | Piola: "AlphaTauri più spinta dell'Alpine, meritava il 5° posto"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola analizzano i dettagli tecnici dell'AlphaTauri. Il team di Faenza, giunto sesto in classifica finale dietro all'Alpine, avrebbe meritato di più da questo 2021. Ecco perchè...

Formula 1
11 gen 2022
Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono Prime

Video | Penalità in F1: quali sono e come si ottengono

Le penalità in Formula 1 sono tra gli argomenti più discussi dell'ultimo periodo. Spesso e volentieri hanno avuto voce in capitolo per decidere il vincitore di un GP, altre volte addirittura per annullare tutti i punti conquistati in una stagione. Ecco una panoramica approfondita e dettagliata per spiegare chi le commina, perché e di che tipo possono essere

Formula 1
9 gen 2022