Williams: dal 2022 avrà anche cambio e idraulica Mercedes

La squadra di Grove ha ufficializzato che dal 2022 rinuncerà a produrre la propria trasmissione e adotterà la scatola del cambio in carbonio che gli sarà fornita dalla Mercedes insieme al sistema idraulico. La Williams, da sempre fedele all'essere un Costruttore, cambia strategia e si affida alle forniture esterne per sfruttare le proprie competenze interne su altri aspetti della monoposto.

Williams: dal 2022 avrà anche cambio e idraulica Mercedes

La Williams implementa la sua collaborazione tecnica con la Mercedes: dal 2022 la squadra di Grove utilizzerà anche la trasmissione di Brackley e l’impianto idraulico. Si tratta di una svolta importante, visto che la squadra fintanto che è stata nelle mani della famiglia Williams non ha mai voluto rinunciare al suo ruolo di Costruttore limitandosi a montare sulle sue monoposto le power unit della Stella dall’inizio dell’era ibrida.

Con la nuova gestione del team affidata a Dorilton Capital cambiano le strategie: l’idea è di sfruttare quanto di meglio viene offerto dal mercato, per concentrare le proprie risorse economiche e umane su altre parti della monoposto per alzare la soglia di competitività. Naturalmente la Williams non rinuncerà alla costruzione del telaio che continuerà a essere prodotto internamente.

Soddisfatto il team principal, Simon Roberts, che ha commentato: “Sono lieto di vedere che il nostro ottimo rapporto con Mercedes va oltre la fornitura di motori. La Williams è una squadra indipendente, ma la Formula 1 è in continua evoluzione e come squadra dobbiamo essere agili nel mettere la squadra nella posizione migliore per essere competitivi in ​​pista. Questo accordo a lungo termine con Mercedes è un passo avanti positivo e fa parte dei nostri obiettivi strategici per il futuro".

Molto positivo anche Toto Wolff, CEO e team principal della Mercedes: “Questo è un progetto di cui discutevamo da tempo con la Williams e sono contento di ampliare la nostra collaborazione tecnica con la Williams attraverso questo nuovo accordo. La Williams, che usa le nostre power unit dal 2014, potrà essere fornita anche del cambio sfruttando le economie di scala concesse dalle nuove regole".

E chissà che nell’accordo non ci sia anche uno “sconto” da praticare qualora la trattativa per il rinnovo di Mercedes con Lewis Hamilton non dovesse andare a buon fine e fosse necessario liberare George Russell dal contratto con la Williams…

condivisioni
commenti
Williams: si apre una nuova era che può portare al successo

Articolo precedente

Williams: si apre una nuova era che può portare al successo

Prossimo Articolo

Nei segreti della tecnica: Renault R.S. 20

Nei segreti della tecnica: Renault R.S. 20
Carica commenti
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021