Bottas soffre il nero Mercedes: "Mi ha fatto perdere 3 chili!"

Valtteri ha perso ben 3 chili durante il GP di Spagna. Lui punta il dito contro il nero adottato dalla Mercedes in questa stagione: "Fa troppo caldo. Io sono in forma, ma così la situazione non è comoda".

Bottas soffre il nero Mercedes: "Mi ha fatto perdere 3 chili!"

"Queste tute nere sono fottutamente bollenti!". No, non è un'affermazione sconcertante e sessista, bensì un insolito team radio che Valtteri Bottas ha regalato durante il Gran Premio di Spagna svolto ieri sulla pista del Montmelo, a pochi chilometri da Barcellona.

Il finnico, ora terzo nel Mondiale Piloti, si riferiva alla livrea tutta nera che le W11 e le tute dei piloti hanno adottato poco prima dell'avvio del Mondiale 2020 e che ha sostituito la classica colorazione argentata per lanciare un messaggio anti razzista.

Un'iniziativa lodevole, promossa da Lewis Hamilton e accolta a braccia aperte dai vertici del team e della Casa di Stoccarda. Le W11, diventate ancora più eleganti e intimorenti in quel nero minaccioso (per gli avversari) sono però diventate ancora più... bollenti. Tute comprese.

Il nero, si sa, è un colore che innalza le temperature e le W11 non fanno eccezione. Ecco spiegato il team radio di Valtteri, ma anche ciò che ha detto al termine della gara: "In macchina faceva davvero caldo. Quest'anno è stato anche più caldo. Abbiamo cambiato il colore della livrea e delle tute ed è noto come il nero faccia aumentare il caldo, specialmente quando sei esposto al sole".

"Non conosco i numeri, non so quanti gradi porti in più avere una livrea nera rispetto a una bianca, ma quest'anno in macchina fa davvero caldo. Inoltre c'è anche una nuova omologazione per le tute, quindi sono più spesse e la biancheria intima è più spessa, quindi non so che effetto abbia".

"Faceva così caldo che ho detto: 'Ragazzi, sapete che queste tute sono troppo calde'. E di sicuro il bianco sarebbe più fresco in termini di temperature. Oggi, per esempio, ho perso 3 chili in gara, che è davvero tanto!".

"In questo modo, il caldo può anche iniziare a influire sulle prestazioni. So che tra tutti i piloti sono uno dei più in forma, se non il più in forma, quindi posso sopportarlo, ma non è mai una cosa comoda e ci sono sempre cose che possiamo migliorare".

Già prima dell'avvio della stagione si ipotizzava che il colore nero avrebbe avuto un impatto sul raffreddamento della vettura. Non a caso Toto Wolff aveva affermato che il team aveva tenuto in considerazione anche questo problema.

"Alla fine, i messaggi e il marketing sono importanti, ma se le prestazioni vengono danneggiate non è una gran soluzione", aveva detto.

James Vowles, direttore delle strategie, ha poi affermato dopo l'Austria che il nero non ha rappresentato un problema per le monoposto di Brackley: "All'interno del cofano motore c'è un rivestimento argentato che resiste al calore. E' stato messo indipendentemente dal colore della livrea esterna".

"Non abbiamo riscontrato alcuna differenza sulle temperature dei radiatori o si altre temperature dei sistemi centrali all'interno della monoposto. Parlo sempre pensando al colore nero della nostra livrea".

condivisioni
commenti
Leclerc aveva le cinture slacciate: si è dovuto fermare!

Articolo precedente

Leclerc aveva le cinture slacciate: si è dovuto fermare!

Prossimo Articolo

Report F1: Perché la crisi Ferrari non trova risposte?

Report F1: Perché la crisi Ferrari non trova risposte?
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021