GP Baku, Libere 2: svetta Ricciardo, Raikkonen fra le due Red Bull

condivisioni
commenti
GP Baku, Libere 2: svetta Ricciardo, Raikkonen fra le due Red Bull
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
27 apr 2018, 14:35

L'australiano con la RB14 ha preceduto di appena 69 millesimi la Ferrari di Raikkonen nella seconda sessione di prove libere del GP di Azerbaijan. Verstappen è terzo dopo il botto del mattino, mentre sono staccate le Mercedes e Vettel.

La Ferrari ha azzeccato le modifiche della mattinata sulla SF71H di Kimi Raikkonen perché il finlandese ha portato la Rossa ad appena 69 millesimi di secondo dal miglior tempo ottenuto da Daniel Ricciardo nella seconda sessione di prove libere del GP di Azerbaijan.

L'australiano ha centrato in simulazione da qualifica una prestazione di 1'42"795 con le gomme Ultrasoft rivelando la competitività della Red Bull anche su un tracciato molto veloce come quello di Baku dove si sono toccati picchi di 330 km/h. La RB14 di Daniel ha mostrato una buona aderenza nonostante nel pomeriggio ci fossero 10 gradi di asfalto in meno rispetto alla prima sessione.

All'inizio del turno si sono registrate una serie di lunghi, specie alla Curva 2, per il fatto che le coperture faticavano ad andare in temperatura (spesso si è reso necessario più di un giro di warm up), mentre poi le prestazioni sono andate migliorando. Solo Ricciardo e Raikkonen sono riusciti a bucare il muro dell'1'43" insieme a Max Verstappen: l'olandese è terzo ad appena 116 millesimi dal compagno di squadra.

L'olandese, dopo aver sbattuto la RB14 in mattinata, ha perso i primi 20 minuti del secondo turno in attesa che i meccanici gli ripristinassero la monoposto danneggiata sul lato sinistro. Max, quindi, ha evitato di cercare dei guai e ha fatto un gran tempo pur restando un po' abbottonato per evitare altre rampogne da parte dei vertici della squadra.

A bassa temperatura la Red Bull sembra la macchina più a posto, ma la Ferrari non è lontana. Raikkonen ha perso una decina di minuti perché i meccanici del Cavallino hanno sostituito il cambio della SF71H: nessun cedimento della trasmissione, ma solo l'esigenza di cambiare le regolazioni delle parti interne della sospensione posteriore (terzo elemento, ammortizzatori e barre).

Si è trattato di una modifica che ha richiesto molto tempo, ma nelle mani d Raikkonen la Rossa ha ritrovato subito la competitività, mentre Sebastian Vettel, solo 11esimo, non è mai riuscito a mettere insieme un giro buono, collezionando una serie di errori.

La squadra del Cavallino, quindi, ha trovato la via giusta anche se solo con un pilota, ma c'è ottimismo nel box della Rossa perché anche il passo gara non era affatto male, rispetto alle Red Bull che dettano il passo.

E le Mercedes? Al momento sono la terza forza con un distacco piuttosto netto da Daniel Ricciardo e anche oggi pomeriggio Valtteri Bottas è stato davanti a Lewis Hamilton. Fra i due compagni c'è solo un decimo, ma a preoccupare il team di Brackley sono i 775 millesimi dalla vetta.

Sorprendente la prestazione di Fernando Alonso con la McLaren che si è arrampicato al sesto posto: la sensazione è che il team di Woking abbia usato più potenza del motore Renault di quanto hanno fatto gli altri top, ma l'1'43"700 resta e ha permesso allo spagnolo di chiudere un giro perfetto davanti a Esteban Ocon settimo con la Force India in crescita e Carlos Sainz che ha risolto sulla Renault  guai che lo hanno bloccato in mattinata visto che ha pagato 20 millesimi dalla VJM11 rosa.

La top ten è stata completata da Kevin Magnussen con la Haas davanti a Nico Hulkenberg con la seconda Renault. Sergio Perez è 12esimo con l'altra Force India, mentre ci si aspettava di più da Romain Grosjean con la VF-18.

Lance Stroll è 14esimo ed è riuscito a mettere la Williams davanti alla più quotata Toro Rosso di Pierre Gasly e alla Sauber di Charles Leclerc a suo agio con la C37, mentre Marcus Ericsson ha fatto solo 9 giri per un problema al cambio.

Cla#PilotaChassisMotoreGiriTempoGapDistaccokm/h
1 3 australia Daniel Ricciardo  Red Bull TAG 35 1'42.795     210.232
2 7 finland Kimi Raikkonen  Ferrari Ferrari 33 1'42.864 0.069 0.069 210.090
3 33 netherlands Max Verstappen  Red Bull TAG 27 1'42.911 0.116 0.047 209.995
4 77 finland Valtteri Bottas  Mercedes Mercedes 25 1'43.570 0.775 0.659 208.658
5 44 united_kingdom Lewis Hamilton  Mercedes Mercedes 31 1'43.603 0.808 0.033 208.592
6 14 spain Fernando Alonso  McLaren Renault 34 1'43.700 0.905 0.097 208.397
7 31 france Esteban Ocon  Force India Mercedes 30 1'43.814 1.019 0.114 208.168
8 55 spain Carlos Sainz Jr.  Renault Renault 36 1'43.834 1.039 0.020 208.128
9 20 denmark Kevin Magnussen  Haas Ferrari 29 1'43.977 1.182 0.143 207.842
10 27 germany Nico Hulkenberg  Renault Renault 33 1'44.091 1.296 0.114 207.614
11 5 germany Sebastian Vettel  Ferrari Ferrari 38 1'44.127 1.332 0.036 207.542
12 11 mexico Sergio Perez  Force India Mercedes 31 1'44.142 1.347 0.015 207.512
13 8 france Romain Grosjean  Haas Ferrari 27 1'44.425 1.630 0.283 206.950
14 18 canada Lance Stroll  Williams Mercedes 31 1'44.459 1.664 0.034 206.883
15 10 france Pierre Gasly  Toro Rosso Honda 39 1'44.712 1.917 0.253 206.383
16 16 monaco Charles Leclerc  Sauber Ferrari 30 1'44.940 2.145 0.228 205.934
17 35 russia Sergey Sirotkin  Williams Mercedes 33 1'45.007 2.212 0.067 205.803
18 28 new_zealand Brendon Hartley  Toro Rosso Honda 36 1'45.051 2.256 0.044 205.717
19 2 belgium Stoffel Vandoorne  McLaren Renault 29 1'45.288 2.493 0.237 205.254
20 9 sweden Marcus Ericsson  Sauber Ferrari 9 1'46.042 3.247 0.754 203.794

 

 

Prossimo Articolo
Ferrari: sull'ala anteriore ci sono due soluzioni differenti

Articolo precedente

Ferrari: sull'ala anteriore ci sono due soluzioni differenti

Prossimo Articolo

Vettel: "La Ferrari va bene, oggi sono mancato io"

Vettel: "La Ferrari va bene, oggi sono mancato io"
Carica commenti