Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Intervista
Formula 1 GP del Qatar

F1 | Leclerc: "Quanta fatica. E per domani c'è poco margine"

Leclerc ha firmato il settimo tempo nelle qualifiche di Lusail, diventato quinto per la cancellazione dei tempi delle McLaren. La Rossa fatica con le gomme posteriori e le prospettive per domani non sono rosee.

Charles Leclerc, Scuderia Ferrari

Charles Leclerc ha portato la Ferrari a qualificarsi in quinta posizione per la gara domenicale in Qatar, risultando sì il miglior pilota di Maranello della sessione, ma senza sorrisi al termine delle prove ufficiali di Lusail.

Con Carlos Sainz Jr. eliminato addirittura in Q2, Leclerc si è trovato da solo ad affrontare la Q3 con una SF-23 ben lontana dalla perfezione se confrontata con le monoposto che lo hanno preceduto.

La quinta posizione è stata poi un gentile e involontario omaggio dei piloti della McLaren. Sia Lando Norris che Oscar Piastri si sono visti cancellare i rispettivi tempi migliori della Q3 per aver superato i track limits. Questo ha permesso a Leclerc di guadagnare due posizioni e di passare dalla settima alla quinta posizione.

"Avevamo un problema nelle parti ad alta velocità nel giro veloce, questo mi ha costretto a scalare la marcia, non è stato l’ideale e ho perso parecchio terreno", ha spiegato il monegasco al termine delle qualifiche qatariote.

Leclerc è poi entrato nel dettaglio riguardo i giri lanciati che ha fatto in Q2 e, soprattutto, in Q3. Piccoli errori nel primo tentativo lo hanno portato ad avere un solo colpo nei momenti decisivi, ma anche il comportamento delle gomme posteriori hanno avuto un impatto importante sul risultato finale di oggi.

Charles Leclerc, Ferrari SF-23

Charles Leclerc, Ferrari SF-23

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

"Abbiamo faticato tanto nel primo giro lanciato, mentre nel secondo eravamo competitivi. Ma poi quando dovevamo fare il giro uscendo dal box, faticavo tantissimo con le gomme posteriori. E questa è la spiegazione legata alla fatica che ho fatto in Q3, perché di base ho avuto solo un giro lanciato nell'ultima parte delle qualifiche. È stato un problema".

"Nel Q2 ho dovuto fare un solo tentativo perché ho dovuto abortire il primo e nel secondo tentativo ho dovuto fare solo un giro, non avevo altra scelta. Nel complesso abbiamo fatto il massimo con quello che avevamo. Dobbiamo lavorare per trovare subito il passo per domani".

Le vetture sono ora in regime di Parco Chiuso e i team non potranno fare modifiche sostanziali sulle monoposto per il resto del fine settimana. Ecco perché Leclerc non ha mostrato tanto ottimismo in vista del sabato Sprint previsto per domani e per la gara di domenica.

"Per domani penso che non potremo fare molto più di quanto abbiamo fatto oggi. Magari possiamo fare meglio i giri di lancio, ma non penso ci sia molto margine", ha concluso il pilota della Ferrari.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente F1 | Vasseur: "Qualifiche guastate da 2 errori. Ecco quali"
Prossimo Articolo Video F1 | Piola: "Ferrari peggiora con l'aumento di grip"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia