Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

F1 Abu Dhabi, Libere 3: Verstappen si presenta

condivisioni
commenti
F1 Abu Dhabi, Libere 3: Verstappen si presenta
Di:
30 nov 2019, 11:08

La Red Bull domina nella terza sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi con Verstappen che detta il passo, rifilando solo 74 millesimi ad Hamilton e Bottas che dispone del quinto motore. Albon è quarto, mentre le Ferrari sono a quattro decimi, con Vettel e Leclerc che hanno cercato il tempo con le gomme medie.

Max Verstappen si presenta: la Red Bull si è presa la testa nella tabella dei tempi della terza sessione di prove libere del GP di Abu Dhabi con il tempo di 1'36"566 realizzato con le gomme soft dopo che gli hanno risolto i problemi di elettronica che gli hanno spento anche il display. L'olandese, come abbiamo anticipato ieri, si era nascosto nelle libere di ieri per esprimere oggi tutto il potenziale del motore Honda che era stato sgonfiato ieri.

Lewis Hamilton è secondo: l'esa-campione ha finito gli esperimenti di setup svolti ieri sulla sospensione anteriore della W10 e si è portato a 74 millesimi da Verstappen. L'inglese, in un turno inutile ai fini della qualifica e della gara, visto che si disputeranno di notte, mentre con una temperatura di asfalto di 40 gradi ha girato in 1'36"640 con le gomme soft.

E Hamilton ha lasciato a 15 millesimi Valtteri Bottas che, però, ha perso il grande vantaggio di ieri. La Mercedes, infatti, è stata presa in contropiede: una perdita idraulica ha obbligato i tecnici a sostituire la power unit 4 sulla monoposto di Valtteri Bottas, dopo che il finlandese aveva rifilato tre decimi a tutti ieri. Il nordico ha montato una quinta unità priva degli esperimenti 2020 che, evidentemente, non hanno dato i risultati che Andy Cowell si aspettava, tornando a una soluzione meno esasperata.

La buona forma della Red Bull è confermata da Alexander Albon che si è portato al quarto posto nel finale a soli tre decimi dall'ostico compagno di squadra.

E le Ferrari? Sono staccate di quattro decimi, ma Sebastian Vettel e Charles Leclerc hanno messo da parte le gomme soft, per cercare la prestazione con le medie, vale a dire gli pneumatici con i quali cercheranno di passare il taglio della Q2 per partire nel GP proprio con le gialle.

La Ferrari ancora una volta ha corretto il tiro nel lavoro notturno al simulatore dopo che la SF90 che è stata deliberata per Abu Dhabi si è rivelata sbagliata, segno che Mattia Binotto ha un problema da risolvere per il prossimo anno nel reparto simulazione. I quattro decimi, con un mescola di differenza sono più che giustificati, segno che anche le SF90 possono puntare in alto, anche se continuano a pagare abbastanza nel terzo e ultimo settore.

Ottima la settima piazza di Sergio Perez con la Racing Point che sembra aver risolto i suoi problemi, davanti a Daniel Ricciardo con la Renault in ripresa, con Carlos DSainz nono con la McLaren e Pierre Gasly a chiudere la top ten con la migliore Toro Rosso.

Romani Grosjean, con la Haas ricostruita dopo la speronata di Bottas di ieri, è 11esim ma ha fatto meglio di Kevin Magnussen solo 14esimo.

Lance Stroll con la Racing Point si aggrappa a un 15esimo posto poco edificante. In difficoltà l'Alfa Romeo con Kimi Raikkonen 16esimo e Antonio Giovinazzi 18esimo. Fra le due C38 c'è Nico Hulkenberg che è ai saluti di coda con la Renault.

George Russell ha lasciato a sei decimi Robert Kubica sulla Williams: l'inglese avrà modo di farsi vedere nei test Pirelli che seguiranno il GP, visto che guiderà la Mercedes al posto di Lewis Hamilton con un programma di lavoro identico a quello di Valtteri Bottas. L'ideale per essere valutato su una macchina competitiva...

Cla Pilota Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Netherlands Max Verstappen 15 1'36.566     207.054
2 United Kingdom Lewis Hamilton 18 1'36.640 0.074 0.074 206.895
3 Finland Valtteri Bottas 17 1'36.655 0.089 0.015 206.863
4 Thailand Alexander Albon 18 1'36.927 0.361 0.272 206.283
5 Germany Sebastian Vettel 15 1'36.975 0.409 0.048 206.180
6 Monaco Charles Leclerc 16 1'37.010 0.444 0.035 206.106
7 Mexico Sergio Perez 16 1'37.516 0.950 0.506 205.037
8 Australia Daniel Ricciardo 14 1'37.615 1.049 0.099 204.829
9 Spain Carlos Sainz Jr. 22 1'37.691 1.125 0.076 204.669
10 France Pierre Gasly 17 1'37.736 1.170 0.045 204.575
11 France Romain Grosjean 12 1'37.768 1.202 0.032 204.508
12 Russian Federation Daniil Kvyat 18 1'37.963 1.397 0.195 204.101
13 United Kingdom Lando Norris 18 1'38.100 1.534 0.137 203.816
14 Denmark Kevin Magnussen 12 1'38.198 1.632 0.098 203.613
15 Canada Lance Stroll 16 1'38.462 1.896 0.264 203.067
16 Finland Kimi Raikkonen 21 1'38.514 1.948 0.052 202.959
17 Germany Nico Hulkenberg 14 1'38.580 2.014 0.066 202.824
18 Italy Antonio Giovinazzi 18 1'38.782 2.216 0.202 202.409
19 United Kingdom George Russell 16 1'39.206 2.640 0.424 201.544
20 Poland Robert Kubica 17 1'39.859 3.293 0.653 200.226
Prossimo Articolo
F1: Roy Nissany guiderà la Williams ai test Pirelli di Abu Dhabi

Articolo precedente

F1: Roy Nissany guiderà la Williams ai test Pirelli di Abu Dhabi

Prossimo Articolo

Ferrari: è Mercedes che cerca Tortora in uscita

Ferrari: è Mercedes che cerca Tortora in uscita
Carica commenti