Williams: dal 2022 avrà anche cambio e idraulica Mercedes

La squadra di Grove ha ufficializzato che dal 2022 rinuncerà a produrre la propria trasmissione e adotterà la scatola del cambio in carbonio che gli sarà fornita dalla Mercedes insieme al sistema idraulico. La Williams, da sempre fedele all'essere un Costruttore, cambia strategia e si affida alle forniture esterne per sfruttare le proprie competenze interne su altri aspetti della monoposto.

Williams: dal 2022 avrà anche cambio e idraulica Mercedes

La Williams implementa la sua collaborazione tecnica con la Mercedes: dal 2022 la squadra di Grove utilizzerà anche la trasmissione di Brackley e l’impianto idraulico. Si tratta di una svolta importante, visto che la squadra fintanto che è stata nelle mani della famiglia Williams non ha mai voluto rinunciare al suo ruolo di Costruttore limitandosi a montare sulle sue monoposto le power unit della Stella dall’inizio dell’era ibrida.

Con la nuova gestione del team affidata a Dorilton Capital cambiano le strategie: l’idea è di sfruttare quanto di meglio viene offerto dal mercato, per concentrare le proprie risorse economiche e umane su altre parti della monoposto per alzare la soglia di competitività. Naturalmente la Williams non rinuncerà alla costruzione del telaio che continuerà a essere prodotto internamente.

Soddisfatto il team principal, Simon Roberts, che ha commentato: “Sono lieto di vedere che il nostro ottimo rapporto con Mercedes va oltre la fornitura di motori. La Williams è una squadra indipendente, ma la Formula 1 è in continua evoluzione e come squadra dobbiamo essere agili nel mettere la squadra nella posizione migliore per essere competitivi in ​​pista. Questo accordo a lungo termine con Mercedes è un passo avanti positivo e fa parte dei nostri obiettivi strategici per il futuro".

Molto positivo anche Toto Wolff, CEO e team principal della Mercedes: “Questo è un progetto di cui discutevamo da tempo con la Williams e sono contento di ampliare la nostra collaborazione tecnica con la Williams attraverso questo nuovo accordo. La Williams, che usa le nostre power unit dal 2014, potrà essere fornita anche del cambio sfruttando le economie di scala concesse dalle nuove regole".

E chissà che nell’accordo non ci sia anche uno “sconto” da praticare qualora la trattativa per il rinnovo di Mercedes con Lewis Hamilton non dovesse andare a buon fine e fosse necessario liberare George Russell dal contratto con la Williams…

condivisioni
commenti
Williams: si apre una nuova era che può portare al successo

Articolo precedente

Williams: si apre una nuova era che può portare al successo

Prossimo Articolo

Nei segreti della tecnica: Renault R.S. 20

Nei segreti della tecnica: Renault R.S. 20
Carica commenti
F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali Prime

F1 | Mercedes: la paura che fa perdere i Mondiali

La Mercedes è protagonista di questa nuova puntata de Il Primo degli Ultimi. Al team di Brackley viene imputata la mancanza di coraggio e di voglia di osare, figlia di chi è abituato ad anni di dominio incontrastato e ora che vede un mondiale scivolargli tra le dita, non vuole andare oltre ciò che dicono i dati per paura di rischiare troppo

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse" Prime

Minardi: "Verstappen ha anche la maturità del fuoriclasse"

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha regalato tante sorprese e delusioni. In questo nuovo video di Motorsport.com, ecco i voti ai piloti stilati e commentati da Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi.

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Max ha gestito il posteriore meglio di Lewis"

Max Verstappen ha saputo gestire meglio un posteriore instabile per tutti, in occasione del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1. L'olandese allunga in classifica su Hamilton, che lascia Austin con una vera e propria mazzata a livello morale

Formula 1
25 ott 2021
Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia" Prime

Piola: "Mercedes pensa alla gara, Red Bull rischia"

Nuovo video di analisi tecnica di Motorsport.com. Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano quanto accaduto nel sabato di Austin, con una Red Bull che conquista una pole position e una grande occasione. C'è il rischio di ripetere un finale mondiale come Hill/Schumacher nel '94?

Formula 1
24 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Lewis e W12, inspiegabili difficoltà di guida"

Qualifiche strabilianti in quel di Austin, con Max Verstappen che conquista la dodicesima pole della carriera davanti a Lewis Hamilton. Terzo Perez, mentre Charles Leclerc, in virtù della penalità di Bottas, scatterà dalla quarta posizione. Orecchie basse in Mercedes, con una W12 brutta copia di quella vista al venerdì

Formula 1
23 ott 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Traiettoria ideale da sacrificare per i bump"

Il tema caldo del venerdì di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 è rappresentato dall'alto numero di bump e sconnessioni dell'asfalto texano. I piloti sono chiamati a far fronte a questi inconveniente, andando spesso e volentieri a sacrificare la traiettoria

Formula 1
22 ott 2021
F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull" Prime

F1 | Piola: "I dossi penalizzano l'assetto rake Red Bull"

Dal venerdì di Austin emerge una Red Bull apparsa in difficoltà: sul tracciato texano, l'assetto rake delle monoposto di Verstappen e Perez è un'arma a doppio taglio. Nella prima sessione, le due Red Bull hanno sofferto più di altre i bum e le sconnessioni dell'asfalto

Formula 1
22 ott 2021
Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull" Prime

Piola: "L'assenza di Newey si è fatta sentire in Red Bull"

In questo nuovo video di Motorport.com, Franco Nugnes e Giorgio Piola commentano la situazione dei team arrivati sul tracciato di Austin, pronti ad affrontare il weekend del Gran Premio degli Stati Uniti. La sfida tra Mercedes e Red Bull è sempre più accesa...

Formula 1
21 ott 2021