F1, Sochi, Libere 2: Verstappen sfida Leclerc

condivisioni
commenti
F1, Sochi, Libere 2: Verstappen sfida Leclerc
Di:
27 set 2019, 13:38

L'olandese è stato l'unico nella seconda sessione di prove libere del GP di Russia ad andare sotto alla prestazione dello scorso anno con la Red Bull. Leclerc è secondo davanti alle due Mercedes di Bottas e Hamilton. Delude Vettel che somma una serie di errori e paaga oltre un secondo.

Chissà se Max Verstappen ha voluto dare un segnale ai giapponesi della Honda:? L'olandese è stato il più veloce nella seconda sessione di prove libere del GP di Russia con il tempo di 1'33"162 ottenuto con le gomme soft in simulazione da qualifica. Max ha messo la Red Bull davanti a tutti su una pista come quella di Sochi nella quale dovrà cedere cinque posizioni per la sostituzione del motore endotermico decisa dai nipponici per fare bella figura a Suzuka, nella loro gara di casa.

Verstappen è stato tre decimi più rapido rispetto allo scorso anno, anche se l'asfalto era ancora poco gommato: l'arancione è stato l'unico ad andare sotto al limite che era stato colto nel 2018 da Lewis Hamilton. Charles Leclerc con la Ferrari è arrivato a 335 millesimi dalla Red Bull con una prestazione ottenuta prima rispetto alla Red Bull.

Il monegasco è parso soddisfatto del lavoro svolto con la Rossa specie nell'ottimo long run, confermando la bontà della SF90 che ha mantenuto tutto il pacchetto aerodinamico di Singapore, mentre non ha impressionato Sebastian Vettel piuttosto falloso in ogni giro lanciato con gli pneumatici rossi per cui non deve sorprendere se il tedesco è solo quinto con un distacco di oltre un secondo dalla vetta.

 

La Ferrari, comunque, sembra in grado di adattarsi ai circuiti dalle caratteristiche più diverse: a Sochi basta un carico aerodinamico medio, mentre a Marina Bay era massimo. Se la SF90 trova buone conferme, non entusiasma la Mercedes che è terza con Valtteri Bottas e quarta con Lewis Hamilton.

Il finlandese, più a suo agio di quanto non sia il penta-campione, con 1'33"808 lascia 646 millesimi a Verstappen. Le frecce d'argento faticano a trovare un buon passo e i piloti sommano una serie di lunghi e di errori. Lewis Hamilton è quarto a quasi otto decimi: l'inglese si è preso un bello spavento in piena simulazione gara quando si è trovato la Red Bull di Alexander Albon in traaiettoria, rischiando un brutto incidente in piena velocità.

Molto positiva la prestazione di Pierre Gasly con la Toro Rosso: il francese è sesto con 1'34"971 e risulta 27 millesimi più veloce di Sergio Perez con la Racing Point in piena fase di rilancio, visto che Lance Stroll è nono con in mezzo la Renault di Nico Hulkenberg.

Leggi anche:

La top ten è completata da Lando Norris con la McLaren, mentre ha sofferto dei problemi Carlos Sainz solo diciassettesimo. Male Albon con la seconda Red Bull, anche se l'anglo thailandese ha dovuto rinunciare alla prima parte della sessione con la macchina a lungo smontata nei box per una perdita d'olio dovuta a una toccata del fondo che si è rotto su un cordolo. Albon ha fatto fatica a mettersi alle spalle Daniil Kvyat alle prese con una STR14 che va in stallo quando il pilota russo sale sui cordoli e la monoposto vibra.

Anche fra i due piloti del team di Fenza c'è stata una incomprensione e le monoposto sono arrivate molto vicine a un contatto fratricida.

Kevin Magnussen è 13esimo con la Haas tornata in versione Merlbourne anche per il danese: il compagno di squadra Romain Grosjean è solo 16esimo (ha effettuato un paio di lunghi) dietro a Kimi Raikkonen 15esimo con l'Alfa Romeo. La squadra di Hinwil gira sempre con carburante al venerdì e non mostra mai il suo vero potenziale. Non deve sorprendere, quindi, che Giovinazzi sia 18esimo con alle spalle solo le solite Williams.

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Netherlands Max Verstappen 29 1'33.162     225.980
2 Monaco Charles Leclerc 33 1'33.497 0.335 0.335 225.170
3 Finland Valtteri Bottas 22 1'33.808 0.646 0.311 224.424
4 United Kingdom Lewis Hamilton 32 1'33.960 0.798 0.152 224.061
5 Germany Sebastian Vettel 32 1'34.201 1.039 0.241 223.488
6 France Pierre Gasly 26 1'34.971 1.809 0.770 221.676
7 Mexico Sergio Perez 31 1'34.998 1.836 0.027 221.613
8 Germany Nico Hulkenberg 33 1'35.026 1.864 0.028 221.547
9 Canada Lance Stroll 31 1'35.176 2.014 0.150 221.198
10 Thailand Alexander Albon 18 1'35.216 2.054 0.040 221.105
11 United Kingdom Lando Norris 33 1'35.223 2.061 0.007 221.089
12 Russian Federation Daniil Kvyat 38 1'35.337 2.175 0.114 220.825
13 Denmark Kevin Magnussen 26 1'35.351 2.189 0.014 220.792
14 Australia Daniel Ricciardo 28 1'35.370 2.208 0.019 220.748
15 Finland Kimi Raikkonen 34 1'35.374 2.212 0.004 220.739
16 France Romain Grosjean 31 1'35.593 2.431 0.219 220.233
17 Spain Carlos Sainz Jr. 29 1'35.635 2.473 0.042 220.136
18 Italy Antonio Giovinazzi 29 1'36.004 2.842 0.369 219.290
19 United Kingdom George Russell 38 1'36.785 3.623 0.781 217.521
20 Poland Robert Kubica 36 1'37.838 4.676 1.053 215.180
Prossimo Articolo
LIVE F1, GP di Russia: Libere 2

Articolo precedente

LIVE F1, GP di Russia: Libere 2

Prossimo Articolo

Verstappen: "Nel settore 3 la RB15 si rivitalizza. Ottimo set up"

Verstappen: "Nel settore 3 la RB15 si rivitalizza. Ottimo set up"
Carica commenti