F1 | La Williams conferma l'addio a Latifi a fine stagione

La Williams ha annunciato che Nicholas Latifi lascerà il team al termine della stagione 2022.

F1 | La Williams conferma l'addio a Latifi a fine stagione
Carica lettore audio

Nicholas Latifi ha debuttato in Formula 1 con la Williams all'inizio della stagione 2020, firmando un contratto triennale, ma ha faticato ad eguagliare i compagni di squadra George Russell ed Alex Albon a livello di risultati.

L'uscita di scena del pilota canadese era attesa da diversi mesi, ma nella mattinata di venerdì la Williams ha confermato la notizia, rivelando che il suo contratto in scadenza non sarà prolungato oltre.

La squadra di Grove ha dichiarato inoltre che annuncerà il nome del sostituto di Latifi, che andrà ad affiancare Albon nel 2023, "a tempo debito".

"Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare tutti i membri della Williams Racing, tutte le persone della factory e quelle con cui lavoravo in pista, per questi ultimi tre anni", ha detto Latifi in un comunicato stampa.

"Il mio debutto in Formula 1 è stato rimandato a causa della pandemia, ma alla fine siamo partiti in Austria e, anche se non abbiamo ottenuto i risultati che speravamo, è stato comunque un viaggio fantastico".

"Ottenere i primi punti in Ungheria l'anno scorso è stato un momento che non dimenticherò mai e passerò al prossimo capitolo della mia carriera con un ricordo speciale del tempo trascorso con questo team. So che nessuno di noi smetterà di impegnarsi fino alla fine della stagione", ha concluso.

Nicholas Latifi, Williams FW44

Nicholas Latifi, Williams FW44

Photo by: Alessio Morgese

Latifi non è riuscito a conquistare punti durante la sua prima stagione completa alla Williams, quando la squadra lottava in fondo alla griglia. Il suo primo risultato importante in F1 è arrivato in Ungheria l'anno scorso, quando si è piazzato settimo, aiutando la Williams a ottenere i suoi primi punti dopo oltre due anni.

Ma dopo l'incidente nel finale di stagione di Abu Dhabi dello scorso anno e l'impatto della successiva Safety Car sul campionato, Latifi è stato oggetto di minacce di morte e di gravi abusi online, che lo hanno colpito mentalmente.

In questa stagione Latifi non è riuscito a concludere una gara oltre il 12° posto, mentre sia Albon che Nyck de Vries - che ha sostituito Albon a Monza - sono riusciti a segnare punti per la Williams.

 

Il team principal della Williams F1, Jost Capito, ha reso omaggio a Latifi, definendolo "un grande giocatore di squadra, che ha un ottimo atteggiamento nei confronti dei colleghi e del lavoro ed è ben voluto e rispettato in tutta l'azienda".

"Il nostro tempo insieme sta per finire, ma so che si impegnerà al massimo per massimizzare ciò che possiamo fare insieme per il resto di questa stagione", ha detto Capito. "Gli auguriamo le migliori fortune per il suo futuro, sia dentro che fuori dall'abitacolo".

Latifi ha dichiarato a Zandvoort che non avrebbe preso in considerazione altre opzioni per il 2023 finché non fosse stato definito il suo futuro con la Williams, ma le possibilità di rimanere sulla griglia di partenza della F1 sembrano remote.

Si sa che la Williams sta prendendo in considerazione de Vries per un ingaggio a tempo pieno nel 2023, ma la squadra deve affrontare la concorrenza di Alpine e AlphaTauri per la firma dell'olandese.

Un'altra opzione per la Williams è uno dei piloti della sua Academy, Logan Sargeant, che attualmente corre in Formula 2 e ha bisogno di un piazzamento tra i primi cinque per ottenere una Superlicenza. Un'altra candidatura poi potrebbe essere quella di Antonio Giovinazzi.

Leggi anche:

condivisioni
commenti
F1 | Fallows: "L'Aston mi ricorda la Red Bull degli inizi"
Articolo precedente

F1 | Fallows: "L'Aston mi ricorda la Red Bull degli inizi"

Prossimo Articolo

F1 | Mercedes: Singapore occasione unica per rompere il digiuno

F1 | Mercedes: Singapore occasione unica per rompere il digiuno